Quartetti per archi n.2 op.17 SZ67, n.4

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Bela Bartok
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Harmonia Mundi
Data di pubblicazione: 26 gennaio 2017
  • EAN: 3149020223529

Da anni protagonista del panorama concertistico internazionale, il Jerusalem Quartet si distingue per il suo affascinante suono d’insieme e per la capacità di esprimere l’essenza più intima di tutte le opere del suo vastissimo repertorio.
Il Jerusalem Quartet ci porta a toccare l'essenza del genio di Béla Bartók. I Quartetti per archi infatti scandiscono l'evoluzione del suo stile e le trasformazioni della sua esistenza. Dal Secondo Quartetto (1915-1917) che riflette il periodo della prima guerra mondiale e la sua travagliata vita personale, al Quarto dove la ricerca sul ritmo, la tonalità e il timbro propone delle sonorità inaudite di "musica notturna", fino all'angoscia incontenibile del Sesto, nato mentre il suo sogno di fratellanza universale si spezza contro l'ascesa del nazionalismo e la guerra.
  • Bela Bartok Cover

    Compositore e pianista ungherese.L'attività di pianista e di etnomusicologo. La sua prima educazione avvenne in un ambiente familiare dominato dall'amore per la musica. Fu la madre a insegnargli i rudimenti del pianoforte; poi, nel 1893, B. intraprese a Bratislava, con L. Erkel, gli studi di composizione, che completò (1899-1903) all'Accademia musicale di Budapest. Negli anni successivi, mentre iniziava la sua intensa attività di pianista, cominciò a coltivare un appassionato interesse per il canto popolare ungherese e balcanico, dedicandosi con Kodály alla raccolta e allo studio dei suoi documenti. Insegnante di pianoforte, dal 1907, all'Accademia di Budapest, proseguì con grande successo la carriera concertistica in patria e all'estero, esibendosi spesso anche insieme alla moglie, pure pianista,... Approfondisci
  • Jerusalem Quartet Cover

    Da anni protagonista del panorama concertistico internazionale, il Jerusalem Quartet si distingue per il suo affascinante suono d''insieme e per la capacità di esprimere l''essenza più intima di tutte le opere del suo vastissimo repertorio. Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali