Save the Last Dance 2 di David Petrarca - DVD

Save the Last Dance 2

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Stati Uniti
Anno: 2006
Supporto: DVD
Salvato in 7 liste dei desideri

€ 7,99

Punti Premium: 8

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 2,49 €)

Sarah, divisa tra il suo talento per la danza classica e la sua inarrestabile passione per l'hip-hop, affronta le prime difficoltà nel frequentare la prestigiosa Juilliard School.
4
di 5
Totale 1
5
0
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Ice Princess

    13/01/2008 22:23:34

    Devo dire che questo secondo film non mi è piaciuto come il primo. Non tanto per la storia in sè, ma più che altro perchè tutti i personaggi del primo film sono scomparsi! Pochissimi gli accenni al padre, alla migliore amica e soprattutto al grande amore della protagonista...tutto chiuso rapidamente con un "abbiamo deciso di frequentare altre persone"... Peccato per questi dettagli. Per il resto è comunque un bel film.

  • Produzione: Paramount Home Entertainment, 2011
  • Distribuzione: Universal Pictures
  • Durata: 90 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1);Inglese (Dolby Digital 5.1);Spagnolo (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Inglese; Portoghese; Spagnolo
  • Formato Schermo: Widescreen
  • Area2
  • Contenuti: trailers; dietro le quinte (making of)
  • Jacqueline Bisset Cover

    Attrice inglese. A sedici anni è già indossatrice e a diciannove esordisce in Non tutti ce l'hanno (1965) di R. Lester, mentre l'anno dopo figura nel cast di Cul de sac di R. Polanski. Di una bellezza naturalmente fotogenica, non fatica a trovare un ruolo dopo l'altro in Europa e negli Stati Uniti, fino alla consacrazione con F. Truffaut che nel 1973 la immortala protagonista di Effetto notte. Divenuta diva internazionale, sfoggia classe e fascino senza sentire il peso degli anni e passando con disinvoltura da un genere all'altro, dalla commedia amara (Ricche e famose, 1981, di G. Cukor), al dramma esistenziale (Sotto il vulcano, 1983, di J. Huston), al grottesco (Scene di lotta di classe a Beverly Hills, 1989, di P. Bartel ), al noir (Il buio nella mente, 1995, di C. Chabrol). Approfondisci
Note legali