Quello che non sei

Banchéro

Curatore: G. Cascone
Editore: Giraldi Editore
Anno edizione: 2015
In commercio dal: 18 maggio 2015
Pagine: 346 p., Brossura
  • EAN: 9788861555914
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
Alexander Luthi ha 48 anni e lavora in banca. L'uomo alla morte della madre viene in possesso di documenti nei quali scopre di essere stato affidato a quelli che lui credeva essere i suoi genitori secondo un programma razziale dello stato che toglieva i figli agli "zingari" per darli in adozione a famiglie svizzere. Sconvolto dalla scoperta decide di prendersi un tempo di riflessione circa la sua identità. Si reca quindi in Italia, ad Arma di Taggia, dove abitualmente trascorre le sue vacanze e dove ha vecchie amicizie. Qui conosce uno stalliere rom, Marcel, che sta per andare alla famosa festa annuale dei nomadi a Les Saintes Maries de la Mer in Camargue. Alex decide di recuperare il suo camper in Sardegna e di andare anche lui verso Les Saintes Maries. Lungo il percorso (Genova-Camargue) incontrerà una serie di personaggi che lo aiuteranno a ripensarsi, sia per quel che riguarda la sua identità culturale sia per quel che riguarda i suoi rapporti fondamentali con la compagna Andrea e con la figlia Karin. Il viaggio terminerà a Saintes Maries de la Mer dove tutti i personaggi della storia convergono per vari motivi, senza però incontrarsi.

€ 13,18

€ 15,50

Risparmi € 2,32 (15%)

Venduto e spedito da IBS

13 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Simone Caridi

    04/06/2015 08:27:42

    Il viaggio, il cammino, il pellegrinaggio la ricerca di se, quell'io che troppo spesso viene assopito dalla frenesia di una società che ci estrania da noi stessi in un onirico mondo di perfezione, di programmazione, di finta sicurezza, finché qualcosa sconvolge questa bolla protettiva e ci fa scoprire quanto mai siano fragili le nostre certezze. Questo capita ad Alex Luthi 46 enne banchiere svizzero, un uomo di successo, sicuro della propria vita, almeno all'apparenza, ma alla morte della madre scopre di essere stato adottato, di venire da una famiglia di zingari, un mondo così lontano da quello dell'alta società finanziaria dove vive. Mondi che camminano su sentieri paralleli che non si incontreranno mai, ma per un gioco del destino si incontrano in lui distruggendo tutte le sue certezze e inducendolo in un viaggio in camper tra Sardegna, Liguria, Costa Azzurra fino a Saint Marie de La Mer alla ricerca di se', un momento di pausa dalla vita alla ricerca della Vita; il tutto scandito dall'incontro con vari personaggi così diversi su mondi ancora paralleli, ma con un punto di giunzione, ancora Alex, che convergeranno a Saint Marie de La Mer senza un incontro fisico, ma solo spirituale. Un libro interessante, a tratti molto profondo, ma senza risultare pesante, fa riflettere, ma strappando spesso un sorriso, dato da un ritmo che va via via accelerando verso l'epilogo mantenendoti attaccato alla pagina. Attuale nel parlare del viaggio come ricerca di sé che attira, oggi più di ieri, sempre più persone, sulla questione dei rom e sull'aprirsi allo sconosciuto in un mondo sempre più diffidente. Nonostante sia un lavoro collettivo risulta molto uniforme, se ne percepisce solo le sfumature di questa "collaborazione intellettuale", che non fa che arricchire questo mondo, il quale mi ha piacevolmente colpito e trasportato andando a toccare luoghi e temi a me molto cari soprattutto in questo mio momento personale. Simone Caridi

Scrivi una recensione