Simboli della scienza sacra

René Guénon

Traduttore: F. Zambon
Editore: Adelphi
Collana: Gli Adelphi
Edizione: 8
Anno edizione: 1990
Formato: Tascabile
Pagine: 400 p.
  • EAN: 9788845907647

20° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Religione e spiritualità - Argomenti d'interesse generale - Filosofia della religione

Disponibile anche in altri formati:

€ 13,60

€ 16,00

Risparmi € 2,40 (15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 16,00 €)

 
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Diego

    14/12/2017 05:49:21

    Un testo che non può mancare per tutti gli studiosi della Tradizione e sul simbolismo ,un libro eccellente del maestro Guènon che rimane un 'opera piu che attuale. Consigliatissimo.

  • User Icon

    lilimarlene

    10/12/2012 10:46:53

    Un ottimo libro di Guenon,che spiega una simbologia molto vasta con grande maestria,passione e competenza della materia.Non è un libro datato,anche perchè i simboli hanno una valenza eterna,che Guenon mette in luce e ci ricorda.

  • User Icon

    Ishtar2000

    07/06/2010 03:17:03

    Un testo interessante, ma ormai più che datato - come i vari Eliade, Evola, Zolla... Guenon s'illude di sviscerare le profondità di una Tradizione che risale alle religioni rivelate e alle interpretazioni occidentali di testi sacri indiani, tutt'al più con qualche incursione nel mondo tardo classico. Diverse intuizioni felici, ma anche cantonate clamorose. La sensazione che lascia la lettura di questo libro è quella di un'ammaliante incompletezza. E ovvio: l'autore si sofferma sulla punta dell'iceberg senza guardare sott'acqua. Ignorando un elemento fondamentale - la chiave risoultiva dell'enigma che stravolge la prospettiva guenoniana. Qual è ? Non ve lo dico. Leggetevi Robert Graves e Marija Gimbutas.

  • User Icon

    Savino Rolani

    15/11/2005 22:20:33

    La simbologia qui presa in esame riguarda un orizzonte ben più vasto dell’attuale iconologia religiosa; d’altronde una attenta lettura del titolo dovrebbe rilevare l’associazione di due aspetti in sorprendente antitesi come “scienza” e “sacro”. Per esemplificare i contenuti si va dallo Zodiaco alle Feste carnevalesche, dalle Porte solstiziali all’Albero della Vita, dall’Ottagono alla Pietra nera; sono analizzate persino metafore quali “parlare agli uccelli”, e molto altro ancora. E’ difficile riscontrare tradizioni e folklore che qui non vengano scevrati e recuperati nella semantica originaria. Ricco l’apparato di notazioni di vario genere. Se si esclude l’atteggiamento dell’autore verso la religione, intransigente e conservatore, frutto della sua epoca, i contenuti del saggio sono eccellenti.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione