-15%
Una questione privata - Beppe Fenoglio - copertina

Una questione privata

Beppe Fenoglio

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Einaudi
Collana: Super ET
Edizione: 2
Anno edizione: 2014
Formato: Tascabile
In commercio dal: 27 gennaio 2014
Pagine: LX-132 p.
  • EAN: 9788806219260

33° nella classifica Bestseller di IBS Libri Narrativa italiana - Moderna e contemporanea (dopo il 1945)

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 10,20

€ 12,00
(-15%)

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

Una questione privata

Beppe Fenoglio

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Una questione privata

Beppe Fenoglio

€ 12,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Una questione privata

Beppe Fenoglio

€ 12,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (10 offerte da 12,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

«"Una questione privata" è costruito con la geometrica tensione d’un romanzo di follia amorosa e cavallereschi inseguimenti come l’"Orlando furioso", e nello stesso tempo c’è la Resistenza proprio com’era, di dentro e di fuori, vera come mai era stata scritta, serbata per tanti anni limpidamente dalla memoria fedele, e con tutti i valori morali, tanto piú forti quanto piú impliciti, e la commozione, e la furia. Ed è un libro di paesaggi, ed è un libro di figure rapide e tutte vive, ed è un libro di parole precise e vere. Ed è un libro assurdo, misterioso, in cui ciò che si insegue, si insegue per inseguire altro, e quest’altro per inseguire altro ancora e non si arriva al vero perché» - Italo Calvino

Nelle Langhe, durante la guerra partigiana, Milton (quasi una controfigura di Fenoglio stesso), è un giovane studente universitario, ex ufficiale che milita nelle formazioni autonome. Eroe solitario, durante un'azione militare rivede la villa dove aveva abitato Fulvia, una ragazza che egli aveva amato e che ancora ama. Mentre visita i luoghi del suo amore, rievocandone le vicende, viene a sapere che Fulvia si è innamorata di un suo amico, Giorgio: tormentato dalla gelosia, Milton tenta di rintracciare il rivale, scoprendo che è stato catturato dai fascisti... Prefazione di Gian Luigi Beccaria.
4,42
di 5
Totale 36
5
19
4
13
3
4
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    maria

    02/07/2019 09:19:05

    Fenoglio è sempre bello

  • User Icon

    Alinghi

    23/06/2019 09:33:58

    Amore, gelosia, amicizia e come scenario la guerra...ne risulta un libro tanto vero quanto crudo...assolutamente da leggere, ottimamemte scritto, ma non c'era il minimo dubbio.

  • User Icon

    andrea

    19/06/2019 06:31:24

    Edizione molto curata con un buon saggio di presentazione.

  • User Icon

    Pulce59

    06/06/2019 22:35:01

    È un classico. Da leggere e rileggere

  • User Icon

    elisabetta

    01/05/2019 08:15:43

    Letto anni fa, riletto in questi due tre giorni. Non so perché, ma mi ero approcciata talmente tanto male a questo autore, da odiare ogni singola lettera, rendendo infinito questo libro e pesante come un mattone. Rileggendolo adesso invece, ho sentito ogni cosa diversamente. Forse è proprio vero che le esperienze e le emozioni fatte negli anni cambiano ogni singolo modo di vedere le cose. L'ho riletto attraverso le mie cose, sentendomi in parte come lui, con quel senso di disappunto e tutti quei dubbi a martellarmi la testa e il cuore. Ella credeva che fosse pronto, fatto uomo dalla guerra, che avrebbe sopportato. "Oh sì, ho sopportato bene, veramente, mi ha passato da parte a parte come un bambino nudo e inerme". Chi non si è mai sentito così? A chi non è sembrato di dover passare attraverso una guerra senza termine, circondato da pochi amici e l'intero mondo a cercare di uccidere quelli come lui. Ma noi siamo fortunati, dannatamente fortunati. Io respiro, io posso mangiare quando voglio quello che voglio o quasi, posso andare al cinema senza dovermi aspettare una retata, posso terminare gli studi anche se con pochi soldi perché non c'è una guerra a chiamarmi a sé... Eppure, anche noi gente fortunata più di tanti altri, perdiamo le persone che abbiamo attorno, in due anni ho visto troppe bare passarmi accanto senza poter fare nulla, immobile e impotente, anch'io crollerò a terra piena di fango stremata dalle forze.

  • User Icon

    Giulia

    30/04/2019 21:34:26

    Una storia d'amore, di amicizia, di sofferenza, di speranza in uno scenario di guerra. È un libro, quasi un racconto vista la brevità della storia, ricco di emozioni; è proprio questa la straordinarietà di Beppe Fenoglio, scrittore in grado di trasmettere emozioni forti senza risultare mai banale. Da leggere assolutamente.

  • User Icon

    Edoardo

    09/04/2019 17:37:47

    Un classico della letteratura italiana del 900. Quasi offensivo dover assegnare un punteggio ad autori come questi. Poche storie, stiamo parlando di libri che prima o poi SI DEVE leggere.

  • User Icon

    Maria P.

    25/03/2019 18:22:14

    Piaciuto moltissimo. Primo approccio a Fenoglio avvenuto con successo grazie a Una questione privata. Romanzo partigiano di matrice autobiografica, racconta infatti la vicenda di un giovane partigiano sullo sfondo dei luoghi che hanno visto protagonista proprio l'autore. La questione privata è quella tra Milton e Fulvia, con lo spettro della gelosia per Giorgio, anch'egli giovane partigiano e amico dei due. La voglia di Milton di scoprire la vera natura del rapporto che intercorreva, in tempo di pace, tra i due, muoverà la vicenda. Vera bellezza del romanzo è, però, la descrizione della vita del movimento antifascista, le dinamiche che lo caratterizzavano che Fenoglio descrive in maniera da coinvolgere pienamente il lettore in quel clima.

  • User Icon

    Martina

    11/03/2019 21:22:33

    Uno dei libri che mi è rimasto più nel cuore, un intreccio appassionato di amore, amicizia, dolore e guerra. Un capolavoro!

  • User Icon

    Matteo

    11/03/2019 18:48:49

    Beppe Fenoglio è stato uno dei nostri grandi scrittori del secondo dopoguerra ed è morto a quarantun anni. Era nato nel '22, quando scoppia la guerra è poco più che un ventenne, studia da ufficiale e quando l'Italia crolla l'8 settembre prende parte alla Resistenza. Aveva tre grandi passioni: la lingua inglese, che aveva imparato prestissimo e che parlava fluentemente, senza mai esser stato né in Inghilterra né negli Usa; la passione civile per la libertà, (avendo avuto anche come insegnanti grandi uomini come il professor Cocito, impiccato dai tedeschi, e il professor Chiodi, che venne deportato in un lager nazista), passione che lo porta ad entrare nella Resistenza, ma non come uno invasato da un ideale assoluto, ma perché è uomo civile che lotta per la dignità della propria patria; ed infine le sigarette. Quest'ultimo vizio lo spegnerà prematuramente. Due mesi dopo la sua morte, in un cassetto, viene ritrovato un manoscritto contenente una serie di racconti, e l'ultimo è il più lungo, proprio lui: Una questione privata. Milton, giovane partigiano di Alba, un giorno torna nella sua casa, dove la governante si lascia sfuggire che Fulvia, la ragazza che ha sempre amato, vede spesso Giorgio, un loro amico anch'egli partigiano. Così Milton decide, deve sapere, e il racconto della guerra partigiana e della vita della Resistenza si impregna di questa tensione palpabile, se Fulvia e Giorgio... oppur no. Ma Giorgio non può dirgli nulla perché è nelle mani dei tedeschi, così Milton vuole catturarne uno per usarlo come merce di scambio. Ci riesce, se lo trascina con sé, ma questi ad un tratto gli sfugge e Milton lo uccide. Nel momento in cui il tedesco muore sa che non rivedrà più Giorgio, sa che non potrà più sapere.

  • User Icon

    fabri

    10/03/2019 17:26:06

    Un romanzo breve ma davvero di grande intensità. Lo stile di Beppe Fenoglio è molto gradevole e scorrevole, al contrario del libro Il partigiano Johnny, dove invece proprio lo stile non mi aveva entusiasmato affatto e aveva rovinato la mia esperienza. Il personaggio di Milton è fantastico, è una mosca bianca, un soldato innamorato in mezzo alla guerra, che continua ad andare avanti sperando di trovare ciò che lui cerca, come se la guerra non ci fosse. L’amore è il motore universale.

  • User Icon

    Giulio

    08/03/2019 13:23:50

    Questo è uno dei libri che amo di più. e' molto breve ma ricco di emozioni e di temi interessanti. Lo consiglio a tutti.

  • User Icon

    Antonio

    07/03/2019 18:15:47

    Un libro ritrovato nel cassetto, una gioia in più per i lettori. Fenoglio scrive di sé, militante partigiano, ma scrive anche di un'intera epoca. Tale libro è figlio peraltro di un'istruzione esistenzialista di matrice heideggeriana, la riflessione sull'esistenza, pur non palese, ripercorre i tragici giorni della Resistenza. L'amore per una donna sembra essere l'unica spinta ad andare avanti, soprattutto nella narrazione del racconto. Un libro assolutamente consigliato, soprattutto ad un pubblico giovane, giovane come il protagonista, Milton, dal nome (forse) significativo.

  • User Icon

    Anna

    03/02/2019 22:02:09

    Amore, gelosia e resistenza; potremmo riassumere così i temi trattati in questo libro, ma ciò che Fenoglio delinea è molto, molto di più. È uno squarcio su una delle pagine di storia più tristi e dure del panorama italiano, uno splendido racconto struggente e malinconico. Milton è alla disperata ricerca di verità, deve scoprire se Fulvia ha mai ricambiato il suo amore e per farlo deve trovare Giorgio. Prende un giorno di riposo e da Alba arriva fino a Mango dove scopre che Giorgio è stato fatto prigioniero dai fascisti. Ha così inizio per Milton un complicato viaggio, fatto di appostamenti e fughe continue, che lo porterà ad un passo dalla sua verità. Il finale, a distanza di mesi e mesi, mi lascia ancora incredula e piena di tristezza. Un capolavoro estremamente consigliato e un autore che voglio approfondire al più presto

  • User Icon

    Susanna

    23/09/2018 17:45:17

    Lo lessi per via del'università, ed è facile giudicare quando un libro ti è ''imposto'': raramente, infatti, quel libro ti dà delle emozioni. Posso invece affermare il contrario per 'una questione privata' di Fenoglio, libro brevissimo ma che riesce a farti emozionare e sperare che il protagonista riesca nel suo intento!

  • User Icon

    Chiara Baldan

    22/09/2018 20:18:17

    Fenoglio con questo libro racconta la Resistenza senza parlare della Resistenza. In primo piano per Milton c'è la sua Fulvia, e il dubbio che gli annebbia la mente. La ricerca della verità lo porta in un viaggio nel quale il paesaggio delle Langhe acquista un ruolo fondamentale. Il finale assolutamente geniale.

  • User Icon

    Fabio

    22/09/2018 16:54:41

    Questa è una storia di resistenza, ma non solo, principalmente è una "questione privata" appunto. Fenoglio non si limita ad un racconto didascalico su cosa è stata la resistenza all'occupazione nazista, che lui stesso aveva vissuto; ma decide di narrare della strenua ricerca di Milton, un badogliano, che impiegherà ogni forza a disposizione nel tentativo di risolvere la sua "questione". In questo modo l'autore ci racconta una storia che esula dalle vicende della resistenza ma "con il muso ben piantato nella resistenza". Si dipana così il racconto delle fatiche di Milton con una sempre più ingombrante resistenza sullo sfondo. Una resistenza sporca, fredda, anche crudele (era guerra vera!), con pochi eroi e con molte persone normali che combatterono per la liberazione dell'Italia dal nemico nazi-fascista.

  • User Icon

    Francesco

    21/09/2018 19:24:25

    Racconto, più che romanzo, in cui ci si immerge in scenari reali magnificamente descritti da Beppe Fenoglio.

  • User Icon

    Luisa

    19/09/2018 07:15:45

    E’ una storia italiana,una storia d’amore e di impegno.Sulle colline ci sono i partigiani, divisi dalla visione della vita.I comunisti e i badogliani,uniti contro lo stesso nemico, ma con un modo diverso di interpretare la politica. Milton vive di un ricordo,tra nebbia,freddo,paura e coraggio.Il ricordo è Fulvia,ragazza capricciosa e volitiva,un po' Rossella O’Hara alla festa alla villa di Ashley. Lui la ama e fa di questo amore il motore che lo spinge a continuare quella guerra senza lamentarsi, fantasma nei boschi nascosto da foglie e nebbia. Casualmente Milton viene a sapere di avere un rivale e di non poter sapere la verità se non cercandolo, Fulvia ha lasciato la villa di campagna in cui hanno trascorso giorni di schermaglie e gioventù, solo Giorgio, suo commilitone, potrà dirgli se davvero tra lui e lei c’è stato qualcosa. Ma Giorgio è stato catturato dai militari e Milton non può far altro che cercare di liberarlo, magari scambiandolo con un prigioniero. Inizia un pellegrinaggio per i boschi, tra i vari reparti di partigiani, aiutato dalla popolazione civile che trema di paura ma riserva un piatto caldo e un rifugio notturno, gente di campagna concreta e stanca di guerra. Milton va avanti con la sua ossessione, ormai liberare Giorgio è una “questione privata”. Fenoglio va su temi cari, i partigiani, la guerra, l’Italia del periodo fascista e fa un ritratto asciutto della situazione, senza troppi giudizi, mostrando “buoni e cattivi” per ciò che sono, ovvero uomini, con debolezze, ossessioni e missioni, ognuno convinto di stare dalla parte giusta. E’ un racconto duro,difficile da seguire per le tante descrizioni ambientali,ma in mezzo a tutta quella nebbia Milton e la sua gioventù emergono,in guerra si ha voglia e bisogno di amare,in fondo c’è speranza se un bimbo studia in una stalla poggiato su un ripiano di fortuna,una famiglia lavora duramente la terra per sopravvivere all’odio e un partigiano vive la sua battaglia quotidiana ricordando due trecce scure

  • User Icon

    Giulia

    18/09/2018 08:10:25

    Un classico della letteratura italiana del 900 ambientato negli anni della Resistenza. La guerra, però, non è la vera protagonista della narrazione ma a farla da padrone è una vera e propria "questione privata" che interessa il protagonista, Milton. Il partigiano partirà in una corsa morbosa alla ricerca della verità sulla ragazza di cui è innamorato. Il libro non mi ha entusiasmato, forse perché mi sarei aspettata dell'altro dalla trama, tuttavia è strabiliante la capacità di Fenoglio di evocare con le sue descrizioni un senso di ottundimento e malinconia che perfettamente si adattano a quel periodo storico e alle condizioni in cui vertevano le sorti del nostro Paese. Molto belle anche le parti che entrano più nel vivo dei meccanismi all'interno delle brigate e in generale della lotta partigiana. Un classico che va letto.

Vedi tutte le 36 recensioni cliente
  • Beppe Fenoglio Cover

    Beppe Fenoglio nacque ad Alba il 1 marzo 1922 e vi trascorse quasi tutta la vita, esclusi i mesi del servizio militare a Roma. L'8 settembre ritorna sulle Langhe, dove combatterà tutta la guerra partigiana, sino alla Liberazione. Si era fatto una profonda cultura letteraria sui poeti e sugli scrittori inglesi, e sulla civiltà anglosassone nel suo complesso, che ammirava come antidoto e rivalsa sulla meschina realtà provinciale del fascismo. Dopo la guerra si impiegò in una ditta vinicola di Alba, per cui tenne la corrispondenza estera. Nell'estate 1962 fu colto dal male inguaribile che lo spense a Torino l'8 febbraio 1963, e che sopportò con stoica fermezza.Esordí nel 1952 con I ventitre giorni della città di Alba (Einaudi) cui seguí... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali