Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Sinfonie n.1, n.5 - CD Audio di Dmitri Shostakovich,Bernard Haitink,Royal Concertgebouw Orchestra

Sinfonie n.1, n.5

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Dmitri Shostakovich
Direttore: Bernard Haitink
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Decca
Data di pubblicazione: 6 luglio 2012
  • EAN: 0028947842149

13° nella classifica Bestseller di IBS Cd musicali CD - Musica classica - Musica sinfonica

Salvato in 1 lista dei desideri
Disco 1
1
1. Allegretto - Allegro non troppo
2
2. Allegro
3
3. Lento
4
4. Lento - Allegro molto
5
1. Moderato
6
2. Allegretto
7
3. Largo
8
4. Allegro non troppo
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Dmitri Shostakovich Cover

    Compositore russo.Gli anni di formazione e la fase modernista. Allievo del conservatorio della città natale, si accostò ai più attivi movimenti dell'avanguardia rivoluzionaria, con Prokof'ev, Majakovskij, Meyerhold ecc. Nel 1926 la Sinfonia n. 1 lo rivelò sul piano internazionale, mettendo in luce una spregiudicata e originale assimilazione dei più vari ritrovati della musica contemporanea europea, sorretti da una straordinaria disinvoltura tecnica. Oltre a influssi di Rimskij-Korsakov e Prokof'ev, la sua produzione giovanile (sinfonica, da camera e teatrale), risente del neo-oggettivismo tedesco e francese, in particolare di Hindemith: vi domina un piglio aggressivo dai tratti grotteschi e ironici, timbricamente esuberante ed estroso nel ritmo; il suo linguaggio armonico ora sfocia nell'atonalità... Approfondisci
  • Bernard Haitink Cover

    Direttore d'orchestra olandese. Dopo essere stato assistente di F. Leitner e direttore alla radio olandese, nel 1961 affiancò E. van Beinum, al quale succedette nel 1964 come direttore stabile dell'orchestra del Concertgebouw di Amsterdam, ove rimase sino al 1988. Fu anche direttore stabile della London Philharmonic Orchestra (1967-77) e dal 1977 direttore musicale del Festival di Glyndebourne, col quale incise vari dischi (in particolare la trilogia di Mozart/Da Ponte). Le sue interpretazioni si fanno apprezzare per la cura e l'estremo rispetto del testo. Approfondisci
Note legali
Chiudi