Editore: Mondadori
Collana: Omnibus
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 4 settembre 2018
Pagine: 348 p., Rilegato
  • EAN: 9788804683841

nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa italiana - Di ambientazione storica

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Disponibile anche in altri formati:
Descrizione

Partendo da fatti della nostra storia recente che non molti conoscono e raccontandoli con maestria narrativa, il libro mostra le amare radici di ciò che abbiamo oggi sotto gli occhi.

In una mattina di febbraio del 2004 un uomo fa irruzione in un ospedale di Imola. Il suo nome è Jean Lautrec. Incurante di sorveglianti e infermieri si precipita nella stanza in cui è sdraiato un uomo sedato e intubato. È un sacerdote, padre Marco Giraldi, che è riuscito a sfuggire ai sicari assoldati dalle multinazionali contro cui si è messo per fermare la distruzione della foresta amazzonica e dei suoi popoli. Ma la sua fuga ha avuto un prezzo. Ora giace nel letto, avvelenato e tenuto in vita dalle macchine. Ha continuato a combattere la causa dei deboli, a dare speranza a chi non ne ha. Jean Lautrec a denti stretti ringhia: "Cosa ti hanno fatto, comandante?". Padre Marco e Jean si erano conosciuti tanti anni prima, in un altro continente, in un altro tempo. In Congo, proprio mentre il paese stava per ottenere l'indipendenza dal Belgio. Ma gli eventi erano precipitati. Il discorso di un giovane rivoluzionario, Patrice Lumumba, aveva incendiato gli animi e il Congo aveva preso fuoco. Era scoppiata la guerra civile, gli scontri tra le etnie, la caccia ai colonizzatori. Padre Marco però decide di non scappare. Resterà in Congo a difendere i confratelli innocenti in quel paese in preda al caos, le vittime di un odio e di una violenza feroce che non risparmia né vecchi, né donne, né bambini. Ma non può riuscirci da solo. Ha bisogno di una squadra, composta da quello che in quel momento può trovare. E sotto le parvenze di professionisti in disarmo, di giovani ansiosi di avventura, di relitti umani, troverà degli eroi. Nasce così il Quinto Commando: guerrieri, mercenari, tra cui Kazianoff, un medico russo alcolizzato ex Spetsnaz, Louis, un prete vallone rinnegato per amore, Rugenge, il leopardo nero, giovane cacciatore congolese dalla mira micidiale, lo stesso Jean Lautrec imbattibile con il mitra, tutti agli ordini di padre Marco, il Templare di fine millennio… Valerio Massimo Manfredi, ispirandosi liberamente a una storia vera, scrive uno straordinario romanzo epico. Partendo da fatti della nostra storia recente che non molti conoscono e raccontandoli con maestria narrativa, mostra le amare radici di ciò che abbiamo oggi sotto gli occhi. Quinto comandamento è un libro indimenticabile, come i personaggi che animano le sue pagine ed entrano indelebilmente nel cuore dei lettori.

€ 17,00

€ 20,00

Risparmi € 3,00 (15%)

Venduto e spedito da IBS

17 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Il peggior Manfredi di sempre

    28/10/2018 21:03:53

    Già con Le idi di Marzo Manfredi aveva cominciato a perdere il suo smalto, ma in questo caso credo abbia raggiunto i livelli più bassi della sua storia letteraria (che pure era stata esaltante fino a pochi anni fa). La trama è ripetitiva, noiosa e non emerge alcun pathos dal racconto. Anche i momento più drammatici sono raccontati quasi in maniera pedante, sembra più una cronaca asettica che un romanzo (anche se ispirato ad una storia vera). Il primo e l'ultimo capitolo, gli unici apparentemente di pura fantasia, sembrano tratti da un film americano di serie B. Insomma, Manfredi ha preso un'ottima storia e l'ha raccontata senza aggiungere niente di proprio

  • User Icon

    Carlo

    23/09/2018 18:30:53

    Il miglior Manfredi di sempre. Ottima trama ottimi personaggi. Con un finale spettacolare. Consigliatissimo!

  • User Icon

    Marco

    22/09/2018 16:32:03

    È un bel libro ma a tratti ripetitivo

  • User Icon

    Francesco

    21/09/2018 17:25:55

    Padre Mario Giraldi, bergamasco d'origine, ha aiutato i partigiani durante la Seconda Guerra Mondiale ed è partito pochi anni dopo per la sua prima missione. Il Congo decolonizzato è la terra destinata alle sue opere e alla sua attenzione. Un territorio in cui i belgi stanno pensando di andarsene e i partiti indipendentisti del Paese stanno emergendo con sempre maggiore forza e aggressività. In tale polveriera, Patrice Lumumba, giovane leader e futuro primo ministro del Paese, spicca grazie anche al suo duro discorso rivolto al re del Belgio nella giornata di proclamazione dell’Indipendenza del Congo. L’immediata e precipitosa decisione di Bruxelles di ritirarsi in fretta dalla zona, apre così un periodo fatto di guerre e violenza tra tribù, fazioni e partiti del Congo. In questa situazione incandescente si muove Padre Mario, ben presto costretto a scoprire di dover mettere in discussione anche i dieci comandamenti. Dovrà rivedere persino il quinto: non uccidere. Questo libro lo consiglio vivamente, molto affascinante e estremamente scorrevole.

  • User Icon

    Gabri

    19/09/2018 12:27:08

    Li ho letti tutti i suoi libri. Questo a momenti mi annoiava troppo ripetitivo.

  • User Icon

    Mattia

    19/09/2018 08:05:20

    Ottimo libro!

  • User Icon

    moreno63

    17/09/2018 07:57:33

    Manfredi, come sempre, riesce a richiamare l'attenzione su temi storici o (come in questo caso), attuali con la leggerezza del romanziere.Un solo appunto, perchè non cercare di spiegare le ragioni della crudeltà, quasi animale, dei Simba, con più di 5 righe di critica dell'occidente (schiavista e coloniale). In un romanzo di oltre 300 pagine forse sono un po' pochine. Solo per questo 4 stelle.

Vedi tutte le 7 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione