Categorie

Gottfried Keller

Editore: Marsilio
Anno edizione: 2004
Pagine: 248 p., Brossura
  • EAN: 9788831783552
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    lettorecomune

    05/01/2005 12.13.12

    Le "Sette leggende" – come spiega nella bella introduzione Anna Rosa Azzone Zweifel - sono tratte da una raccolta di un pastore protestante, Ludwig Theobul Kosegarten (1758-1818), e trasfigurate dallo spirito laico di Gottfried Keller, educato dall’ascolto e dalla lettura di Feuerbach. Diventano così leggende di conversione alla rovescia che realizzano sul piano dell’invenzione letteraria i sogni e i bisogni dell’uomo Gottfried Keller – bloccato da un irrisolto complesso edipico nei confronti di una madre anaffettiva e castrante - di un passaggio dalla castità e dalla solitudine alla pienezza dell’amore terreno. Le più belle sono le tre leggende mariane in cui la Vergine diventa la “patrona di coloro che si vogliono sposare” o, meglio, l’autrice di un miracolo assolutamente laico: risolvere la spaccatura tra sogno e realtà, tra potenzialità e realizzazione. Da non perdere per tutti i sognatori è la leggenda “La Vergine in veste di cavaliere”. Zendelwald, infatti, “era pigro tanto nei fatti quanto nelle parole. Quando aveva fatta propria un’idea con la mente e con il cuore, cosa che avveniva sempre con grande ardore e partecipazione…non sapeva decidersi a fare il primo passo che avrebbe portato al compimento, poiché, una volta risolta nel suo animo, la cosa gli sembrava già conclusa.” Ma, prendendo le sue sembianze, La Vergine Maria vincerà in torneo due ardimentosi sfidanti, “Gallo il veloce” e “Topo l’Innumerevole”, conquisterà e gli farà sposare la bellissima Bertrade. Una raffinatissima delizia.

Scrivi una recensione