Categorie

Elizabeth George

Traduttore: S. Mohamed
Editore: Longanesi
Collana: La Gaja scienza
Anno edizione: 2005
Pagine: 408 p. , Rilegato
  • EAN: 9788830420359

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    ferruccio

    18/09/2012 15.26.32

    Un giallo magistrale; una trama avvincente che aggiunge, con acume e perspicacia, i successivi pezzi fino alla realizzazione del puzzle conclusivo. I personaggi sono descritti in profondità, così come anche i vari luoghi che compongono la storia; come spesso accade negli altri romanzi dell'autrice, molti sono i sospettati che avrebbero un valido movente per il delitto; alla fine, comunque, la matassa si dipana in maniera sorprendente indirizzata alla giusta conclusione. Un capolavoro.

  • User Icon

    paola

    26/08/2011 14.51.11

    Essendo il primo che leggo dell'autrice, a me è piaciuto molto. Il finale non è scontato. E' una piacevole lettura, è stato un buon compagno di vacanze. Bello! Spero che gli altri della stessa autrice non mi deludano.

  • User Icon

    Antonio

    05/05/2011 22.24.29

    in ordine cronologico è il terzo libro che leggo della George ed è sicuramente migliore dei primi due. Storia coinvolgente e credibile ed ottima ambientazione Non do il massimo perchè, onestamente, la storia di Deborah St James è francamente fuori le righe ed è di una noia e di un piattume incredibile che ti porta ad irritare le pagine che ne parlano

  • User Icon

    Dj

    06/09/2010 18.52.49

    bello e ben scritto come sempre. anche se troppo lungo e con parti davvero inutili come la scialba storia di Deborah e St.James, davvero fuori luogo. per il resto bello!

  • User Icon

    Tsuby84

    09/10/2008 21.24.00

    Il primo che ho letto della George, ed è stata subito passione!Mi ha preso da subito e alla fine ero completamente immersa nelle indagini di Thomas Linley e dei suoi amici, con un finale che ti lascia di stucco!

  • User Icon

    serena

    16/04/2007 14.29.11

    Coinvolgente fino all'ultima pagina! Un'altro libro della George che metto nella lista dei più bei gialli che io abbia letto! Ve lo consiglio! Buona lettura!

  • User Icon

    Angela M.

    18/02/2007 13.08.30

    Fra i libri della George, questo è un po' meno riuscito. Comunque l'autrice scrive bene. E' da leggere perché è necessario per capire la storia privata desgli investigatori: di Lynley, di Barbara, di St. James. In realtà il punto forte di questi gialli è appunto il forte coinvolgimento sentimentale che riesce a creare con i protagonisti.

  • User Icon

    Andrea72

    30/09/2006 15.30.56

    Sono tante le opzioni possibili inserite dall'autrice per lo sviluppo della trama, così come i nomi che compaiono nella storia, per ognuna di loro si è in grado di creare supposizioni e immaginare sviluppi, presupporre moventi o cercare degli alibi, quando si arriva alla conclusione una vocina interiore suggerisce che lo si era già capito da tempo il nome dell'assassino, salvo poi rendersi conto che qualunque nome incontrato poteva esserlo fino a quel punto.Quello che conta è che, una volta rivelata, la soluzione appare inevitabile, Elizabeth George chiude il cerchio in modo esaustivo ed impeccabile, ma per l'abilità con cui è arrivata fino in fondo poteva farlo con qualunque altra ipotesi formulata strada facendo. Ha tenuto aperte diverse strade, tutte convergenti tra loro per alcuni particolari, ognuna ad offrire diversi spunti possibili. Lo fa adottando uno stile abbastanza classico, attraverso l'indagine investigativa e non colpi di genio o di fortuna, interrogazioni dei testimoni, osservazione dei particolari, intuito personale e determinazione dei protagonisti, supportata da prove concrete e nuovi indizi che si aggiungono ad ogni capitolo. Molto tradizionale se si vuole, ma proprio per questo abbastanza originale, in un genere in cui tutto tende ad andare alla velocità della luce lei si prodiga ancora nella descrizione dei dettagli, inserendo momenti di sospensione e di distacco, lasciando che siano ancora le persone l'elemento attorno cui ruota il romanzo e non il thrilling allo stato puro. La coppia di investigatori che ha creato è una delle più strane ed insolite che ci siano nel panorama internazionale, e forse sta proprio nella loro apparente dicotomia esistenziale, quasi grottesca e paradossale ( bello, ricco, nobile e affascinante Linley, proletaria, bruttina e anonima Havers ) il motivo che li rende così intriganti, il modo in cui si studiano e si conoscono libro dopo libro, la chimica che si instaura pur con le dovute distanze, il loro anomalo essere una squadra.

  • User Icon

    Giulia

    17/07/2006 19.36.20

    Ottimo giallo e, cosa non facile, ottimo romanzo. Ho adorato da subito i personaggi, soprattutto i protagonisti, umani e credibili al tempo stesso. Complimenti all'autrice.

  • User Icon

    Antonio Ciccarelli

    16/07/2006 11.11.49

    Ho messo "solo" 4/5 perkè ho sempre in mente , come paragone, il suo primo libro che ho letto "Un pugno di cenere", che è a dir poco megagalattico! In realtà ogni libro, confrontato a quello, è sotto..Ritornando a "Scuola Omicidi", che dire, ancora una volta Elizabeth ha fatto centro!Bello fino alla fine...!!

  • User Icon

    Flavia

    26/03/2006 14.13.21

    Premetto che non ho letto altri libri della George, ma questo mi è sembrato appassionante e piuttosto scorrevole. Mi sento proprio di consigliarlo!

  • User Icon

    Fedrico

    04/03/2006 12.16.00

    Un libro discreto, ma comunque non alla pari come quelli della Fletcher o di Mary Higgins Clark!

  • User Icon

    Icestar

    04/09/2005 19.14.13

    Perfetta!! Non ci sono altre parole per la George, soprattutto riguardo a libri come questo (non capisco come si possa dare il voto 1 per il fatto che si è acquistato un libro già letto: peccato abbassare la media per un motivo così futile che nn ha nulla a che vedere col testo)

  • User Icon

    paola

    13/06/2005 14.38.43

    Bello!! come tutti i libri della George!! è una delle poche autrici che non mi delude mai!

  • User Icon

    glo

    06/06/2005 08.39.03

    Quanto mi è piaciuto!ottima Elizabeth, ha uno stile molto brllante riesce a farti entrare subito nell'atmosfera, da molto colore e profondità ai personaggi anke i più marginali,ne leggerò altri

  • User Icon

    alessandra

    04/05/2005 12.25.18

    Diciamo che sono andata sul sicuro, la George mi piace e anche questo libro mi è piaciuto, anche per le vicende personali dei personaggi principali. Bello comunque anche l'intrigo. I fatti si svolgono comunque prima degli ultimi libri pubblicati.

  • User Icon

    Rosalba

    06/04/2005 11.41.48

    Non è una novità come strombazzato nelle recensioni perchè era già uscito nel 1997 ed io l'avevo già letto. Mi sono un po' incavolata....

  • User Icon

    ferrarelle77

    05/04/2005 00.44.44

    Decisamente più crudo degli altri e a volte anche un pò lento...ma adoro la george! questa cmq è una traduzione vecchia, infatti il libro è del '90 e si torna indietro con la storia di Linley e company

Vedi tutte le 18 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione