Quintetti per archi (180 gr. + Voucher Download)

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Franz Schubert
Supporto: Vinile LP
Numero supporti: 1
Etichetta: Deutsche Grammophon
Data di pubblicazione: 20 ottobre 2017
  • EAN: 0028947981190
Salvato in 3 liste dei desideri
Ristampa Deutsche Grammophon su Vinile da 180 grammi.
Rimasterizzazione 24-bit 96khz partendo dei master originali.
Include Voucher per il Download del contenuto in formato digitale.
  • Franz Schubert Cover

    Compositore austriaco.Gli anni di formazione e i primi lavori. Figlio di un maestro originario della Slesia, trascorse tutta la sua esistenza, tranne qualche giro turistico e due brevi periodi di insegnamento in Ungheria, a Vienna e nei suoi immediati dintorni. Nel 1808, grazie al suo talento musicale, poté entrare a far parte del coro della cappella della corte imperiale. Come fanciullo cantore frequentò anche il seminario imperiale, dove ricevette una buona istruzione. Nel 1813, respinta l'offerta di un'altra borsa di studio, lasciò la scuola per far pratica come insegnante, studiando nel frattempo la composizione con Antonio Salieri, che già aveva notato il suo talento. Durante i tre anni successivi S. visse con la famiglia e insegnò nella scuola del padre, componendo intanto i suoi primi... Approfondisci
  • Amadeus Quartet Cover

    Quartetto d'archi fondato a Londra nel 1947 da tre musicisti austriaci espatriati, Norbert Brainin (primo violino), Siegmund Nissel (secondo violino), Peter Schidlof (viola), e dal violoncellista inglese Martin Lovett. Affermatosi rapidamente in tutto il mondo (in particolare negli USA e in Germania), è stato considerato negli anni '60-'70 uno dei maggiori quartetti soprattutto in Mozart, Schubert e Beethoven (di cui ha inciso l'integrale), dei quali ha dato un'interpretazione «apollinea», puntando sulla raffinatezza del fraseggio, la levigatezza del suono, l'eleganza espressiva e l'omogeneità dell'insieme. Per contro, il piglio troppo sorvegliato ne ha reso talvolta meno persuasiva l'interpretazione di autori che richiedono più verve (Haydn), nerbo (Brahms) e asprezza (Bartók). Approfondisci
  • Emil Gilels Cover

    Pianista russo. Allievo dei conservatori di Odessa e di Mosca, vincitore nel 1938 del primo premio al concorso Ysaye di Bruxelles, si affermò come uno dei maggiori pianisti del suo tempo con un repertorio vastissimo, da Bach a Bartók, e uno stile interpretativo insieme energico e rigoroso, ma anche capace, specie nell'ultimo periodo, di profondità e intimismo. Approfondisci
Note legali