€ 9,99

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    *Sir Psycho Sexy*

    06/04/2007 20:00:19

    il film è un insulto al libro di cussler...gli do 2 solo xchè c'è penelope cruz...

  • User Icon

    matisse

    05/11/2006 15:27:44

    MOLTO MA MOLTO BELL0!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! E DIRE KE I FILM D'AZIONE ED AVVENTURA NN MI PIACCIONO MOLTO, MA QUESTO È PROPRIO BEN FATTO!!! MATTHEW McCONAUGHEY È SEMPRE FANTASTICO E BELLISSIMO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • User Icon

    Filippo W2M

    15/02/2006 16:30:44

    Che dire? Tra tutti i romanzi d'avventura firmati Clieve Cussler Sahara non è stato uno dei miei preferiti, pur essendo una buona sintesi di quanto Dirk Pitt, Al Giordino e l'Ammiraglio Sandecker sappiano fare... Ma la traduzione cinematografica qui presente sfoltisce - com'è naturale - molti passaggi della trama del romanzo, oltretutto toppando terribilmente le scelte di alcuni characters, primo di tutti Giordino (impersonificato da Steve Zahn, ma descritto da Cussler più come un John Belushi). Dirk (Mattew McConaughey) e Al sono a zonzo per l'Africa nell'ambito di un progetto Numa (National Underwater and Marine Agency) per il recupero di reperti archeologici di grande importanza, ma come sempre hanno in mente il recupero di un tesoro risalente alla guerra di secessione incredibilmente giunto fin lì. Quando contemporaneamente scoppia un'epidemia virale, la bellissima (e ti pareva!!!) Dottoressa Rojas (Penelope Cruz) decide di indagare, si caccia nei guai, viene aggredita... gurada caso Dirk si trova nei pressi e la salva. Da qui parte l'intreccio che porterà i nostri eroi a recuperare il tesoro, bloccare l'epidemia e salvare il mondo. Reso piuttosto banalotto da Eisner, Sahara non annoia, ma neppure avvince saltellando tra una versione B-Movie di Indiana Jones ed una di pari caratura di 007. Meno male che McCounaghey e la Cruz sono di una bellezza strepitosa - in alcune inquadrature addirittura meglio dei Pitt e Jolie di Mr. & Mrs. Smith... Magra consolazione!

  • User Icon

    egwene

    12/11/2005 19:17:07

    Il film era stupendo, uno dei più belli che io abbia mai visto. Nonostante con il libro abbia poco in comune il regista è riuscito lo stesso a trasportare sullo schermo le emozioni del romanzo. Sono rimasta poi piacevolmente sorpresa da Giordino...l'hanno fatto proprio come me l'ho immaginavo nonostante nel libro debba apparire come un mastino tracagnotto. Per Dirk invece potevano scegliere un attore più bello...ma la recitazione e l'interpretazione sono comunque fantastiche! Insomma, non vedo l'ora che esca un altro film tratto dalla serie!

  • User Icon

    max

    19/10/2005 21:19:33

    E' un film che si presta a due chiavi di lettura: nel confronto con il libro perde impietosamente. Sahara è uno dei migliori romanzi di Cussler, assai superiore alle recenti prove a quattro mani, con una serie di intrecci impossibili da rendere in 2 ore scarse di pellicola. Avrebbero dovuto girare una miniserie di 4-6 ore (o un film a puntate, come va oggi di moda, ma forse il rischio commerciale era troppo alto). D'altro canto ci sono una serie di situazioni e citazioni incomprensibili per i "non fan" del NUMA. Preso come film d'avventura non è male: a partire dalla prima scena ci sono ottime coreografie con buone sequenze d'azione. Lo scontro sul fiume è completamente diverso dal testo ma è reso molto bene. Il cast forse è male assortito. L'ex cacciatore di draghi pazzo e palestrato sembra la fotocopia di Raul Bova (anche come recita). Zahn non ha assolutamente la fisicità di Giordino, ma Crowe non avrebbe accettato la parte del comprimario. Perfetta la maschera di Macy nel ruolo di Sandecker (anche se leggermente soft per interpretare il grintoso ammiraglio). La Cruz è senza voto: attrice a mio parere sopravvalutata sia dal lato fisico che da quello professionale. Ma, nell'insieme, pur se non rientrerà tra i capolavori del cinema è un buon pezzo di intrattenimento.

  • User Icon

    Luca B

    29/09/2005 14:43:11

    Essendo un amante dei libri di Cussler (tutti compresi alcuni in inglese, avendo anche incontrato lo scrittore) posso dire che il film non e' poi male, cussler nei suoi libri ha messo la sua vita e la sua esperienza di "scrittore/scopritore amante del mare". In un ora e trenta e' difficile emozionare come 500 pagine di Mr Cussler. Tutto sommata e' un film spassoso e che ti coinvolge

  • User Icon

    Ruben

    29/09/2005 08:29:21

    A me, invece, il film mi è piaciuto molto. Matthew McConaughey mi è sembrata una scelta azzeccata nel ruolo di Dirk, è l'esatta rappresentazione cinematografica di come me l'ero immaginato nei libri di Clive Cussler. Spero che a questo primo film ne seguano altri...

  • User Icon

    Angela1970

    19/09/2005 22:04:09

    Da neofita lettrice delle avventure di Dirk Pitt con enorme curiosità mi sono precipitata in videoteca ad affittare "Sahara". Delusione totale. Raramente ho visto un film tratto da un libro stravolgere in modo così grossolano il libro stesso: passi per i tratti fisici dei due personaggi principali, completamente diversi da quelli descritti da Cussler; pazienza per la recitazione fracassona di Mc Conaughey e per la scipitezza della Cruz, evidentemente ispirata solo dai soldi del suo cachet; posso anche passar sopra al fatto che la trama del libro sia stata tagliuzzata o meglio massacrata per esigenze cinematografiche "imprescindibili" (però che colpo basso tagliare la commovente vicenda dell'aviatrice scomparsa il cui aereo Pitt e Giordino trovano durante la traversata del deserto; di gran lunga uno degli episodi più belli del romanzo, sacrificato senza pietà). Non parliamo poi della misteriosa sparizione, passando dalla carta alla pellicola, della miniera dei disperati; del tiranno da operetta maliano che diventa un tecnologicissimo boss della mala con tanto di completi d'alta sartoria e treccine rasta che più che Africa nera fanno tanto America; della fuga nel deserto di Dirk e Al che, da sfibrante marcia durata diversi giorni, si riduce per miracolo ad una gitarella; e l'elenco dei misfatti si potrebbe allungare a dismisura! Quello che veramente è stato snaturato senza pietà (e che più di ogni cosa sancisce il voto basso a questo film) è stato il personaggio di Pitt, trasformato in una specie di Indiana Jones scemo, vanitoso e antipatico, con un decimo del fascino del personaggio cussleriano e un centesimo (ad essere generosi) della umanità che traspare dalle pagine del romanziere. E pensare che avevano a disposizione materiale perfetto per un film d'azione con i controfiocchi, a partire dai personaggi (chi di voi lettori di Cussler non adora Giordino e non si è sentito tradito alzi la mano!) e per finire con la trama, i colpi di scena, gli scenari. Soldi sprecati (i miei e quelli dei produttori). Peccato.

  • User Icon

    Matteo Sanna

    18/09/2005 11:36:11

    Ho letto il libro da cui è stato tratto il film quattro volte e purtroppo la pellicola non si avvicina per niente alla bellezza del libro.E' stato logicamente necessario adattare la sceneggiatura per presentarla nelle sale, Pitt non è quello che si vede in questo film, ha qualche sfacciettatura del personaggio del libro e nonostante McConaughey sia pressochè perfetto per la parte mancano troppe delle caratteristiche che rendono Pitt, ai lettori di Cussler, un mito. La trama è stravolta rispetto al libro, cosa che poteva essere evitata, mancano tantissime cose che avrebbero potuto rendere questo film molto più interessante. La fuga del deserto è sbolognata tropppo in fretta, fuga che avveniva da una miniera di proprietà del governo malese nella quale erano prigionieri centinaia di persone innocenti, tra cui gli ingegneri che costruirono il complesso di smaltimento dei rifiuti. Miniera comandata da 2 aguzzini di cui una donna malvagia e grossa come un orso che si scontra con Giordino in un epico scontro. Lo scontro fra l'esercito di Kazim e Pitt non avviene come nel film. Innanzitutto si svolge con Pitt e i suoi aiutati da un corpo speciale di marines, asseragliati nel fortino che nel film vediamo attraversato con la macchina da Dirk. Qui c'è un momento drammatico quando sul finire dello scontro, quando i nostri sembrano sopraffatti dalle forze soverchianti di Kazim tutti sono pronti a non dare in pasto al nemico i prigionieri che sarebbero riportati a Tebezza(Laminiera di sopra)e Pitt è sul punto di uccidere Eva quando nel più classico deglia arrivano i nostri arriva Giordino con i rinforzi. Non so se ho reso l'idea, mi sembra di aver fatto un po di casino, ma se volete provare a leggere il libro capirete cosa voglio dire. Il film è comunque divertente specie con Giordino del quale è stato colto solo il lato umoristico. 3su 5

  • User Icon

    barbara

    04/08/2005 09:42:29

    Uno dei film più stupidi ed inutili che abbia mai visto. La trama sembra riciclata (male) da qualche vecchio 007 (manca solo il gatto bianco in braccio al cattivone di turno, per capirci), certe situazioni sono veramente improponibili, tipo quella con i 2 disgraziati che corrono per ore ammanettati in mezzo al deserto e ne escono giusto un po' abbronzati... Ma per favore!! Insomma, si puo' guardare se si ha voglia di farsi 4 risate, come per una parodia di Indiana Jones e Mission Impossible, ma niente di più.

  • User Icon

    Russell

    10/06/2005 19:03:49

    C'era una volta Indiana Jones.....ritmo indiavolato, scene d'azione vertiginose, umorismo e quel tocco di horror che non fa mai male. Insomma un film perfetto (o 3 film, se preferite). X anni nessuno è stato in grado di eguagliare la genialità della trilogia di Spielberg, forse ci è andato vicino solo Sommers con La Mummia, poi il buio. Chi come me sperava di rivedere sullo schermo i fasti dei "vecchi" film d'avventura sarà sicuramente rimasto deluso. Vuoi perchè l'esordiente Breck Eisner dimostra di non essere assolutamente all'altezza (anche le straordinarie bellezze dell'Africa ne escono mortificate); vuoi perchè la sceneggiatura fa acqua da tutte le parti; o vuoi perchè l'intesa tra i 3 protagonisti funziona solo ad intermittenza sta di fatto che Sahara si candida a passare alla storia come una delle peggiori pellicole del 2005. Su 2 ore di film (troppe quando il ritmo è così fiacco) si salva solo la sequenza dell'inseguimento tra i motoscafi. Alla fine l'unica cosa ironica di tutta la pellicola sta nel fatto che il cattivo Lambert Wilson aveva già interpretato una pellicola omonima (forse addirittura peggiore di questa) una ventina d'anni fa. Ripeto, una delusione totale. I tempi in cui Indiana Jones faceva scoccare la sua frusta sono dannatamente lontani...

  • User Icon

    Luca

    10/06/2005 08:10:16

    Il libro è da 9, il film da 7,5...a parte qualche imprecisione e inevitabili "tagli" trovo che il film abbia quel ritmo e quell'atmosfera tipici dei libri di Cussler. I personaggi sono azzeccati, soprattutto l'ammiraglio Sandecker mentre i capelli "nero corvino" di Pitt sono andati a farsi benedire col castano Matthew McConaughey e Giordino mi è sembrato un po' troppo in forma (l'ho sempre pensato con qualche chilo di troppo...è così che lo descrive Cussler). In fin dei conti, nonostante l'argomento centrale non sia leggerissimo, il film riesce a essere scorrevolissimo e spassoso...mi pare che sia il primo libro di Cussler che venga prodotto al cinema, mi auguro che ne seguano altri...per esempio Onda d'urto o Atlantide sarebbero stupendi (e chi ama Cussler sa cosa intendo).

Vedi tutte le 12 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione
  • Produzione: Paramount Home Entertainment, 2011
  • Distribuzione: Universal Pictures
  • Durata: 127 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1);Inglese (Dolby Digital 5.1);Spagnolo (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Inglese; Spagnolo
  • Formato Schermo: Widescreen
  • Area2