Categorie

Enzo Striano

Editore: Mondadori
Collana: Oscar moderni
Edizione: 2
Anno edizione: 2016
Formato: Tascabile
Pagine: 392 p. , Brossura

63 ° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa italiana - Di ambientazione storica

  • EAN: 9788804668251

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    lucia muscetti

    01/08/2016 20.40.32

    Della ricerca del senso del vivere resta niente e il resto di niente?. La narrazione dello scrittore, Enzo Striano è la bellezza di un cuore di ragazza,di donna che aspira a vivere nella storia curando lo spirito e l'intelletto e coltivando amore,curiosità e rispetto nelle relazioni umane.Amore per una Napoli di fine settecento come città di adozione e di assumerne la struggente poesia di luoghi e persone,ma,nel contempo,sporca,ingenua,maligna,bestiale,annegata negli olezzi dei giochi oscuri della grande storia: teatro osceno dei grandi che con mano impostora delineano il senso e il corso del vivere dell'umana specie.La storia dei pre-potenti della terra. Ma,da qualche parte,nel ripetersi del tempo, qualcuno sogna,sinceramente pensa alla vita, di ciascuno e di tutti,come ad un delicato giardino da coltivare, da consegnare al futuro dei bambini che verranno:il giardino delle libertà,dell'uguaglianza,dell'umana dignità. Però perché gli uomini non sanno placarsi col sereno calore dell'affetto? Perché la sete di potere prevale sull'amore?E come possono sperare gli uomini pace e giustizia scatenando l'odio per imporre la loro impronta nel mondo?L'odio brucia tutto e lascia il resto di niente. L'opera di Enzo Striano è invito a lasciarsi trascendere dalla sublime bellezza dell'arte dello scrivere, a fermarsi a cogliere e coltivare i semi più preziosi che un animo umano possa offrire per consegnare ai bambini un possibile rigoglioso giardino dell'umano futuro.E oggi che la scienza è impegnata in tutte le sfere del vivere, perché non coltivare le Università dell'Amore dove indagare il cuore degli uomini alla ricerca degli anticorpi all'odio e al male del mondo?Se queste sono le domande e le grandi emozioni che il romanzo suscita nel lettore è proprio vero che della tensione del vivere della Pimentel resta niente e il resto di niente? Senz'altro la profondità di questioni,ad arte sollevate dal narratore, possono ancora dare senso indagatore alla storia nostra.

Scrivi una recensione