Sonate per violino e pianoforte - CD Audio di Johann Sebastian Bach,Renaud Capuçon,David Fray

Sonate per violino e pianoforte

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Johann Sebastian Bach
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Plg
Data di pubblicazione: 29 marzo 2019
  • EAN: 0190295505783
Il violino è uno degli strumenti prediletti da Bach e ha ispirato molte fra le sue composizioni più “poetiche”. Sappiamo che ad influenzarlo furono certamente i maestri della Scuola italiana, che ebbe modo di scoprire durante gli anni di Weimar – l’intensità di Frescobaldi, la flessibilità melodica di Corelli, la grazia solare di Vivaldi – ma Bach sviluppò il proprio stile di scrittura per il violino caratterizzandolo di una grande densità polifonica. La sua profonda conoscenza dello strumento gli ha permesso quindi di sfruttarne appieno il potenziale e di scrivere pagine di straordinario virtuosismo.
Johann Sebastian Bach - Sonate per violino e pianoforte:
N.5 in Fa minore BWV 1018
N.3 in Mi maggiore BWV 1016
N.4 in Do minore BWV 1017
N.6 in Sol maggiore BWV 1019
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Johann Sebastian Bach Cover

    Compositore tedesco.La vita: da Weimar, a Cöthen, a Lipsia. Figlio di un violinista, ricevette la prima istruzione musicale dal padre e, dopo la sua morte (1695), dal fratello maggiore. Nel 1700 entrò a far parte, come soprano, del coro di S. Michele a Lüneburg, rimanendo al servizio di quella chiesa anche dopo la muta della voce, avvenuta l'anno seguente. Nel 1703 ebbe un breve incarico a Weimar come violinista nell'orchestra ducale; pochi mesi dopo divenne organista di chiesa ad Arnstadt. Nel 1707, colpito da dure critiche perché si era assentato senza permesso e perché sottoponeva a eccessive elaborazioni l'accompagnamento dei corali, si trasferì a Mühlhausen, presso la chiesa di S. Biagio. Nello stesso anno sposò sua cugina. Nel 1708 tornò a Weimar come organista di corte. Deluso nella... Approfondisci
Note legali