Sinfonia n.6

(180 gr.)

Compositore: Ludwig van Beethoven
Direttore: Wojciech Rajski
Supporto: Vinile LP
Numero dischi: 1
Etichetta: Tacet
Data di pubblicazione: 1 aprile 2018
  • EAN: 4009850024118
pagabile con 18App

Articolo acquistabile con 18App

€ 36,50

Venduto e spedito da IBS

37 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
Descrizione

Ludwig van Beethoven (1770-1827): Sinfonia n. 6 in fa maggiore op. 68 “Pastorale”
In stridente contrasto con il suo carattere pacifico e contemplativo, la Sesta Sinfonia di Ludwig van Beethoven venne accolta in un clima poco favorevole e non privo di contrasti. Non solo la sua prima esecuzione assoluta venne criticata e discussa in maniera saccente da un gran numero di presunti “addetti ai lavori”, che videro in quest’opera il loro ideale di eroico titano svanire in una musica intrisa di una melodiosità ricca di sentimento, ma in seguito si venne a sviluppare la interminabile questione se la Pastorale debba essere incasellata nella categoria delle opere a programma o in quella della musica assoluta. L’interpretazione di questa sinfonia è però tutto un altro paio di maniche. La Pastorale costituisce infatti una sfida ricca di insidie per qualsiasi direttore e un test molto probante per ogni orchestra, che deve esprimere una tavolozza sonora raffinata e ricca di sfumature e graduali variazioni di tempo. In questa sinfonia, Wojciech Rajski e la Polish Philharmonic Chamber Orchestra – che con la loro splendida integrale delle sinfonie di Beethoven si sono conquistati il favore del pubblico e della stampa specializzata di tutto il mondo – dimostrano di essere perfettamente a loro agio. Grazie a un suono scarno ma comunque variegato che colora la compagine degli archi in tutta l’estensione, la Polish Philharmonic Chamber Orchestra tratteggia un’immagine leggera di un paesaggio molto pittoresco, nel quale ogni immagine viene accuratamente misurata e viene creata una tensione al tempo stesso scintillante ed energica per mezzo di intelligenti variazioni di tempo. Nel Finale non si può che rimanere colpiti dalla stupefacente ricchezza sonora, per la quale bisogna riconoscere i meriti della tecnica rigorosamente analogica, che nello studio di registrazione ha dato risultati ai limiti dell’incredibile. La rimasterizzazione è stata effettuata a velocità dimezzata.
Registrazione effettuata nel marzo del 2008 nella Chiesa Stella Maris di Sopot, Polonia, dal producer Andreas Spreer e dall’ingegnere del suono Roland Kistner.