Quartet - Vinile LP di Ben Webster,Art Tatum

Quartet

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Supporto: Vinile LP
Numero supporti: 1
Etichetta: Panam Records
Data di pubblicazione: 2 marzo 2015
  • EAN: 8436539312437
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 15,90

Punti Premium: 21

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
VINILE
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Questo album rappresenta una delle pochissime testimonianze della collaborazione tra Art Tatum e Ben Webster. Le loro uniche altre registrazioni insieme conservate sono costituite da quattro brani trasmessi dal programma radiofonico "The New World A-Coming", Program # 17, registrato a New York il 25 Giugno 1944. Tuttavia, quelle registrazioni non sono neanche lontanamente paragonabili a ciò che sarebbe nato dal loro incontro in studio una dozzina di anni dopo, l’11 Settembre 1956. Siamo profondamente debitori a Norman Granz, ideatore e responsabile di quella registrazione. All'inizio degli anni Cinquanta, lo stile musicale Tatum cominciava a essere considerato un po’ obsoleto rispetto al suono di Bud Powell, Thelonious Monk e altri pianisti moderni. Così, era più difficile per lui trovare contratti discografici. Granz ha cercato di porre rimedio a questa grave svista offrendo a Tatum la possibilità di registrare delle lunghe sessioni, sia come pianista solista e sia in compagnia di altre figure del jazz del calibro di Benny Carter, Lionel Hampton, Buddy DeFranco, Buddy Rich e, naturalmente, il grande Ben Webster. Ad accompagnarli in quella occasione troviamo Red Callender al contrabbasso e Bill Douglass alla batteria. Questa sessione sarebbe stata l’ultima registrazione in studio di Tatum, che sarebbe morto meno di due mesi dopo.
  • Ben Webster Cover

    Propr. Benjamin Francis Webster. Tenorsassofonista statunitense di jazz. Influenzato da Coleman Hawkins, maturò una sonorità sensuale e un ricco vibrato. Suonò con le orchestre di Bennie Moten e di Fletcher Henderson (1932), con Cab Calloway (1935-37), di nuovo con Henderson (1937-38), con Duke Ellington (1940, 1943, 1948). Proseguì poi con gruppi propri o come freelance, trasferendosi nel 1964 in Europa. Approfondisci
  • Art Tatum Cover

    Propr. Arthur Tatum. Pianista statunitense di jazz. Quasi completamente cieco, era in possesso di una tecnica prestigiosa che lo spinse a un brillante virtuosismo, tipico del suo tempo, ma riscattato in lui da momenti di autentica, geniale inventività, tanto sul piano delle armonie quanto nella elaborazione melodica di un vastissimo repertorio di canzoni. Formò nel 1943 un fortunato trio, ma si espresse al meglio soprattutto da solista. Approfondisci
Note legali