Requiem

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Giuseppe Verdi
Direttore: Zubin Mehta
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 2
Etichetta: Sony Classical
Data di pubblicazione: 23 aprile 2013
  • EAN: 0887654567222
Salvato in 2 liste dei desideri

€ 9,99

€ 14,50
(-31%)

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Disco 1
1
III. Offertorio
2
II. Dies irae - Dies irae
3
V. Agnus Dei
4
II. Dies irae - Liber scriptus
5
VII. Libera me
6
II. Dies irae - Rex tremendae
7
II. Dies irae - Recordare
8
II. Dies irae - Ingemisco
9
II. Dies irae - Confutatis
10
II. Dies irae - Lacrymosa
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Giuseppe Verdi Cover

    Compositore.La giovinezza e i primi successi. Le origini assai modeste gli resero difficile l'accesso a studi regolari. Iniziò sotto la guida di Pietro Baistrocchi, organista di Roncole, ed esercitandosi su una spinetta acquistatagli dai genitori. Poi Antonio Barezzi, mercante di Busseto e suo futuro suocero, si interessò perché potesse seguire i corsi del locale ginnasio e avesse lezioni da Ferdinando Provesi, organista di Busseto. Intanto, ormai quindicenne, V. aveva cominciato a scrivere musica, profana e sacra, ad uso della locale Società filarmonica e di privati di Busseto; ma il suo desiderio di completare gli studi al di fuori dell'ambiente provinciale urtò contro numerose difficoltà: non ebbe il posto di organista nella chiesa di Soragna, non riuscì a ottenere sovvenzioni finanziarie,... Approfondisci
  • Zubin Mehta Cover

    Direttore d'orchestra indiano. Allievo di Swarowsky, si è affermato fra i grandi interpreti della sua generazione, soprattutto nel repertorio postromantico e del primo Novecento (R. Strauss, Puccini, Schönberg ecc.), segnalandosi per temperamento espressivo, vigore ritmico e senso del colore. È stato direttore stabile delle Filarmoniche di Los Angeles (1962-76) e di New York (1972-91); dal 1978 anche direttore artistico della Filarmonica di Tel Aviv e nel 1984-86 del Maggio Musicale Fiorentino. Approfondisci
Note legali