Il segreto di Eva

Amy Harmon

Traduttore: M. Amodio
Editore: Newton Compton
Collana: 3.0
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 8 marzo 2018
Pagine: 380 p., Rilegato
  • EAN: 9788822714329

Età di lettura: Young Adult

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Una storia d'amore nascosta sotto le macerie della Seconda guerra mondiale.

«Le sue storie sono sempre emozionanti e commoventi e i suoi libri sono romanzi da non perdere»USA Today

«Le storie d’amore di Amy Harmon non mancano mai di toccarmi il cuore, ma "Il segreto di Eva" ha toccato la mia anima. Un vero capolavoro»Mia Sheridan

1943. La Germania occupa gran parte dell’Italia e le deportazioni degli ebrei aumentano di giorno in giorno. Fin da bambini Eva Rosselli e Angelo Bianco sono cresciuti come una famiglia, divisi solo dalla religione. Con il passare degli anni si sono innamorati, ma per Angelo è arrivata la vocazione e, nonostante i suoi profondi sentimenti per Eva, ha preso i voti. Adesso, più di dieci anni dopo, Angelo è un prete cattolico ed Eva è una donna ebrea che rischia la deportazione. Con la minaccia della Gestapo in avvicinamento, Angelo nasconde Eva tra le mura di un convento, dove Eva scopre di essere solo una dei tanti ebrei protetti dalla Chiesa. Ma la ragazza non riesce proprio a stare nascosta, in attesa della liberazione, mentre Angelo rischia la vita per salvarla. Con il mondo in guerra e le persone ridotte allo stremo, Angelo ed Eva affrontano sfida dopo sfida, scelta dopo scelta, fino a che il destino e la fortuna non decideranno di incontrarsi, lasciandoli stremati davanti alla decisione più difficile di tutte.

€ 8,50

€ 10,00

Risparmi € 1,50 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Veronica

    05/11/2018 19:06:20

    Considero questo libro uno dei miei preferiti. Amavo già la Harmon per gli alti suoi libri, ma questo mi ha distrutto il cuore per poi ricomporlo frammento dopo frammento. Ho adorato l'ambientazione, il periodo storico, la caratterizzazione dei personaggi, l'intensa storia d'amore e soprattutto le emozioni che ha fatto nascere in me!

  • User Icon

    Stella

    20/09/2018 19:07:33

    Pensando fosse un romanzo d’amore con richiami velatamente storici, avevo basse aspettative al riguardo e probabilmente è per questo che ne ho apprezzato la lettura più di quanto immaginassi: l’ambientazione storica non fa affatto da sfondo bensì è il fulcro centrale della trama. L’Italia della grande guerra viene rappresentata in maniera dettagliata e accuratamente storica; il clima di paura, tensione e sospetto verso chiunque, traspare benissimo così come la fame attanagliante e la morte che bussa ad ogni porta. Si pensa sempre che l’Italia abbia vissuto il conflitto senza subirne tutta l’azione devastante, ma questo libro fa di tutto per dire che no, l’Italia non era immune agli orrori della guerra e che gli stessi italiani hanno sofferto tanto quanto i tedeschi, i polacchi, i francesi e il mondo intero. La storia d’amore -dolcissima, piena di infinita tenerezza e lealtà sconfinata- funge da faro: nel suo evolversi non fa altro che porre l’accento sugli orrori di quegli anni. Anche la caratterizzazione dei personaggi è stata resa molto bene. Non mi resta che dire “tanto di cappello” ad una scrittrice americana che ha saputo rendere molto bene gli orrori delle Fosse Ardeatine e della deportazione degli italiani nei campi di transito.

  • User Icon

    Ilaria

    18/09/2018 20:58:11

    Libro acquistato perché la tematica dell'Olocausto mi è sempre interessata. L'inizio è davvero intrigante e ci si ritrova catapultati già al centro del racconto senza rendersene conto. Un libro che scorre veloce ma lascia al contempo un segno nel lettore. Eva e Angelo rimangono nel cuore, con la loro semplicità di ragazzi ma profondità di adulti, accompagnati sempre da scelte difficili che tutti cercheranno di ostacolare.

  • User Icon

    Deborah

    18/09/2018 17:46:48

    La guerra e l'Olocausto, un amore capace di andare al di là del dolore, delle perdite e della vita. Quella raccontata da Amy Harmon è una storia talmente immersa nella realtà storica da diventare essa stessa vera e tangibile, con personaggi credibili e mai scontati, in un susseguirsi di emozioni, tra dolore e rabbia, dolcezza e conforto, speranza e agonia. Ciò che dovranno passare i due protagonisti è davvero terribile, Amy Harmon ci riporta a quegli anni atroci in cui alcuni uomini si arrogarono il diritto di decidere la loro superiorità, umilando e sterminando intere comunità, dimostrando quanto gli esseri umani possano diventare dei mostri. Ma nonostante ciò questa fantastica autrice mostra il coraggio di coloro che si sono ribellati, alcuni offrendo la propria vita per gli altri, momenti di solidarietà e umanità importanti, senza i quali oggi il mondo non sarebbe lo stesso. Questo romanzo è come sempre un concentrato di emozioni che la Harmon regala al suo lettore, ricco di messaggi e spunti di riflessione. L'aver ambientato la storia in Italia me ne ha reso ancor più partecipe, si nota come le ricostruzioni storiche siano supportate da uno studio antecedente alla stesura del romanzo, come racconta la stessa autrice ha volutamente inserito personaggi ed eventi realmente accaduti, raccontando di eroi veri e di fatti che hanno incrociato la loro strada con i due protagonisti. Buoni e cattivi, paura e coraggio, senso del dovere e desiderio di libertà. Il segreto di Eva è una grande storia d'amore, ma è soprattutto una storia di vite, di eroi, forza e speranza.

  • User Icon

    Romolo Ricapito

    28/03/2018 10:46:29

    acquistato perchè mi interessava la tematica, narra la storia d'amore "proibita" tra una giovane ebrea e un prete americano cresciuti insieme. L'avvio è un po' spento, poi si legge scorrevolmente e si termina con ambientazioni che confluiscono in fatti storici, come il massacro delle Ardeatine e altro, avvenimenti nei quali i personaggi sono protagonisti e contigui. Il tutto poi si affloscia in una specie di feuiletton con un finale che si dissocia dalle tematiche stile Uccelli di Rovo per optare nel contrario. Il romanzo nonostante forse pretenda di avere una marcia in più per gli argomenti trattati, sia ttesta come narrativa di consumo, dalla prosa facile e non spicca mai il volo nonostante sia leggibile.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione