Silete Venti / La Gelosia / Non sa che sia dolore BWV209 - CD Audio di Johann Sebastian Bach,Johann Adolph Hasse,Georg Friedrich Händel,Emma Kirkby,Cappella Coloniensis

Silete Venti / La Gelosia / Non sa che sia dolore BWV209

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Phoenix Records
  • EAN: 0811691011714
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 13,05

€ 14,50
(-10%)

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 14,50 €)

  • Johann Sebastian Bach Cover

    Compositore tedesco.La vita: da Weimar, a Cöthen, a Lipsia. Figlio di un violinista, ricevette la prima istruzione musicale dal padre e, dopo la sua morte (1695), dal fratello maggiore. Nel 1700 entrò a far parte, come soprano, del coro di S. Michele a Lüneburg, rimanendo al servizio di quella chiesa anche dopo la muta della voce, avvenuta l'anno seguente. Nel 1703 ebbe un breve incarico a Weimar come violinista nell'orchestra ducale; pochi mesi dopo divenne organista di chiesa ad Arnstadt. Nel 1707, colpito da dure critiche perché si era assentato senza permesso e perché sottoponeva a eccessive elaborazioni l'accompagnamento dei corali, si trasferì a Mühlhausen, presso la chiesa di S. Biagio. Nello stesso anno sposò sua cugina. Nel 1708 tornò a Weimar come organista di corte. Deluso nella... Approfondisci
  • Emma Kirkby Cover

    Soprano inglese. Compiuti gli studi classici a Oxford, debuttò in concerto a Londra nel 1974, imponendosi presto come una delle più raffinate interpreti del repertorio antico e barocco per il timbro adamantino e scevro di connotazioni melodrammatiche. Ha collaborato con i principali gruppi e direttori specializzati in musica antica (A. Rooley, Ch. Hogwood) e ha inciso opere di Purcell, Monteverdi, Händel, Hasse. Approfondisci
  • Johann Adolph Hasse Cover

    Compositore tedesco. Inizialmente tenore ad Amburgo, debuttò come operista nel 1721 a Braunschweig con l'opera Antioco. Nel 1722 si recò a Napoli per studiare con N. Porpora e A. Scarlatti: i due compositori esercitarono un notevole influsso sulle opere che H. fece rappresentare con successo in quel periodo. Passato a Venezia (1727), divenne maestro di cappella al conservatorio degli Incurabili e continuò la sua brillante carriera teatrale (Attalo, re di Bitinia, 1728; Tigrane, 1729; Ezio, 1730; Artaserse, 1731). Nel 1730 sposò il celebre contralto Faustina Bordoni (f Hasse, Faustina). Invitato a Dresda, vi ottenne un trionfo con Cleofide; tornato in Italia, fu acclamato a Torino (Catone in Utica), Roma (Cajo Fabrizio), Venezia (Demetrio ed Euristeo), Bologna (Siroe re di Persia). Nel 1733... Approfondisci
Note legali