Scritti scelti. Frammenti di un percorso politico e intellettuale (1903-1978) - Lelio Basso - copertina

Scritti scelti. Frammenti di un percorso politico e intellettuale (1903-1978)

Lelio Basso

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Curatore: M. Salvati, C. Giorgi
Editore: Carocci
Anno edizione: 2003
In commercio dal: 28 novembre 2003
Pagine: 326 p., Brossura
  • EAN: 9788843028290
Salvato in 6 liste dei desideri

€ 24,51

€ 25,80
(-5%)

Punti Premium: 25

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA

Scritti scelti. Frammenti di un percorso politico e intellet...

Lelio Basso

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Scritti scelti. Frammenti di un percorso politico e intellettuale (1903-1978)

Lelio Basso

€ 25,80

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Scritti scelti. Frammenti di un percorso politico e intellettuale (1903-1978)

Lelio Basso

€ 25,80

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 25,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Il volume presenta aspetti noti e meno noti del lavoro politico e intellettuale di Lelio Basso. Pubblicato nell'anno del centenario della sua nascita, raccoglie gli scritti più evocativi della battaglia quotidiana condotta da Basso al fine di affermare i principi cardine della democrazia. Dai testi selezionati emerge un profilo a tutto tondo della sua militanza intellettuale e politica a favore della libertà e della democrazia. L'ottica tematica prescelta consente di enucleare quei fili di lunga durata che, travalicando le barriere apparentemente insormontabili della lotta politica e snodandosi lungo tutto il Novecento, evidenziano in primo luogo un Basso sostenitore e difensore dei diritti dei cittadini e dei popoli.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Quando di un autore ci si propone di ristampare in forma antologica alcuni scritti che si ritengano più attuali, si corrono grossi rischi dal punto di vista storiografico. Nel separare ciò ch'è vivo da ciò ch'è morto - o tale si ritenga - un'esperienza viene misurata sul presente, e spesso distorta, mutilata, deformata. Anche se l'assunto delle curatrici non persegue l'intento di una ricostruzione a tutto tondo del lungo cammino di Lelio Basso e, anzi, opta per un profilo attualizzante, che ignora il "teorico sistematico", si deve riconoscere che il filo conduttore prescelto, cioè la battaglia per affermare "i principi cardine di una vera vita democratica nel nostro paese e nel mondo", risulta congruo e utile proprio per comprendere i caratteri salienti, le conquiste e le sconfitte di un'appassionata militanza.

Nel panorama del socialismo italiano la figura di Lelio Basso occupa una posizione atipica e per certi versi eccezionale: "L'impegno politico è inseparabile dall'impegno culturale: sono due momenti - affermò in un'intervista del 1972 - inscindibili: se no, non si cambia veramente nulla". Il fascino da lui esercitato su quanti credevano che il socialismo dovesse essere prioritariamente una scelta etica e razionale, in grado di evitare gli opposti rischi di un massimalismo parolaio e di un riformismo arrendevole, dipendevano proprio dal vigore con cui Basso riusciva a inserire nelle effimere manovre delle correnti del Psi negli anni successivi alla crisi del 1956, quando prendeva corpo il primo centrosinistra, i grandi temi che avevano scosso gli animi agli albori del secolo, tra Seconda e Terza internazionale.

Ci tenne sempre Basso ad attenersi alla scientificità delle categorie marxiste e fino all'ultimo citò con orgoglio la data della prima tessera, il 1921. "Ora - confessò in pubblico, appena undici giorni prima delle morte - non appartengo a nessun partito ma sono e mi dichiaro socialista, perché la mia scelta fu meditata". In questa tenace fedeltà c'è qualcosa di paradossale e, forse, di nobilmente anacronistico, da non trascurare se non si vuol fare di Basso un generoso combattente per la democrazia dalle vaghe ascendenze libertarie, o un originale liberalsocialista. Il dramma della sua difficile ricerca, esposta a continue smentite, fu la verificata impossibilità, in tanti tornanti del Novecento, di rispondere alla crisi della democrazia borghese - per lui l'aggettivo era d'obbligo - facendo avanzare un ordine radicalmente alternativo, nel quale soltanto i diritti proclamati avrebbero trovato uno stabile riscontro.

Le sei sezioni in cui l'antologia si partisce documentano bene le fasi e i temi prediletti. All'inizio c'è l'incontro con Piero Gobetti e Rodolfo Mondolfo: un antifascismo che trova nella religiosità della Riforma una delle sue fonti più sicure ed è corroborato da un'intransigenza anzitutto morale. L'ammirazione per Rosa Luxemburg, tradotta e studiata con adesione di discepolo, esalta il rifiuto dell'ossificazione burocratica e rifiuta il settarismo delle élites. Basso, inoltre, insisté a più riprese sull'appoggio determinante che il fascismo ricevette dai grandi gruppi capitalistici. In un opuscolo a firma Spartaco sostenne - nel 1944 - che il dilemma era ancora "fascismo o rivoluzione proletaria, dittature di oligarchie privilegiate o governo dei lavoratori nell'interesse dei lavoratori": quasi una secca replica dell'altro dopoguerra.

Come geniale costituente, Lelio Basso dette poi un contributo memorabile per affermare le libertà civili in termini nuovi e per sospingere le istituzioni repubblicane oltre l'ipocrita formalismo dei bei principi. Il partito fu da lui concepito quale strumento indispensabile per partecipare alla formazione della volontà politica in una democrazia organizzata. Malgrado le persecuzioni subite in epoca stalinista da chi nel Psi fu più realista del re, nonostante la cruda delusione per la breve parabola del Psiup (1964-1972), Basso si mantenne fedele a una sua disciplina, fino a condividere l'opportunità di non addivenire a una rottura irrevocabile con il campo del "socialismo reale". Con il frenetico internazionalismo degli anni settanta, teso all'affermazione dei diritti dei popoli - più che dei diritti fondamentali della persona - Lelio Basso voltò le spalle, con profetico ardore, alle diplomazie asfissianti e alle angustie del dibattito italiano, intuendo l'irrompere, con la nascita di nuovi movimenti, di una dimensione globale.

Fu il suo modo, solitario e coerente, di restare socialista, e rinverdire - un cerchio sembra chiudersi - gli accenti giacobini e classisti di Prometeo Filodemo, lo pseudonimo adottato in gioventù.

Note legali