Si scioglie - David Santoro,Lize Spit - ebook

Si scioglie

Lize Spit

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: David Santoro
Editore: E/O
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1,41 MB
Pagine della versione a stampa: 460 p.
  • EAN: 9788866329145
Salvato in 2 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Si scioglie è un libro fortissimo, insieme oscuro e commovente, che per la sua intensità e per la grazia spietata della sua protagonista ricorda Amabili resti di Alice Sebold. Il romanzo ha vinto nel 2016 i premi Hebban Debuutprijs e De Bronzen Uil per il miglior debutto in lingua nederlandese. Nella minuscola cittadina di Bovenmeer, nelle Fiandre, è successo molti anni fa qualcosa di brutto. È nell’anniversario di una terribile perdita che Eva, ormai giovane insegnante a Bruxelles, carica nel portabagagli dell’auto un grande blocco di ghiaccio e decide di ritornare nel luogo della sua difficile infanzia per risolvere le cose, una volta per tutte. In questo romanzo passato e presente si intrecciano in una trama ricca e pienadi suspense, che vede al centro le vicissitudini di Eva con la sua complicata famiglia – due genitori alcolisti, una sorellina molto sofferente – e con i suoi amici del cuore, Laurens, il figlio del macellaio, e Pim, il figlio del contadino. È proprio con questi ultimi, “i tre moschettieri”, che Eva cerca un’evasione dalle difficoltà della vita familiare, attraversando gli ultimi anni dell’infanzia per entrare nell’adolescenza con bravate, corse in bici, esplorazioni del mondo e, progressivamente, della sessualità. Ma Pim e Laurens forse non possono salvare Eva dalla solitudine, e l’amicizia comincia infatti a incrinarsi quando a scuola arriva la bellissima e spietata Elisa. Cosa spinge Eva a tornare a Bovenmeer? Qual è il tragico segreto di questa cittadina, in apparenza normale, e del cuore di Eva?
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,2
di 5
Totale 5
5
2
4
2
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Alessandra

    26/06/2020 13:43:57

    Un continuo andare avanti e indietro nel tempo che contribuisce a catturare l'attenzione del lettore su una vicenda drammatica nel presente e nel passato. Quest'opera prima di una giovane autrice fiamminga mi ha letteralmente incollato alle pagine del libro. Ne consiglio assolutamente la lettura...

  • User Icon

    Alessandra

    19/06/2020 10:13:46

    Un continuo andare avanti e indietro nel tempo che contribuisce a catturare l'attenzione del lettore su una vicenda drammatica nel presente e nel passato. Quest'opera prima di una giovane autrice fiamminga mi ha letteralmente incollato alle pagine del libro. Ne consiglio assolutamente la lettura...

  • User Icon

    Andrea

    17/09/2018 22:38:31

    Ambientato in un piccolo paese nelle fiandre, il debutto letterario di Lize Spit “Si scioglie” ci narra la storia di un’adolescenza turbolenta, tra problemi in famiglia, istinti mal repressi, cattive compagnie e abusi. Eva de Wolf, l’interprete di queste esperienze, decide di affrontare il suo passato mentre carica un enorme blocco di ghiaccio nel suo bagagliaio e comincia a guidare per raggiungere Bovenmeer, vecchio teatro di quegli eventi. Sulla via del ritorno la sua mente fa spola fra presente e passato: torna a percorrere altre mille volte la distanza da casa sua a quella dei suoi migliori amici, Pim e Laurens; osserva ancora una volta i disturbi ossessivi della sorella e la madre che non riesce a lasciare la bottiglia di vino; e ancora vorrebbe essere a tutti costi amica di Elisa, senza accorgersi che starebbe meglio senza. Nonostante il lettore abbia chiaro fin dall’inizio che questa non sarà una storia a lieto fine, soltanto verso la fine, quando tutti i tasselli sono stati pian piano svelati, ci si renderà conto del reale dolore che è nascosto tra queste pagine e i ricordi della protagonista. Lize Spit affronta tutto questo provando a commuovere il lettore e a far leva sul suo lato più sensibile, mentre semina qua e là indizi che gli consentano di arrivare alla soluzione finale dell’indovinello, senza rischiare di interrompere il gioco troppo presto. Perché in fondo a cosa serve quell’enorme pezzo di ghiaccio preso in prestito dal vicino e dimenticato nel retro della macchina?

  • User Icon

    MICHELA

    10/07/2018 10:24:43

    Il libro è scritto molto bene. Crea inoltre una discreta tensione sin dall'inizio per cui il lettore è quasi costretto ad andare avanti fino alla fine se non altro per scoprire a che diavolo serve quel blocco di ghiaccio presente sin dai primi capitolo. Unica pecca per quanto mi riguarda la completa negatività di tutti i personaggi del romanzo, in una visione pessimistica del mondo che mi ha ricordato alcune pagine di Zolà e che lo rende non solo poco verosimile ma anche estremamente deprimente. Comunque assolutamente da leggere

  • User Icon

    And the Oscar goes to ….

    27/01/2018 19:02:00

    Ok, piaciuto.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente
  • Lize Spit Cover

    Lize Spit (1988) è una scrittrice belga. Ha studiato a bruxelles al Royal Institute for Theatre, Cinema and Sound (RITCS), dove ha preso un master in sceneggiatura. Nel 2016 ha pubblicato il suo primo romanzo, Si scioglie (edizioni e/o 2017). È considerata uno dei nastri nascenti della letteratura fiamminga. Approfondisci
Note legali