Un Requiem tedesco (Ein Deutsches Requiem)

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Johannes Brahms
Direttore: Simon Rattle
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: EMI Classics
Data di pubblicazione: 5 marzo 2007
  • EAN: 0094636539324
Disco 1
1
Ein deutsches Requiem (A German Requiem) Op. 45: I. Selig sind, die da Leid tragen (Ziemlich langsam)
2
Ein deutsches Requiem (A German Requiem) Op. 45: II. Denn alles Fleisch es ist wie Gras (Langsam, marschmässig)
3
Ein deutsches Requiem (A German Requiem) Op. 45: III. Herr, lehre doch mich (Andante moderato)
4
Ein deutsches Requiem (A German Requiem) Op. 45: IV. Wie lieblich sind deine Wohnungen (Mässig bewegt)
5
Ein deutsches Requiem (A German Requiem) Op. 45: V. Ihr habt nun Traurigkeit (Langsam)
6
Ein deutsches Requiem (A German Requiem) Op. 45: VI. Denn wir haben hie keine bleibende Statt (Andante)
7
Ein deutsches Requiem (A German Requiem) Op. 45: VII. Selig sind die Toten (Feierlich)
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

5
di 5
Totale 1
5
1
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Jacopo Simoncini

    04/05/2007 13:57:53

    Ho avuto la fortuna di ascoltare i Berliner diretti da Simon Rattle a Torino lo scorso anno: in programma c'era proprio il Requiem tedesco di Brahms. Un'esecuzione superba, allo stesso tempo intima e possente, intensa ma misurata. Il controllo sonoro dei Berliner è sconvolgente: dal pianissimo appena udibile al fortissimo, senza mai una sbavatura o un eccesso. Il disco, registrato a Berlino, restituisce appieno le forti emozioni provate dal vivo.

  • Johannes Brahms Cover

    Compositore tedesco.La formazione e l'incontro con Schumann. I rudimenti di musica impartitigli dal padre, suonatore di contrabbasso, e lo studio del pianoforte, effettuato con F.W. Cossel, gli permisero presto di guadagnarsi la vita in orchestrine locali. Approfondiva intanto, sotto la guida di E. Marxsen, lo studio della composizione. A vent'anni, nel corso di una tournée (accompagnava al pianoforte il violinista R. Reményi) conobbe J. Joachim che, già celebre, lo introdusse nei più influenti circoli musicali tedeschi. Se l'incontro con Liszt a Weimar (1853) lo lasciò indifferente, decisivo per la sua formazione fu quello con Schumann a Düsseldorf. Vedendo in B. una sorta di antidoto alla corrente «progressista» rappresentata da Liszt e Wagner, Schumann segnalò al pubblico il giovane musicista,... Approfondisci
  • Berliner Philharmoniker Cover

    Orchestra sinfonica fondata a Berlino nel 1882 dall'impresario Hermann Wolf, che riunì sotto la direzione di Franz Wüller 54 orchestrali provenienti dalla Bilsesche Kapelle. Nel 1884 la formazione assunse il nome attuale e fu affidata alla guida di J. Joachim, quindi, nel 1887, a H. von Bülow. Da quel momento si alternarono sul podio dell'orchestra ospiti d'eccezione: da Brahms a Grieg, Cajkovskij e R. Strauss. Il vasto repertorio e la qualità delle interpretazioni ne sancirono la celebrità, specie sotto la direzione stabile di A. Nikisch (1895-1921) e di W. Furtwängler (1922-45). L'attività concertistica, non interrotta durante gli eventi bellici, proseguì nel dopoguerra con Sergiu Celibidache e nuovamente, dal '48 al '54, con Furtwängler. L'avvento e la permanenza sul podio di Herbert von... Approfondisci
Note legali