Traduttore: M. C. Dallavalle
Editore: Mondadori
Collana: Omnibus
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 30 gennaio 2018
Pagine: 440 p.
  • EAN: 9788804686118

nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa straniera - Rosa

Disponibile anche in altri formati:

€ 16,15

€ 19,00

Risparmi € 2,85 (15%)

Venduto e spedito da IBS

16 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Laura Bonaldi

    25/07/2018 10:51:56

    Libro di piacevole lettura, scorrevole, emotivamente emozionante, fa parte di una serie, ma si può anche leggere come fosse il primo....consiglio la scrittrice e gli altri suoi volumi

  • User Icon

    Stefania

    23/06/2018 14:20:40

    Rispetto al primo il coinvolgimento emotivo, è stato inferiore, ma la lettura è stata scorrevole. Soprattutto l'ho trovato più ben strutturato rispetto alla seconda parte, che mi ha deluso un pochino. Tuttavia l'ho letto in poco tempo, perchè l'autrice scrive molto bene.

  • User Icon

    Martina

    23/05/2018 23:11:05

    Libro coinvolgente e divertente, non all'altezza del primo ma sicuramente meglio del secondo. A parte alcune incongruenze (ad esempio Lou dice di dover pagare in contanti e poi usa la carta) e alcune descrizioni errate di New York si legge piacevolmente.

  • User Icon

    Nasreen

    05/05/2018 14:42:52

    Sentivo la necessità di un terzo libro...? No. Mi è piaciuto? Si. Lo rileggerei? Assolutamente no. In conclusione un romanzo che si fa leggere, ma senza il coinvolgimento emotivo dei primi due. Ora basta eh.

  • User Icon

    Francesca

    25/04/2018 20:50:29

    Pensavo che il terzo non mi avrebbe preso..e invece! È stato stupendo salutare la nostra Luo con il sorriso e sapendo che mettendocela tutta, è riuscita a capire chi fosse. Grazie sempre e comunque a Will, ma crescendo e capendo che solo lei poteva essere la protagonista della sua vita, senza che la vita degli altri la rendesse antagonista. Libro è accatturante, simpatico e sorprendente. Un mix di avventure ed emozioni che mi ha permesso di sentirmi vicina alla nostra Lou! In poche parole.. vivi con coraggio! Un stupendo messaggio per tutti! Grazie Jojo Moyes. Buona lettura a tutti!

  • User Icon

    Mariangela

    26/03/2018 15:25:47

    Letto con piacere per la curiosità di scoprire le avventure di Lou a New York, ma è ,secondo me, meno coinvolgente dei precedenti.

  • User Icon

    Sonia

    01/03/2018 10:42:56

    Che bello ritrovare la vecchia lou. .Ho amato questo libro quasi quanto "io prima di te ". Ho pianto e riso e mi sono fatta trasportare dalle avventure di lou. .voglio altre sue avventure

  • User Icon

    Yuki

    31/01/2018 16:59:22

    Jojo Moyes scrive sempre bene, in modo avvolgente e coinvolgente. Una storia d'amore, sì, ma anche una bella descrizione di un mondo opulento e lussuoso al confronto con la realtà quotidiana più semplice. Il tutto in una costantemente affascinante New York!

Vedi tutte le 8 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione

«Ero una figlia, una sorella, perfino una specie di madre per un certo periodo. Ero una donna che si prendeva cura degli altri ma che sembrava non avere idea di come prendersi cura di se stessa, perfino in questo momento. Mentre la ruota scintillante girava davanti a me, cercai di pensare a ciò che volevo realmente, piuttosto che a ciò che tutti volevano per me. Pensai a quello che mi aveva ripetuto Will, ossia di non vivere accontentandomi dell’idea di un’esistenza piena, ma di vivere il mio sogno fino in fondo. Il problema era che mi sembrava di non aver mai realmente capito quale fosse, quel sogno.»

È in queste righe il nucleo del fresco, emozionante, terzo e ultimo capitolo dedicato alla storia di Louisa Clark, l’eroina goffa, dolce ed eccentricamente vestita nata dalla penna della scrittrice Jojo Moyes.

Non si sa se per uno scherzo del destino o un caso buffo, ma un giorno l’Amore fa la sua comparsa e stravolge, ridefinisce l’intera esistenza delle persone. Per una giovane Louisa dalle molte potenzialità, ha il nome di Will Treinor, un uomo costretto all’immobilità a causa di un incidente, che invece sa benissimo come esprimere al massimo la vita e proprio per questo non può sopportare ulteriormente la sua. La morte di Will – decisa e infine attuata in una clinica in Svizzera – darà l’avvio alla prova più segnante: sopravvivere alla perdita della persona amata. In Io dopo di te Louisa rimetterà faticosamente insieme i pezzi, tenterà di dare una forma al lutto, troverà perfino una nuova felicità, con Sam. Ma è in Sono sempre io che questa creatura spontanea e altruista proverà a sperimentare sul serio quello che Will intendeva quando le disse «Vivi con coraggio». Perché, se per miracolo anche una sola persona ci fa intuire quel di più che la meccanica realtà quotidiana non permette di intravedere, tutto assume nuova luce e consapevolezza, così da saper infine – finalmente – rispondere alla domanda più difficile di tutte: «Chi è davvero Louisa Clark?».

Con una storia tenera e coinvolgente, tra antichi palazzi e feste eleganti, segreti ingombranti e famiglie disfunzionali, nuovi amici, vita vecchia e allettanti possibilità che si profilano, Louisa – come Andrea Sachs in Il Diavolo veste Prada – deve decidere quanto è disposta a sacrificare di se stessa e se è disposta a far suo il messaggio di Will.

Recensione di Violetta Marzano

Rimasi seduta a un tavolo vicino alla vetrina a fissare per mezz'ora le strade di Manhattan che si risvegliavano, con la bocca piena di muffin appiccicoso o scottata da un caffè nero bollente, lasciando carta bianca al mio costante monologo interiore ("Sto bevendo caffè newyorkese in una caffetteria newyorkese! Sto passeggiando in una strada di New York! Come Meg Rayan! Oppure Diane Keaton! Sono davvero a New York!"), e d'un tratto capii perfettamente che cosa avesse cercato di spiegarmi Will due anni prima: per quei pochi minuti, mentre assaporavo un cibo insolito con gli occhi pieni di immagini nuove, ebbi la sensazione di esistere solo in quell'istante. Ero totalmente presente a me stessa, i sensi risvegliati, tutto il mio essere pronto ad accogliere le nuove esperienze che mi circondavano. Ero nell'unico posto al mondo in cui potevo essere.