La questione ebraica. Testo tedesco a fronte

Karl Marx

Curatore: D. Fusaro
Editore: Bompiani
Collana: Testi a fronte
Anno edizione: 2007
Pagine: 191 p., Brossura
  • EAN: 9788845258077
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 9,35

€ 11,00

Risparmi € 1,65 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Piero Giombi

    10/06/2012 16:04:36

    Per Marx tutti gli uomini, quindi anche gli ebrei, sono oppressi dal capitalismo e si rifugiano nella religione come in un oppio consolatorio. Solo con la creazione di una società senza classi sociali, in cui ognuno riceverà secondo i suoi bisogni (questo è il Comunismo, per Marx), si avrà la felicità in Terra. Come arrivare a questa mitica età dell'oro, però, non si capisce bene e tantomeno come possa funzionare. Dice che lo Stato è lo strumento di oppressione di una classe sull'altra e con l'avvento del Comunismo sparirà. Sciocchezze, naturalmente, ma visto che San Tommaso Moro ha scritto "Utopia" ed è considerato uno dei più grandi uomini d'Inghilterra, assegniamo a Marx, londinese d'adozione, un voto molto benevolo.

Scrivi una recensione