Categorie

Sabine Thiesler

Traduttore: A. Petrelli
Editore: Corbaccio
Anno edizione: 2012
Pagine: 382 p., Rilegato
  • EAN: 9788863803037
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it € 8,85

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    alessia

    13/12/2012 09.17.20

    Anche questo libro l'ho trovato coinvolgente!!! Peccato, come il precedente romanzo, il finale!!!

  • User Icon

    Carlo

    23/10/2012 14.55.02

    La storia non è male ma sono troppe troppe le situazioni surreali,impossibili con personaggi di contorno addirittura da fiaba per quanto scemi..

  • User Icon

    simona

    03/09/2012 10.37.42

    E' il primo romanzo che leggo di questa autrice e sinceramente, a tratti, mi ha fatto addirittura ridere. Ridere esattamente!! Perchè ho trovato la storia assolutamente ridicola ed improbabile, con un sacco di situazioni impossibili!! Capisco l'intenzione dell'autrice di trasmettere il grandissimo dolore che prova il protagonista nel perdere la figlia, ma forzare così tanto la mano nella trama mi sembra un errore enorme.

  • User Icon

    Isa

    27/08/2012 14.56.55

    Angosciante ma bello! Lettura perfetta sotto l'ombrellone!

  • User Icon

    Attilio

    23/07/2012 12.29.42

    Molto bello anche questo. Dormi per sempre leggermente superiore ma anche questo si legge con una scorrevolezza naturale. Grande questa autrice!

  • User Icon

    silvia

    11/07/2012 16.09.41

    questo romanzo supera, se è possibile, anche quello precedente "dormi per sempre". Ho letto in pochi giorni sia l'uno che l'altro e devo dire che l'autrice è veramente capace di coinvolgerti completamente e sorprenderti con dei colpi di scena. Complimenti, e consiglio la lettura vivamente.

  • User Icon

    Oriana

    06/06/2012 10.53.23

    Secondo libro che leggo di questa autrice. Mi è piaciuto anche se "Dormi per sempre" è decisamente superiore. Storia un pochino surreale, ma scorrevole e ti porta velocemente al finale con un bel colpo di scena. Mi piace l'idea di ritrovare la stessa ambientazione del libro precedente, e anche alcuni personaggi già conosciuti. Aspetto di leggere il prossimo.

  • User Icon

    birillo

    26/05/2012 08.40.16

    CHE DELUSIONE ! Dopo il bellissimo "Dormi per sempre" non vedevo l'ora di leggere il successivo. E' talmente brutto che non trovo parole per commentarlo. Ho tirato fino alla fine, per rispetto dell'autrice, ma anche se il finale ti sorprende non paga le fatica di leggere 380 pagine per arrivarci.

  • User Icon

    lauretta

    22/05/2012 11.20.19

    Buon thriller, sicuramente migliore del romanzo d'esordio della Thiesler. L'ho letto in un giorno, incalzata dal ritmo della narrazione. Finale con colpo di scena, scrittura fluida, buona caratterizzazione dei personaggi, situazioni forse a volte un poco assurde, ma nel complesso un libro che si legge con curiosità crescente. La Thiesler forse deve ancora maturare e approfondire le ricerche sui comportamenti psicotici, visto che sono alla base dei suoi romanzi, in modo da non dover ricorrere alla descrizione di eventi piuttosto ameni.

  • User Icon

    Bea

    22/05/2012 09.03.57

    Questo libro mi ha molto delusa e rimango basita di fronte a commenti a 5 stelle. La storia è forzata, con coincidenze impossibili e irragionevoli. I personaggi hanno una caratterizzazione artefatta, nessuno di loro riesce a dimostrare un minimo di acume, sono tutti strampalati e innaturali, come anche le dinamiche della storia. Mi aspettavo un thriller e mi sono trovata davanti a una storiella ridicola e surreale.

  • User Icon

    StefaniaAnja

    29/04/2012 07.36.11

    Un romanzo da non perdere, che nonostante le sue 460 pagine ho divorato in due giorni. È un romanzo che grazie allo stile originale di questa autrice riesce a tenerti avvinghiato alle pagine con il fiato sospeso; riesce a farti rabbrividire e soffrire insieme ad i suoi personaggi e contestualmente a farti restare in pensiero per le loro sorti.La narrazione compie vari salti temporali muovendosi principalmente tra il 2001, il 1998 ed il 2007, intrecciando varie vicende legate ai protagonisti, così che si ha l'impressione di leggere "più storie in una storia". L'autrice ci regala dei personaggi di spessore e ben caratterizzati andando a toccare con ognuno di essi le corde dei nostri cuori. Certo, alcuni personaggi daranno sui nervi, alcuni vi riempiranno di imbarazzo, alcuni saranno da compatire, altri vi faranno tenerezza, ma è tutto quest'insieme di sfaccettature che rende il romanzo davvero ricco e speciale e verosimile. È un romanzo che fa male, fa piangere, fa riflettere, e ti lascia con un nodo alla gola, anche perchè nonostante la Thiesler abbia chiarito che i personaggi e le storie contenute siano frutto della sua fantasia, queste potrebbero benissimo essere reali. Le sofferenze sono reali. Un turbinio di emozioni che porteranno ad una serie di coincidenze successive pronte a gettare benzina sul fuoco ardente nel cuore di Jonathan. Tante saranno le vittime di questo triste carosello scatenato da una serie di reazioni a catena. Vittime provocate dalla vendetta di un uomo il cui cuore ha perso tanto, un uomo che non sa e non può perdonare.

  • User Icon

    chiara

    20/04/2012 10.40.51

    E' il terzo romanzo che leggo della stessa autrice, dopo "La carezza dell'uomo nero" e "Dormi per Sempre":l'ho comprato e l'ho letto in tre giorni perchè, anche se i luoghi sono gli stessi degli altri due romanzi, anche se ritroviamo la stessa casa isolata, lo stesso paesino, perfino qualcuno dei protagonisti dei libri passati...anche se ritroviamo un omicidio ed un protagonista che ne viene sconvolto e che riporta conseguenze psicologiche devastanti...beh...la trama scorre fluida e ti cattura, tenendoti con il fiato sospeso e la bramosia di sapere cosa succederà, come andrà a finire, e non si riesce a smettere di leggerlo fino all'ultima pagina. A me è piaciuto molto, un gradino più in alto del precedente e due più su rispetto al primo..è come se ad ogni opera la Thiesler affinasse l'ingegno, lasciando i punti cardine a tutti noti e sconvolgendoci ogni volta un pochino di più....aspetto il 2013 per il prossimo romanzo e per tornare, con la fantasia, ad Ambra, che ormai mi sembra di aver visitato.

Vedi tutte le 12 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione