Quartetti per archi - CD Audio di Ludwig van Beethoven,Anton Webern,Isang Yun

Quartetti per archi

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Aparte
Data di pubblicazione: 11 aprile 2016
  • EAN: 3149028077827
Arirang (arr. Sung-Min Ahn)
  • Ludwig van Beethoven Cover

    Compositore tedesco. La formazione musicale e culturale. Dei suoi antenati, contadini fiamminghi, si hanno notizie che risalgono al sec. xvi; il nonno Ludwig, forse il primo musicista della famiglia, aveva lasciato nel 1731 la terra d'origine per stabilirsi a Bonn come strumentista della cappella arcivescovile; anche il figlio di lui, Johann (il padre di B.), fu stipendiato come tenore nella stessa cappella. Le ristrettezze economiche e i disordini psicologici di Johann, che finì alcoolizzato nel 1792, segnarono l'infanzia di B. Dopo un tentativo del padre di lanciarlo come ragazzo prodigio (tentativo che fallì), egli iniziò la sua vera e propria educazione musicale sotto la guida di C.G. Neefe, un seguace dello stile «sentimentale» di Ph.E. Bach, che gli aprì... Approfondisci
  • Anton Webern Cover

    Compositore austriaco. Iniziò gli studi scolastici nella città natale e li proseguì a Graz e a Klagenfurt, dove a dieci anni (1893) intraprese gli studi musicali (pianoforte e violoncello) sotto la guida di E. Komauer, un insegnante locale. Nel 1902 si iscrisse all'università di Vienna, frequentandovi i seminari di armonia e contrappunto tenuti da H. Graedener e Navratil e laureandosi nel 1906 in musicologia con G. Adler (tesi su H. Isaak). L'incontro con schÖnberg e la poetica dell'«aforisma». All'estate 1903 risalgono le sue prime composizioni (alcuni Lieder e la ballata Jung Siegfried); W. le sottopose a Schönberg, il quale decise di prenderlo tra i suoi allievi; sotto la sua guida W. compose i Lieder op. 3 (1907-08) su poesie di S. George e il primo movimento di un Quintetto per archi... Approfondisci
  • Isang Yun Cover

    Compositore coreano naturalizzato tedesco. Caratteristico della sua produzione è il tentativo di fondere le tecniche apprese a Darmstadt con la tradizione asiatica. Ha composto 4 opere, fra cui Der Traum des Liu-Tung (1965) e Sim Tjong (1972). Inoltre, Om mani padme hum per soli, coro e orchestra, su testi tratti dai discorsi del Buddha (1964); pagine sinfoniche come Fluktuationen (1964) e Dimensionen (1971); 5 Sinfonie (1982-87); Konzertante Figuren (1972) e Impression (1986) per piccola orchestra; vari concerti, di cui 2 per violini (1981-86), 1 per oboe e arpa (1977), 1 per clarinetto (1980) ecc. Tra le molte pagine cameristiche si ricordano i Quartetti per archi n. 3 (1959), n. 4 e n. 5 (1989-90), un Ottetto (1978), 2 Concerti da camera (1990), Movement I e II per quintetto di fiati (1991),... Approfondisci
| Vedi di più >
| Vedi di più >
Note legali