La questione ebraica. Testo tedesco a fronte

Karl Marx

Curatore: D. Fusaro
Editore: Bompiani
Collana: Testi a fronte
Anno edizione: 2007
In commercio dal: 10 gennaio 2007
Pagine: 191 p., Brossura
  • EAN: 9788845258077
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
Il pensiero di Marx gode di un'attualità inesauribile in ambiti impensati: in questo scritto del 1843 il filosofo cerca di rispondere a uno dei quesiti politici più sentiti al suo tempo: come comportarsi nei confronti degli ebrei in Europa? La sua risposta è che gli ebrei si possono emancipare solo se rinunciano all'ebraismo, giacché bisogna emancipare l'uomo in quanto uomo: nella società capitalistica nessuno (e non solo l'ebreo) è veramente libero. Il testo, che fu impropriamente utilizzato anche in chiave antisemita dai nazisti, ha pertanto la duplice valenza di ferire la nostra coscienza affinché non dimentichi e non ripeta le tragedie del Novecento e di esaminare una delle vie alternative della cultura occidentale.

€ 9,35

€ 11,00

Risparmi € 1,65 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Piero Giombi

    10/06/2012 16:04:36

    Per Marx tutti gli uomini, quindi anche gli ebrei, sono oppressi dal capitalismo e si rifugiano nella religione come in un oppio consolatorio. Solo con la creazione di una società senza classi sociali, in cui ognuno riceverà secondo i suoi bisogni (questo è il Comunismo, per Marx), si avrà la felicità in Terra. Come arrivare a questa mitica età dell'oro, però, non si capisce bene e tantomeno come possa funzionare. Dice che lo Stato è lo strumento di oppressione di una classe sull'altra e con l'avvento del Comunismo sparirà. Sciocchezze, naturalmente, ma visto che San Tommaso Moro ha scritto "Utopia" ed è considerato uno dei più grandi uomini d'Inghilterra, assegniamo a Marx, londinese d'adozione, un voto molto benevolo.

Scrivi una recensione