Categorie
Editore: Aliberti
Anno edizione: 2008
Pagine: 180 p.
  • EAN: 9788874242672
Usato su Libraccio.it € 8,10

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    antonio pistarà

    19/12/2008 06.53.09

    Voto alto in lode al nome "Travaglio" non all'intervista dalla quale ,si capisce,non si vuol far emergere le irruenze geniali dello stesso se non in direzioni già "note". Resta il fatto che quando c'è il nome di "Travaglio" di mezzo giù il cappello:è l'antitesi generazionale della parola e del liberticismo dei nostri giorni. Ci vuole coraggio per intervistare uno come lui ,meglio leggere i suoi libri dove la parola è "quasi" totalmente la sua. Grazie "Travaglio" ,insegna ai giovani che l'unica arma che hanno oggi a disposizione è l'uso della "libera" parola e della scrittura!!!

  • User Icon

    antonio

    06/12/2008 12.57.50

    Voto alto in lode al nome "Travaglio" non all'intervista dalla quale ,si capisce,non si vuol far emergere le irruenze geniali dello stesso se non in direzioni già "note". Resta il fatto che quando c'è il nome di "Travaglio" di mezzo giù il cappello:è l'antitesi generazionale della parola e del liberticismo dei nostri giorni. Ci vuole coraggio per intervistare uno come lui ,meglio leggere i suoi libri dove la parola è "quasi" totalmente la sua. Grazie "Travaglio" ,insegna ai giovani che l'unica arma che hanno oggi a disposizione è l'uso della "libera" parola e della scrittura!!!

  • User Icon

    Benedetta

    28/11/2008 08.47.37

    Claudio Sabelli Fioretti ha un atteggiamento deferente nei confronti di Travaglio e l'intervista è un palcoscenico malizioso in cui il giornalista allude ed ironizza, ma nei fatti ha un approccio riassuntivo e superficiale a questioni già meglio discusse in altri libri

  • User Icon

    Gianni Ferlazzo

    08/10/2008 08.06.48

    Solo un libercolo che narra di fatti visti da un'ottica partigiana e faziosa.Ancora una volta travaglio si dimostra di infimo livello ed al soldo di alcuni potenti.Anche lo stile di scrittura è mediocre.Libro comunque consigliato a tutti per rendersi conto dell'inutile scritto e dell'utile personale.

  • User Icon

    luca

    29/07/2008 14.23.35

    straordinario travaglio. come sempre. ironico, tagliente, sempre con la schiena dritta. come dovrebbere essere tutti i giornalisti. un bravo anche a c.s. fioretti

  • User Icon

    Stefano

    17/06/2008 18.22.07

    L'opinione schietta di un grande giornalista. Un modo diverso per leggere le parole di Travaglio da un punto di vista un po' più personale dei freddi, se pur massicciamente documentati fatti esposti nei suoi numerosi libri. Un breve resoconto della suà attività e del suo concetto di verità e correttezza professionali.

  • User Icon

    Romeo

    10/06/2008 19.32.16

    Sicuramente Marco Travaglio è riuscito a dare una sferzata con i suoi articoli e i suoi libri a questa "Casta" che sembrava intoccabile. Dico che finalmente troviamo un giornalista che non deve prostrarsi alla politica e ai suoi servi. Il suo modo di fare giornalismo, come da lui più volte citato, ricorda il grande Indro Montanelli, ma io lo vedo anche come un erede di Enzo Biagi. Grazie Marco, ti verrò ad applaudire a Senigallia venerdì 20 giugno.

  • User Icon

    Domenico

    10/06/2008 18.09.09

    Letto in 30 minuti,Travaglio come al solito è immenso. Di lui ho letto quasi tutto e continuerò a leggere tutto quello che pubblicherà in futuro. Adesso ho un solo grande desiderio,conoscerlo di persona,magari durante la presentazione di qualche suo libro,e stringergli la mano. Marco sei l'unica voce veramente indipendente in Italia se non esistessi dovrebbero inventarti.

  • User Icon

    martina

    02/06/2008 01.04.50

    Travaglio è l'unico che riesce ancora a dire pane al pane e vino al vino, in un paese dove tutti sono servi di qualche padrone, anche quelli che di mestiere dovrebbero fare i "controllori"

  • User Icon

    Francesca

    01/06/2008 17.30.07

    Come autrice specializzata nella satira politica, Marco Travaglio è sempre stato e sempre resterà il mio punto di riferimento. Peccato solo che questa volta sono rimasta un po delusa... non dalla qualità del libro, bensì, dalle "pagine" del libro. Non è ammissibile vedere delle pagine completamente vuote, oppure semplicemente solo con un titoletto. Il libro si intitola "il rompiballe"... be viste le circostanze direi che non esiste altro titolo più azzeccato di questo.

  • User Icon

    luciano

    25/05/2008 20.34.44

    Travaglio è la mente più lucida e imparziale (sferza a destra, a sinistra, al centro) che ci sia oggi in Italia. Per questo è tanto odiato da quelli che non sopportano la verità e non vogliono sentirla raccontare. Leggerlo è sempre un immenso piacere. E' come bere acqua fresca di montagna.

  • User Icon

    pamela

    23/05/2008 00.34.03

    La conversazione con Travaglio è brillante ma anche molto breve. Si legge in due ore e passa in rassegna tutte le più spinose questioni politiche create dal ritorno di Berlusconi al potere e dall'opposizione inconcludente che ci ritroviamo. Pregustavo qualche incursione sul lato privato di Marco che è minima nel libro. Io vorrei saperne di più su questo uomo che lotta come un mastino per informarci maggiormente sui fatti della nostra Italia. Un consiglio non richiesto è che scriva qualcosa di Storia anche non recente. Ovviamente si troverebbe a suo agio in periodi come il Basso Impero, la Bisanzio degli ultimi secoli o le Crociate.

Vedi tutte le 12 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione