Songs

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Linn/Outhere
Data di pubblicazione: 18 maggio 2018
  • EAN: 0691062048224

€ 19,90

Punti Premium: 20

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Dopo la sua apprezzatissima interpretazione a Glyndebourne di Billy Budd (ruolo ripreso questo mese all’Opera di Roma), Jacques Imbrailo si è affermato sulla scena internazionale come uno dei più emozionanti giovani baritoni. Il suo album d’esordio da solista per Linn lo vede impegnato in un programma di liriche di Sibelius e Rachmaninov. La selezione comprende Nel silenzio della notte segreta, una delle liriche più amate di Rachmaninov e uno dei più grandi contributi del compositore in questo genere. Il sentimentalismo nordico che Sibelius infonde nelle sue romantiche liriche fornisce un gradito contrasto all’intensità di Rachmaninov. Var det en dröm, tratta dalla raccolta Op. 37, era considerata dallo stesso compositore come la sua più bella lirica. Il duo trasmette perfettamente le passioni e le ansietà del perduto amore del poeta.

L'EDIZIONE INCLUDE:
Sergej Rachmaninov:
Christ is risen, Op.26 No. 6
How fair this spot, Op. 21 No. 7
In the silence of the secret night, Op. 4 No. 3
Letter to K.S. Stanislavsky
Lilacs, Op. 21 No. 5
On the death of a siskin, Op.21, No. 8
Sing not, O lovely one (Ne poi, krasavitsa, pri mne), Op. 4 No. 4
Spring torrents, Op. 14 No.11
To my children, Op.26, No. 7
Jan Sibelius:
Five Christmas Songs, Op. 1
Five Songs, Op. 37
Norden, Op. 90 No. 1 (Runeberg)
På verandan på vid havet, Op. 38 No. 2 (Viktor Runeberg)
Säf, säf, susa, Op. 36 No. 4 (Text: Gustav Fröding)
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Sergej Vasilevich Rachmaninov Cover

    Compositore, pianista e direttore d'orchestra russo naturalizzato statunitense. Studiò a Pietroburgo e a Mosca con Taneev e Arenskij.?Dal 1893 intraprese come pianista brillanti tournées in patria e all'estero; nel 1904-06 diresse il teatro Bolscioi e nel 1911-13 la Filarmonica di Mosca. Allo scoppio della rivoluzione si stabilì negli usa, continuando la sua trionfale carriera concertistica.?Come compositore si allineò sulle posizioni occidentaliste di Cajkovskij e dell'ambiente moscovita, rivelando già nei primi lavori la sua spiccata propensione per un eclettismo stilistico cosmopolitico.?Un linguaggio armonico personale e un'accesa densità espressiva di stampo postromantico, unita all'avvincente gesto melodico, costituiscono i pregi delle sue composizioni... Approfondisci
  • Jean Sibelius Cover

    Compositore finlandese. Intraprese gli studi da autodidatta per poi proseguirli a Helsinki (con M. Wegelius), dove fece amicizia con Busoni e si perfezionò anche nel violino. Tra il 1889 e il 1891 soggiornò alcuni mesi a Berlino e a Vienna grazie a una borsa di studio; al suo rientro in patria si mise in luce con il poema sinfonico Kullervo per soli, coro e orchestra (1892), ispirato all'epica finnica del Kalevala, che lo avvicinò al nazionalismo finlandese, di cui ben presto si fece alfiere con varie musiche d'occasione a sfondo patriottico. Pur attento agli sviluppi della musica europea (grazie a tournées e viaggi all'estero), S. resterà in futuro sempre fedele alla scelta nazionale anche a costo di isolarsi dai grandi movimenti del rinnovamento musicale del primo Novecento, a volte chiudendosi... Approfondisci
Note legali