Categorie

Oscar Wilde

Traduttore: R. Calzini
Editore: Mondadori
Collana: Oscar classici
Edizione: 5
Anno edizione: 2003
Formato: Tascabile
Pagine: 288 p.
  • EAN: 9788804516651

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    emma

    28/06/2015 18.45.53

    Capolavoro. Wilde esplora i vizi e le debolezze della natura umana attraverso un linguaggio perfetto, quasi poetico.Caratterizzato benissimo il personaggio di Lord Henry, che attraverso i suoi monologhi profondi e cinici, si rivolge al protagonista come un diavolo tentatore:chi è solito a sottolineare frasi significative qui avrà l'imbarazzo della scelta! Insomma Wilde ha saputo riassumere i temi della bellezza, dell'arte e del peccato in un solo romanzo, anche abbastanza breve. Imperdibile.

  • User Icon

    Davide

    17/10/2013 18.46.11

    Mi attirerò gli strali di molti devoti di Wilde e di tanti altri cultori della letteratura di cui, preciso, non discuto il buon gusto, ma per me questo rappresenta un mediocre romanzo ( grazie a Dio l'unico scritto da Wilde ) e la peggior prova dello scrittore irlandese. Il fulcro della vicenda è copiato di peso da "Lo strano caso del Dr. Jeckyll e Mr. Hyde" di Stevenson,, con una spruzzata de "Il martire" di Baudelaire ( vedi la suggestiva idea dell'opera che sopravvive al soggetto, peraltro già presente in Keats ). I personaggi sono piatti e odiosi, eccetto Basil, gran parte delle digressioni pseudo-filosofiche superficiali e sconclusionate , autentiche trollate di Wilde nei confronti del pubblico - così come molti dei suoi detti e aforismi, esercizi di stile volti a simulare una profondità e originalità di pensiero alquanto scarse. Massimo rispetto per un autore altrove gradevolissimo e divertente , ma questo lo ritengo un autentico buco nell'acqua.

  • User Icon

    Rosa Barone

    31/03/2013 10.34.41

    un interessante romanzo dell'estetismo inglese dell'800.La straordinaria maestria di Wilde nel raccontare e descrivere i più minuziosi dettagli con parole ricercate, raffinate e talvolta forse troppo opulente, che non sempre si riescono a comprendere e capire fino in fondo. In esso sono presenti molti concetti di arte,dell'amore,del piacere, della bellezza, del 'vivere la vita come fosse un'opera d'arte'.E' stato bello mentre leggevo immaginare i personaggi,il loro abbigliamento, i luoghi, le stanze e sopratutto il volto di Dorian e quello del suo abominevole ritratto.Interessante anche la postfazione di Andrè Gide che ci fa comprendere meglio lo straordinario scrittore o meglio artista che era Wilde. Un romanzo affascinante, che consiglio di leggere e la cui trama può essere sintetizzata con una frase presente nel testo: "come il ritratto di un dolore...un viso senza cuore".

  • User Icon

    Giovanni Miano

    24/09/2012 18.10.18

    Romanzo inglese di fine ottocento, che, vista l'esasperazione dell'individualismo e del culto della bellezza artistica pura, si pone come manifesto del decadentismo, culminato nei primi anni del '900. La trama, ambientata in una Londra cupa e nebbiosa, narra le ambigue vicende del nobile e bellissimo Dorian Gray, dei suoi rapporti sociali basati principalmente sull'apparenza, sull'estetica e sull'edonismo. La dubbia moralità del protagonista, che scarica sul suo ritratto le macchie della propria coscienza, ha fatto si che l'autore venisse stroncato da critiche spesso spietate. Wilde esprime il suo pensiero per bocca dell'arguto Lord Henry che, idolatrando la bellezza dell'amico Dorian, lo spinge verso il male. L'oscuro snodarsi del racconto, rispecchia la vita tormentata del geniale scrittore irlandese, che pur prediligendo il teatro alla scrittura, ha composto l'opera in pochi giorni per vincere una scommessa con degli amici. In effetti lo stile non è del tutto impeccabile e spesso le dissertazioni dell'autore tolgono fluidità al racconto. La grande popolarità dell'opera è dovuta al piacere dell'ambiguità e al coraggio di pubblicare oltre un secolo fa un opera fortemente anti-conformista.

  • User Icon

    Lucy

    21/07/2012 12.26.16

    Tra i migliori libri che io abbia mai letto! Lo stile è sicuramente distinto eppure molto scorrevole. Ho terminato di leggere questo capolavoro in un giorno e devo dire che mi ha davvero colpita. Il protagonista mi ha totalmente affascinato e la sua lenta corruzione morale mi ha coinvolta pagina dopo pagina. Il Dorian che troviamo alla fine del romanzo è completamente diverso da quello che compare all'inizio eppure è caratterizzato sempre da quella debolezza d'animo che ,a parer mio, si cela dietro la sua apparente sicurezza. Ho trovato la trama molto originale e ho apprezzato molto anche il personaggio di Lord Henry Wotton, che in pratica è colui che "orchestra" tutto, che emette sentenze ciniche ed eclatanti che poi non ha il coraggio (o forse la capacità) di mettere in pratica. Sembra quasi che voglia fare del protagonista l'uomo che lui stesso avrebbe voluto essere. Inutile dilungarsi oltre. Consiglio vivamente questo libro!

  • User Icon

    elanhyer

    08/03/2011 09.25.14

    Premetto che il protagonista lo reputo come uno dei più odiosi e patetici personaggi della lettaratura ottocentesca. La trama non è sempre scorrevole. Sovente la storia si perde nei dialoghi inutili e nelle descrizioni circa la musica, la letteratura e via dicendo. Ho scontrato solo spavalderia e noncuranza in quest'opera, disprezzo per l'esistenza, spregevolezza e squallore. Posso comprendere perfettamente il motivo per cui il romanzo aveva suscitato ai suoi tempi tanta critica. L'unico punto forte del libro sono alcuni aforismi che io considero veritieri e il finale. Le ultime due pagine concludono ogni cosa.

  • User Icon

    Federica

    02/11/2009 20.13.01

    grande wilde , bellissimo libro ....l'unico difetto forse è la descrizione troppo minuziosa di alcuni particolari , ma per il resto una grande storia , capece di emozionarti , stupirti , farti appassionare e sperare che tutto si risolva. Consigliatissimo

  • User Icon

    G.S.

    02/07/2009 09.30.21

    Veramente un bellissimo romanzo!!! Sconsiglio però quest'edizione Mondadori, infatti non capisco perchè vi sono diverse parti in francese non tradotte.

  • User Icon

    morgan111

    15/04/2009 14.08.04

    Appena finito di leggere questo meraviglioso libro. Il linguaggio usato è elegantissimo e la storia è a dir poco affascinante! Un classico da leggere... consigliatissimo!

  • User Icon

    Marco

    12/06/2008 12.51.00

    Bello, molto bello e molto interessante, a tratti quasi attuale. La scorrevolezza del testo (nonostate sia un romanzo tradotto) è unica. Davvero un libro da leggere e che, nonostante la sua "età", può regalare piacevoli intensi momenti.

  • User Icon

    Joetata

    16/10/2006 14.36.21

    Libro di straordinaria attualità,ci fa vedere come siamo:società di "piccoli Dorian Gray"impegnati ad abbellire la facciata della nostra esistenza superficiale,trascurando il focolare della nostra anima,sempre più freddo,cuori di plastica per sorrisi e corpi stupendamente finti.

  • User Icon

    kiara '87

    03/01/2006 13.04.40

    Un libro spettacolare e coinvolgente ma soprattutto che offre molti spunti di riflessione non condivido soltanto l'esasperato moralismo di Wilde.

  • User Icon

    Carlo67

    30/04/2005 13.53.02

    Carpe diem....o forse no??? Istinto o ragione??? Da leggere!

  • User Icon

    Ed

    17/04/2005 12.33.37

    Uno dei migliori romanzi che la letteratura mondiale abbia avuto il piacere di conoscere. Una magica perfezione di bellezza, poesia, ipocrisia borghese, e lusso. Su tutto, l'intramontabile splendore del volto di Dorian, e la sua così facilmente giustificabile cattiveria. Grande Oscar Wilde. Come tutti i grandi, è stato disprezzato dalla società in cui è vissuto.

  • User Icon

    campogaggiolo

    17/12/2004 22.17.37

    Ma che godimento leggere quel Lord Henry!! Favoloso, è un capolavoro.

  • User Icon

    Alexein

    13/11/2004 17.40.54

    Molto bello.Un'idea assolutamente originale.Noioso e pesante in alcune parti,come i discorsi di Lord Harry,ma che si legge subito.Imperdibile per chi ama i classici.

  • User Icon

    Baronessa

    28/08/2004 21.32.00

    Sembrerebbe banale... ma si palpa la classe del grande Wilde !!

  • User Icon

    luca

    28/04/2004 09.01.47

    Non è brutto, ma non mi sento di dare un voto alto, non mi ha coinvolto come altri libri che ho letto

  • User Icon

    Marco

    08/03/2004 17.08.33

    Uno di quei libri che restano nel tempo. Basato su un'idea geniale ed originalissima, scritto con grande capacità tecnica ed intelligenza e capace di attrarre e catturare il lettore è un ottimo esempio del genio del grandissimo autore irlandese. Un romanzo da possedere, immancabile nella biblioteca di qualsiasi amante dell'arte letteraria.

  • User Icon

    gloria

    04/03/2004 21.09.42

    pur non essendo un'amante della letura,questo libro l'ho finito in un paio d giorni ed è l'unico libro che vorrei rileggere!!! lo consiglio a tutti!!! è davvero bello!!!

Vedi tutte le 22 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione