Le rughe del sorriso

Carmine Abate

Editore: Mondadori
Anno edizione: 2018
Pagine: 258 p., Rilegato
  • EAN: 9788804702207
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 10,26
Descrizione
Con naturalezza e autorevolezza, come accade solo con i grandi scrittori, Carmine Abate sa portarci nel cuore della Storia dei nostri giorni, là dove si decide il destino di tutti.

Tutte le verità di questa storia, di cui ancora ignoravo il finale, tutte le sofferenze e le gioie dei protagonisti, il loro passato e il sogno del futuro, persino le crudeltà dei nostri mondi, parevano custoditi nelle rughe del sorriso di Sahra, come in uno scrigno segreto

Sahra si muove nel mondo con eleganza e fierezza ed è accesa, sotto il velo, da un sorriso enigmatico, luminoso. È una giovane somala che vive con la cognata Faaduma e la nipotina Maryan nel centro di seconda accoglienza di un paese in Calabria. Finché un giorno sparisce, lasciando tutti sgomenti e increduli. A mettersi sulle sue tracce, "come un investigatore innamorato", è il suo insegnante di italiano, Antonio Cerasa, che mentre la cerca ne ricostruisce la storia segreta e avvincente, drammatica e attualissima: da un villaggio di orfani alla violenza di Mogadiscio, dall'inferno del deserto e delle carceri libiche fino all'accoglienza in Calabria. Anche quando tutti, amici compresi, sembrano voltargli le spalle, Antonio continua con una determinazione incrollabile la sua ricerca di Sahra e di Hassan, il fratello di lei, geologo misteriosamente scomparso. Dopo aver raccontato l'emigrazione italiana in Europa e nel mondo, Carmine Abate affronta di petto la drammatica migrazione dall'Africa verso l'Italia e lo fa con un romanzo corale e potente. Sahra, la giovane somala che anima il romanzo con la sua presenza (non meno che con la sua assenza), è un personaggio memorabile, destinato a rimanere definitivamente nella galleria dei grandi personaggi letterari femminili. Con naturalezza e autorevolezza, come accade solo con i grandi scrittori, Carmine Abate sa portarci nel cuore della Storia dei nostri giorni, là dove si decide il destino di tutti. E sa coinvolgerci senza artifici ideologici, moralismi o compiacimenti letterari, restituendoci un sentimento del mondo che – malgrado tutto – si apre alla meraviglia di esistere.

€ 16,15

€ 19,00

Risparmi € 2,85 (15%)

Venduto e spedito da IBS

16 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Altri venditori

Mostra tutti (5 offerte da 19,00 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Pino

    04/12/2018 17:38:44

    un romanzo bellissimo che si legge tutto di un fiato.. "Per tanto tempo vi ho cercato e ora che la vita si assottiglia mia sorella mi ha ritrovato riportandomi dalla mia famiglia troppe volte ho subito violenza che ha scavato la pietra del viso mia sorella nasconde la sofferenza nelle rughe del suo sorriso"

  • User Icon

    Dino

    20/11/2018 16:52:36

    Un bel romanzo di urgente attualità. Una storia di migrazione raccontata dagli stessi protagonisti in modo avvincente e corale. La scrittura è ricca e movimentata, non annoia mai. L'autore riesce ad affrontare una tematica spinosa e complessa con una naturalezza e una maestria che sorprende, anche quando si racconta l'inenarrabile (la storia del viaggio attraverso il deserto, le carceri libiche e la traversata del Mediterraneo), o la vita in Somalia delle donne protagoniste. La cosa che ho più apprezzato è che non insegue mai la cronaca giornalistica, ma approfondisce sentimenti e rapporti tra i migranti e chi li accoglie, puntando semplicemente sull'arte del narrare, posta ad epigrafe del romanzo: "Raccontare, raccontare, finché non muore più nessuno. Mille e una notte, un milione e una notte" (Elias Canetti). Un libro da far leggere in tutte le scuole italiane.

  • User Icon

    moreno63

    19/11/2018 14:58:39

    Libro che lascia intravvedere possibilità di approfondimento di storie e personaggi ma che, tuttavia, si ferma allo stadio superficiale. A tratti sembra quasi una semplicistico estratto giornalistico sul tema. Libro sicuramente meno riusciuto di altri. Peccato.

  • User Icon

    Ciro D'Onofrio

    07/11/2018 18:55:09

    Le rughe del sorriso è un romanzo di grande attualità che affronta il tema della migrazione ambientandolo anzitutto in un contesto italiano, la Calabria della Sila e del mare, luogo che è stato e continua ad essere teatro di migrazione italiana. E si parte dalla frustrazione e dall'amarezza di un terra italiana splendida e matrigna che costringe a migrare, ieri come tutt’oggi, per spingersi poi oltre il mediterraneo, l’Africa profonda, insanguinata e martoriata da feroci guerre fratricide ma anche capace di grandissima dignità e di una resistenza stoica. La ricerca del sorriso enigmatico di una donna scomparsa sarà il filo conduttore del libro, un sorriso oscurato dalle rughe della sofferenza, le privazioni, i lutti che però non ne faranno mai una donna rassegnata. Sahra sarà sempre una leonessa coraggiosa che combatte in Africa come in Italia alla ricerca della dignità morale prima e materiale poi per se e per la sua famiglia. Un racconto corale, autorevole e drammatico, lontano da ogni tentazione buonista e terzomondista,da cui si evince forte l’esigenza dello scrittore di raccontare attraverso questa sua storia una delle grandi emergenze umane e sociali dei nostri giorni.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione