Shaker Loops - Short Ride in a Fast Machine - The Wound-Dresser - Berceuse élégiaque

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: John Adams
Direttore: Marin Alsop
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Naxos
Data di pubblicazione: 13 ottobre 2004
  • EAN: 0636943903124

€ 10,50

Punti Premium: 11

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Short Ride in a fast Machine, The wound Dresser, Berceuse élégiaique
La tecnica di ripetere a circolo chiuso (looping) il frammento melodico, presa a prestito dai primi esperimenti di Steve Reich, è alla base di "Shaker Loops", un brano scritto durante il periodo più fervente del minimalismo americano e frequentemente eseguito, che fece guadagnare a John Adam un posto di massima considerazione fra i compositori viventi.

Nata nel 1956 a New York, Marin Alsop è una violinista e direttrice d'orchestra, che negli ultimi anni si è messa in luce in un repertorio molto vasto, eccellendo soprattutto nelle opere dei compositori americani del XIX e del XX secolo.
Disco 1
1
Short ride in a fast machine
2
The Wound-dresser
3
Berceuse elegiaque
4
I. Shaking and trembling
5
II. Hymning slews
6
III. Loops ans verses
7
IV. A Final shaking
  • John Adams Cover

    Compositore statunitense. Dopo un esordio come clarinettista, si è perfezionato con R. Sessions e D. Del Tredici in composizione, materia che ha poi insegnato al conservatorio di San Francisco nel 1971-81. Nel 1982 ha ottenuto il premio «Guggenheim». È uno degli esponenti più in vista degli ultimi sviluppi della corrente «minimalista» ispirata ai modelli di Philip Glass e caratterizzata dalla riduzione del discorso musicale alle sue strutture elementari, dalla ripetizione di moduli in continua trasformazione e da un ostentato eclettismo stilistico (American Standard, 1973; Gran Pianola Music per 2 soprani, 2 pianoforti e piccola orchestra, 1980; inoltre, Shaker Loops per 7 archi, 1978; Common tones in simple time, 1979, Tromba lontana, 1986, e Fearful symmetries, 1988, per orchestra). In seguito... Approfondisci
| Vedi di più >
| Vedi di più >
Note legali