Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Il quinto evangelio - Mario Pomilio,Santini Wanda - ebook

Il quinto evangelio

Mario Pomilio

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Curatore: Wanda Santini
Editore: L'orma
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 2,99 MB
Pagine della versione a stampa: 504 p.
  • EAN: 9788831312547
Salvato in 5 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

A distanza di quarant'anni dalla pubblicazione, sempre più "Il quinto evangelio" appare «uno degli ultimi grandi romanzi italiani» (come lo definisce Gabriele Frasca nel saggio incluso in questa nuova edizione, la quale riporta anche - grazie alle carte depositate al Fondo di Pavia - un insight nel suo travagliato processo compositivo). Composto negli stessi anni di "Petrolio" di Pasolini e degli ultimi racconti di Manganelli, è loro accomunato dalla «filologia fantastica»: presentandosi come raccolta di materiali dei quali l'autore si finge mero trascrittore. Così rinnovando, moltiplicandolo, lo stratagemma - di anche manzoniana memoria - del "manoscritto ritrovato". Ma dando pure vita, come a caldo annotò lo stesso autore, a «un'opera totale che oltrepassa le solite barriere dei generi letterari e riesce insieme narrazione e saggio, dibattito d'idee, fantasia e, possibilmente, poesia». Ora, se c'è un testo che vive la sua unità, da sempre, nella collazione di versioni diverse questi sono appunto i Vangeli: da sempre facendo immaginare una fonte ulteriore, più vicina alla Parola di Cristo. È questa l'«emozione culturale» che ha ispirato a Mario Pomilio la vicenda di Peter Bergin, soldato americano che nel 1945, in una canonica bombardata di Colonia (sul finire, dunque, del «buio allo stato puro» della guerra: come in due altri capolavori degli stessi anni, "L'arcobaleno della gravità" di Pynchon e "Horcynus Orca" di D'Arrigo), scopre dei materiali relativi proprio al mitico quinto evangelo. Inizia così una quête, che utilizza con inquietante frequenza l'apocrifo Vangelo di Tommaso (scoperto, giusto nel '45, nel sito gnostico di Nag Hammâdi) e diviene la più profonda metafora del tormentato rapporto con la fede degli uomini del nostro tempo (nella «sfida sperimentale», come la definì l'autore, che meglio ha interpretato lo spirito del Concilio). Perché se «Iddio ci ha parlato una volta per tutte, attraverso i Vangeli» il suo silenzio, da allora, va preso «come un mutismo deliberato. O, più verosimilmente, come una delega permanente della Parola. Spetta ora a noi parlare di lui, e se è possibile in nome suo».
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,75
di 5
Totale 4
5
3
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    n.d.

    03/05/2019 09:46:12

    Un classico della letteratra contemporanea, ma non aspettatevi Dan Brown!

  • User Icon

    Marco

    10/04/2019 15:29:06

    Per chi fosse appassionato di storie di libri, monaci, biblioteche, abbazie e di bella scrittura non si può non consigliare questo capolavoro letterario, invero sottostimato, ed oggi in parte dimenticato. Il quinto evangelio è un opera ibrida: è un saggio, è un romanzo, è un epistolario e forse tantissimo altro. La penna superlativa di Pomilio incanta, seduce, ci trasporta lontano dalle miserie del quotidiano vivere, in un viaggio irrinunciabile e imperdibile. L'orma editrice con encomiabile operazione editoriale ce lo restituisce in questa edizione definitiva, arricchita anche da tre scritti di Pomilio. Riscopritelo, merita.

  • User Icon

    stefania

    15/06/2017 08:47:30

    Libro raro! Incredibile la capacità dell'autore di muoversi fra vari registri letterari, di inventarsi documenti storici... e di dare corpo ad un libro per nulla scontato e che fa riflettere: chi è il quinto evangelista? forse ciascuno di noi?

  • User Icon

    Sandro

    03/01/2017 18:38:53

    Prova di straordinaria bravura letteraria nell'invenzione di documenti di varie epoche. Documenti che rappresentano la traccia di una tradizione viva e misteriosa che si rifà al testo perduto di un presunto Quinto evangelio. A tratti il racconto che ne scaturisce non è fluido e rischia di ripetersi, ma vale la pena di continuare per godere dell'ultimo splendido capitolo.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente
  • Mario Pomilio Cover

    (Orsogna, Chieti, 1921 - Napoli 1990) scrittore italiano. Ha pubblicato vari saggi (Dal naturalismo al verismo, 1962; La fortuna del Verga, 1963 ecc.) e libri di narrativa: L’uccello nella cupola (1954), una riflessione sulla violenza e la dissoluzione dell’individuo di fronte alla perdita di Cristo, Il testimone (1956), La compromissione (1965, premio Campiello), ritratto della mediocrità di ambienti politici di provincia, Il cimitero cinese (1969), Il quinto evangelio (1975), Il Natale del 1833 (1983, premio Strega). In tutte le sue opere s’intrecciano impegno etico, afflato religioso e acuta sensibilità civile. Postumo è stato pubblicato il romanzo Una lapide in via del Babuino (1991). Approfondisci
Note legali