Secret Consolations

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Johannes Tinctoris
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Ricercar
  • EAN: 5400439003804
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 19,90

Punti Premium: 20

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 19,90 €)

Se Johannes Tinctoris (1435-1511) è oggi ampiamente riconosciuto come uno dei più illustri teorici musicali del suo tempo, egli fu anche un acuto osservatore delle pratiche musicali del Rinascimento. Dopo aver studiato ad Orléans, ricoprì diverse posizioni a Cambrai, Liegi e infine Napoli. Qui le sue doti di compositore ebbero modo di prosperare alla corte di re Ferrante d’Aragona, come cappellano, consulente giuridico e maestro di musica di Beatrice, la figlia di Ferrante. Questo programma rintraccia la sua carriera attraverso la sua produzione estremamente variegata: canti in francese e in italiano, movimenti di Messa e pezzi strumentali.
Il CD contiene:
Johannes Tinctoris:
O virgo miserere mei
Helas le bon temps que j’avoie (Arr. for Chamber Ensemble)
O invida fortuna
Missa l’homme armé: Kyrie
Missa sine nomine No. 3: Gloria
Credo (Arr. for Chamber Ensemble)
Virgo Dei throno digna
Missa sine nomine No. 3
Missa sine nomine No. 3: Sanctus
Missa sine nomine No. 2
Missa sine nomine No. 2: Agnus Dei
Le souvenir a 4 (arr. for chamber ensemble)
Fecit potentiam (Arr. for Chamber Ensemble)
Le souvenir a 2 (Arr. for Chamber Ensemble)
Robert Morton: Le souvenir de vous me tue
Francesco Spinacino: D’ung autramer (Arr. for Chamber Ensemble)
Johannes Tinctoris: D’un autre amer (arr. for chamber ensemble)
Alexander Agricola: Dung aultre amer (arr. for chamber ensemble)
Johannes Tinctoris: Vostre regart a 3
Anonymous: Ou lit de pleurs tres agrevé
Johannes Tinctoris: De tous biens playne
  • Johannes Tinctoris Cover

    Teorico e compositore fiammingo. Attivo a Liegi e poi, forse dal 1472, alla corte aragonese di Napoli (dove fu in rapporti con F. Gaffurio), visse in Italia sino al 1495. Fu il più grande teorico musicale del primo rinascimento e diede grande impulso alla vita culturale napoletana. Oltre ad alcune composizioni sacre (tra le quali celebre la Missa de l'homme armé a cinque voci) e profane (come le chansons), lasciò 12 trattati, fra cui il primo dizionario di musica (Terminorum musicae diffinitorium, 1472 ca). Si ricordano anche il Liber de natura et proprietate tonorum (1476) e il Liber de arte contrapuncti (1477), nei quali T. compendia la teoria e il linguaggio musicale dei suoi tempi. Approfondisci
Note legali