Categorie

Gianrico Carofiglio

Editore: Einaudi
Collana: Super ET
Anno edizione: 2016
Formato: Tascabile
Pagine: 280 p. , ill. , Brossura

45° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa italiana - Gialli - Narrativa gialla

  • EAN: 9788806230265
Usato su Libraccio.it € 6,75

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Maria Cristina Flumiani

    05/10/2016 11.49.26

    Quello che mi piace di Carofiglio è lo stile, anzi, il tono: tranquillo, spontaneo; mi viene quasi da pensare che avrei potuto scriverlo io, il libro. Il protagonista, Guerrieri, è un avvocato di quarantotto anni che vive solo, come tanti; ma soprattutto, è un uomo, pieno di dubbi, paure, rimpianti, che si confronta quotidianamente con il suo mondo. Leggere il romanzo è come ascoltare le confidenze di un caro amico. Condivido molti dei suoi pensieri: la tentazione di giudicare gli altri dall'alto (a chi non è capitato?), il rimpianto per quello che è andato perduto - dalle persone che abbiamo amato all'idea che avevamo di noi stessi: "Qualcuno ridacchiò, qualcuno scambiò due parole con il vicino: si sentivano uniti dalla sana complicità degli intelligenti contro i cretini. Quelli che sentono più forte questa solidarietà sono i più cretini, pensai" pag. 107 "Com'è possibile che tu abbia amato così tanto una persona,che tu abbia sofferto così tanto per lei, che tu abbia riso così tanto con lei e che ora tu sia così lontano da lei?" pag. 143 "Era una nostalgia strana perché il ricordo doloroso della giovinezza si mischiava a una sensazione diversa, come l'impressione di aver sprecato il mio tempo, di non aver fatto quello che avrei dovuto, di essermi accontentato per paura, vigliaccheria, pigrizia. Mi ricordai una frase che avevo letto qualche settimana prima: non è mai troppo tardi per essere chi saresti potuto essere".pag. 112.

Scrivi una recensione