Categorie

Ariel Dorfman

Traduttore: A. Serra
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2006
Pagine: 42 p. , Brossura
  • EAN: 9788806175757

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Cristiano Cant

    31/08/2016 03.30.07

    Supplicante e crudo come un dorso che sente proiettili entrargli dentro e grida senza stancarsi, gelido come la cronaca di due cuori che depongono ai piedi della verità la loro coscienza, libero come un affronto d'amore che spazza via ogni flaccido strato formale, feroce come il linguaggio che si spoglia del troppo. Solo un uomo e una donna a spaccare la scena, solo due voci, due destini, ma nel pieno della loro nudità svelata, del loro gioco a tacere finalmente caduto, della vita che passa; il tutto in qualche decina di pagine che terrorizzano e affascinano davvero simili come sono a quella chimera di intesa, passione e rancore che vivono come in una costrizione a capirsi, a darsi senza risparmio, e naturalmente invano. Una condanna per paradosso, il Purgatorio, il luogo del sempre, dell'errore compreso, dell'espiazione tentata, una corte che esamina e ispeziona nel dentro di ognuno come una lastra di morali schiaccianti, il nostro arrogante schema di equilibri via via fiaccato da faccia a faccia tremendi, talvolta quasi mortali. Dirà la Donna:"hai divorato il mio passato come un avvoltoio, come un avvoltoio. Non è avanzato niente, nemmeno le ossa". Un inventario di rinfacci, rimproveri, rimpianti, un corpo a corpo che spera - forse - in una bava di redenzione, ma che continua a ricadere nel suo stesso specchio come in una prova troppo grande per essere affrontata o semmai vinta. Asciutto, impassibile, sfacciato e dirompente, un testo splendido, da consigliare senza ripensamenti. Un uomo consapevole d'aver fatto soffrire, una donna lacerata e lucida a tenergli testa, e il resto è il grande sogno del teatro, eterno e classico, l'indecifrabile magia della scena che rovista tra le mille facce dell'animo umano, in cerca, forse, soprattutto, del segreto del pentimento. Dirà l'Uomo:"La migliore vendetta è quella di non imitare coloro che ci hanno offeso. Sei stata tu a insegnarmelo". Una trama di male unito ad altro male, tragicamente, senza scampo. Straordinario.

Scrivi una recensione