Categorie

Albert Ducrocq

Traduttore: P. Luraschi
Editore: Einaudi
Collana: Saggi
Anno edizione: 1976
Pagine: VII-198 p.
  • EAN: 9788806454272

Come e perché si è sviluppata la vita sulla Terra: un «romanzo» avvicente, in cui si muovono «personaggi» imprevedibili.
Il francese Albert Ducrocq, matematico, ingegnere, pioniere della cibernetica del suo paese, ha al suo attivo una ormai lunga e fortunata attività di divulgatore scientifico, ed è già noto ai nostri lettori per il suo Cibernetica e universo. Il romanzo della materia, apparso in questa stessa collana nel 1967, che «racconta» come, perché è nato e si è sviluppato il Cosmo, sulla base di regole rigorose che ne determinano l'evoluzione.In questo volume, Ducrocq passa alla fase successiva di questa affascinante vicenda: la comparsa della vita sul pianeta Terra non è stata il prodotto del caso, ma della stessa logica ineluttabile che presiede alla nascita delle stelle.Le tecniche di simulazione ci consentono infatti ormai di ripercorrere quasi per intero il cammino - obbligato - che vide l'aggregazione degli atomi dell'atmosfera primitiva in associazioni molecolari dapprima semplici e via via piú complesse (proteine e nucleotidi) e capaci di stabilire il «duetto fatato a cui dobbiamo la sinfonia della vita».Sulla base di queste premesse si dipana un nuovo, imprevedibile romanzo di «avventure», nei cui scenari si muovono «personaggi» inconsueti: l'energia del Sole; la foglia; il muscolo; il sangue; il codice genetico; il sesso, che, pur con le sue evidenti complicazioni, ha «permesso tutto»; ed infine il cervello, nato da un accumulo di cellule nervose, che «potrà tutto».