€ 7,99

€ 9,99

Risparmi € 2,00 (20%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Mr Gaglia

    11/10/2014 15:18:50

    Il personaggio creato da Antonio Albanese, balza dal piccolo al grande schermo; vale a dire dalla misura spazio-temporale dello sketch al lungometraggio di narrazione sotto la guida, e la responsabilità, di Giulio Manfredonia e atterra in piedi. Qualunquemente si posiziona molto bene rispetto alle aspettative dei "gufi": non annoia, non divaga, non infarcisce la sceneggiatura di corpi estranei, buoni per una gag in più ma in fondo accessori. Non fa ridere eccessivamente, e questo può apparentemente rappresentare un problema: ma solo apparentemente. Il film ha uno sprint della realtà politica attuale architettata a dovere dalla coppia Manfredonia-Albanese. Tutto si concentra nel personaggio di Cetto: la sua mancanza di un limite, le colate di cemento sulla spiaggia, delle fogne che scaricano in mare, dei buoni benzina in regalo o dei brogli elettorali e nemmeno della bigamia. Delle allusioni ai pregiudicati e delle "assessore" scelte in base al fisico. Qualunquemente non va scambiato per un film d'intrattenimento, anche se non mancano diverse battute molto divertenti/ironiche ("Presto io sarò sindaco per cui tu per legge sarai vicesindaco") e nemmeno per una tragicommedia alla Fantozzi, sebbene il regista lo citi tra le ispirazioni: piuttosto, è un film "violento" che non fa sconti e regala al "cattivo" una vittoria su tutta la linea. Il qualunquismo di questo imprenditore prestato alla politica, sempre allegro e in movimento da un abuso di potere ad un altro, menefreghista in teoria e in pratica, dovrebbe essere qualcosa di cui ridere per esorcismo, per isteria dettata dalla paura, non per spasso o per il piacere di guardarci allo specchio. Se proprio occorre dargli un'etichetta, si dirà che è un film "di denuncia" che ha scelto la via della satira anziché quella della tragedia. Assolutamente da avere!

  • User Icon

    Davide

    25/05/2012 14:50:20

    Il film è guardabile e sinceramente fa ben poco ridere a mio parere, di certo fa riflettere, ma le risate le stramma a malapena.

  • User Icon

    FFortunato

    05/02/2012 09:49:43

    Un buon film, che fa ridere e fa riflettere. Meglio la prima parte, nella seconda la carica di Albanese si affievolisce.

Scrivi una recensione
  • Produzione: 01 - Home Entertainment, 2011
  • Distribuzione: Rai Cinema - 01 Distribution
  • Durata: 96 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: Widescreen
  • Area2
  • Contenuti: trailers; dietro le quinte (making of); video musicale: "Onda calabra"