Categorie
Editore: Mondadori
Anno edizione: 2006
Pagine: 189 p. , Rilegato
  • EAN: 9788804557074

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    info@angelopetrella.it

    20/11/2006 01.33.23

    La copertina parla da sé: non si può più scrivere di Napoli a partire da "pizza e mandolino". Con un impasto gergale che mescola l'italiano a un napoletano pieno di divertissment, De Filippo crea una sorta di anti-epica del sottoproletariato, picaresca e sguaiata, piena di umorismo ma anche di crudezza. "Sfregio", partendo dalla scia di narratori come Ferrandino e Lanzetta, racconta la vita del quasi-guappo Gennaro Sorrentino, factotum alle prime armi e poi vero e proprio affiliato di un potente clan di un quartiere centrale della città. La storia non ha redenzione, qualsiasi tentativo di mutamento è negato: non resta che la fuga. Una trama di de-formazione ben ingegnata, un ritmo preciso. Un romanzo che si lascia leggere, verificato l'impatto iniziale con la miscela linguistica, praticamente d'un fiato.

Scrivi una recensione