Quartetti per archi vol.17

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Louis Spohr
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Marco Polo
Data di pubblicazione: 18 giugno 2014
  • EAN: 0636943535226

€ 16,90

Punti Premium: 17

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD

Scrivi cosa pensi di questo articolo
5€ IN REGALO PER TE
Bastano solo 5 recensioni. Promo valida fino al 25/09/2019

Scopri di più

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Quartetto n.10 in La maggiore per archi op.30; Variazioni in Re minore per quartetto d’archi op.6; Quartetto n.18 in Si minore per archi op.61; Quatuor brillant n.3 per archi
Louis Spohr continuò a comporre quartetti per archi per tutta l’arco della sua vita, ritenendoli tra le opere più importanti della sua vasta produzione. In particolare, Spohr considerò sempre il Quartetto n.10 in La maggiore uno dei suoi lavori più riusciti, come dimostra il fatto che lo eseguì spesso nei salotti viennesi per mettere il mostra il suo talento di violinista e di compositore a un pubblico che era abituato ad ascoltare i capolavori di Haydn, Mozart e Beethoven. Sotto l’aspetto virtuosistico, la parte del primo violino di questo quartetto si pone sullo stesso piano del Quatuor brillant n.3, un’opera scritta da Spohr per una lunga tournée concertistica con la quale il compositore tedesco si proponeva di dare una svolta alla sua carriera dopo aver abbandonato il suo posto all’Opera di Francoforte. Le Variazioni op.6 spingono il solista a un vero e proprio tour de force, nel corso del quale deve esprimere un incredibile numero di spunti melodici tratti da un tema che secondo alcuni sarebbe di Franz Joseph Haydn. Questo disco costituisce il diciassettesimo e ultimo volume della straordinaria integrale dei quartetti per archi di Spohr curata dal Moscow Philharmonic Concertino String Quartet, nella cui interpretazione si nota «un fraseggio, un’intonazione, una padronanza tecnica, un suono d’insieme, una sensibilità e una profondità di espressione che si traducono in una meravigliosa musicalità», come ha scritto nella sua recensione il critico della American Record Guide. Come era già avvenuto in molti altri volumi di questa integrale, il programma di questo disco comprende due grandi opere in prima registrazione mondiale, tra cui quella del Quartetto in La maggiore, uno dei principali cavalli di battaglia di Spohr.

  • Louis Spohr Cover

    Compositore, violinista e direttore d'orchestra tedesco. Al servizio della corte di Gotha dal 1805 al '12, direttore dell'orchestra del Theater an der Wien di Vienna dal 1812 e dell'Opera di Francoforte dal 1817, nel 1822 si stabilì definitivamente a Kassel. Concertista infaticabile, fu il fondatore d'una autentica scuola violinistica tedesca e uno dei primi direttori d'orchestra nel senso moderno. Ammiratore, sin dai primi tempi, del genio di Wagner e tenace divulgatore delle musiche di Bach, fu un compositore fecondissimo, romantico nello spirito ma classico nella forma. Dei suoi dieci lavori teatrali, due (Faust, 1816 e Jessonda, 1823) occupano un posto di rilievo nella storia dell'opera tedesca. In campo sinfonico, hanno un certo valore le 9 sinfonie (alcune delle quali quasi a programma)... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali