Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Il re dei re (DVD)

The King of Kings

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: The King of Kings
Regia: Nicholas Ray
Paese: Stati Uniti
Anno: 1961
Supporto: DVD
Salvato in 17 liste dei desideri

€ 12,99

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 10,78 €)

Quando nasce Gesù a Betlemme, tutta la Giudea è in fermento per la spietata dominazione romana. A ciò si aggiunge la tirannica soggezione in cui è tenuto il popolo ebraico da Erode, una fosca figura di regnante, cui presto succederà il figlio Antipa. Superstiziosamente allarmato per l'annuncio della nascita del nuovo re di Giudea, Antipa ordina che tutti i bambini al di sotto di due anni vengano uccisi.
5
di 5
Totale 2
5
2
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    angela

    03/07/2020 09:32:20

    Commovente la vita di Gesù, la consiglio di guardare a tutti. Poi il film è stato fatto molto bene. Complimenti all'attore che recita la parte di Gesù: bravissimo.

  • User Icon

    maria

    31/03/2019 00:17:05

    Consigliato, da vedere.

  • Produzione: A & R Productions, 2015
  • Distribuzione: A & R Productions
  • Durata: 171 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital Mono 1.0);Inglese (Dolby Digital Mono 5.1);Francese (Dolby Digital Mono 1.0);Tedesco (Dolby Digital Mono 1.0)
  • Lingua sottotitoli: Italiano
  • Formato Schermo: 2,35:1 16:9
  • Area0
  • Contenuti: Trailer - Location - Premiere 1 - Premiere 2 - Poster & locandine - Galleria fotografica
  • Nicholas Ray Cover

    Nome d'arte di Raymond N. Kienzle, regista statunitense. Proveniente da studi di architettura, dopo aver lavorato in radio e in teatro, nel 1947 realizza un folgorante debutto con La donna del bandito, gangster-movie asciutto e melanconico, seguito l'anno successivo da I bassifondi di San Francisco – dramma giudiziario con H. Bogart che difende un giovane accusato di omicidio – il cui vero soggetto è però l'aspro confronto tra le generazioni. Il diritto di uccidere o Paura senza perché (1950) è un amaro ritratto di Hollywood nella figura dello sceneggiatore Dixon Steel (ancora Bogart): un film intriso di cinismo e violenza. Nel western crepuscolare Il temerario (1952), mette in scena ancora una volta un uomo tormentato e inasprito dalla vita (R. Mitchum), che si mantiene esibendosi nei rodei,... Approfondisci
  • Viveca Lindfors Cover

    Propr. Elsa V. Torstendotter L., attrice svedese. Diplomata all’Accademia reale d’arte drammatica di Stoccolma, debutta nel cinema con la commedia Snurriga familjen (1940) di I. Johansson. La sua lunga carriera, che copre più di mezzo secolo, si divide fra il paese natale e gli Stati Uniti. Straordinariamente bella, dai lunghi capelli neri, arriva a Hollywood nel 1946 grazie alla Warner Brothers che vede in lei una nuova G. Garbo o I. Bergman. Uno dei suoi primi film americani la vede accanto a R. Reagan in Night Unto Night (Sempre più notte, 1949) di D. Siegel, che diviene suo marito. Nel 1962 vince l’Orso d’argento a Berlino per la sua interpretazione di Ines in Tre individui tanto odio di T. Danielewski. La sua ultima apparizione, dopo quasi cento film, è in Riccardo III - Un uomo, un re... Approfondisci
  • Robert Ryan Cover

    Attore statunitense. Campione di box al college, dopo una serie di occupazioni provvisorie frequenta a Hollywood il Max Reinhardt Theatrical Workshop. Esordisce (1940) conquistando ruoli di supporto nel cinema d'azione (Giubbe rosse, 1940, di C.B. DeMille) e nel dramma (Tragico Orien­te, 1943, di E. Dmytryk) per la rko, cui alterna una fortunata attività teatrale. Nel dopoguerra la sua asciutta durezza, nel volto scavato e nevrotico, lo rende interprete ideale di personaggi ruvidamente positivi o più spesso ambigui malvagi sul filo della legalità. Il razzista violento di Odio implacabile (1947) di E. Dmytryk gli vale una nomination, mentre i suoi personaggi continuano a esprimere psicologie paranoiche (Atto di violenza, 1948, di F. Zinnemann) o sadiche (Presi nella morsa, 1949, di M. Ophüls)... Approfondisci
Note legali