Categorie

Giuseppe Mari

Editore: La Scuola
Collana: Pedagogia
Anno edizione: 2014
Pagine: 160 p. , Brossura

25 ° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Educazione e formazione - Scuole

  • EAN: 9788835039006

La scuola è il luogo nel quale si è introdotti nelle conoscenze ritenute essenziali, allo scopo di conseguire le competenze corrispondenti. Una realtà densa sul piano della socialità – il rapporto tra docente e discente implica quello tra famiglia e scuola – e a livello relazionale, con una trama che coinvolge l'intera comunità e si riflette nella cittadinanza. Dove riconoscere il centro di questo intreccio di fattori? Nell'educazione, come tratto distintivo – anche se non esclusivo – della scuola. Il volume profila l'identità dell'istituzione scolastica alla luce di questa caratteristica essenziale della sua “mission”. «[…] che cosa vuol dire essere liberi? Certamente tante cose, ma una in particolare: non essere sequestrati nel passato, perché si riconosce che il presente introduce un futuro non predeterminato. Comprendiamo allora come mai sia pericoloso rinunciare al futuro, abbassare lo sguardo e arrendersi al presente: significa avvilire la libertà […]. Chi non riconosce di avere un futuro e precipita nel presente, non si sente interpellato dalla domanda fondamentale per guidare le scelte quotidiane: ciò che mi si offre come un’opportunità d’azione, quali conseguenze ha sul mio avvenire?».