Sheherazade / Islamey / Nelle steppe dell'Asia centrale - CD Audio di Nikolai Rimsky-Korsakov,Alexander Porfirevic Borodin,Valery Gergiev,Kirov Orchestra

Sheherazade / Islamey / Nelle steppe dell'Asia centrale

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Direttore: Valery Gergiev
Orchestra: Kirov Orchestra
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Philips
Data di pubblicazione: 25 ottobre 2002
  • EAN: 0028947084020

€ 20,90

Punti Premium: 21

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Disco 1
1
The Sea and Sinbad's Ship
2
The Story of the Calender Prince
3
The Young Prince and the Young Princess
4
Festival at Bagdad - The Sea - The Shipwreck against a rock surmounted by a bronze warrior (The Shipwreck)
5
In the Steppes of Central Asia
6
Islamey
  • Nikolai Rimsky Korsakov Cover

    Compositore russo. Le vicende biografiche. Pur essendo stato avviato presto alla musica, intraprese la carriera di ufficiale di marina come la tradizione familiare imponeva, senza interrompere, tuttavia, lo studio del pianoforte e della composizione. L'incontro con Balakirev (1861) segnò il suo ingresso nel circolo dei musicisti impegnati a creare, sull'esempio di Glinka, le basi di una musica nazionale russa. Fra i componenti del gruppo dei Cinque, R. si accostò soprattutto a Musorgskij, con cui coabitò nel 1871-72 e per il quale nutrì un'ammirazione profonda, pur con molte riserve di ordine stilistico che si rifletteranno nella revisione di alcune sue opere (fra cui il Boris) da lui fatta dopo la morte dell'amico. Musorgskij, che ricercava gli elementi melodici e armonici più profondamente... Approfondisci
  • Alexander Porfirevic Borodin Cover

    Compositore russo. Figlio naturale di un principe georgiano e di una giovane donna della borghesia pietroburghese, fu iscritto nei registri, secondo l'uso russo, come figlio di un servo del padre, Porfirij Borodin. Imparò da solo a suonare il flauto, il pianoforte, il violoncello e l'oboe. A nove anni componeva già alcuni pezzi caratteristici e intorno ai tredici un trio per due violini e violoncello su un tema di Roberto il diavolo di Meyerbeer. La madre, alla quale era affidata la sua educazione, l'indusse a laurearsi in medicina. Dopo un soggiorno a Heidelberg, dove perfezionò i suoi studi di chimica col celebre scienziato Mendeleev, fu assunto all'ospedale dell'esercito territoriale: lì incontrò per la prima volta Musorgskij; il secondo incontro avvenne nel 1859, in casa di amici comuni.... Approfondisci
| Vedi di più >
| Vedi di più >
Note legali