Recensioni Il sosia

Il sosia Fëdor Dostoevskij BUR Biblioteca Univ. Rizzoli
€ 8,55 € 9,00
  • User Icon
    21/09/2019 05:10:11

    Libro folle e geniale, interessante anche il film “the double” tratto da questo film

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    20/09/2018 13:50:08

    Hermann Karlovic è un commerciante di cioccolata, stanco della vita e da questa fuggitivo, si imbatte casualmente in Felix, un vagabondo apparentemente lontano da lui ma dai tratti estremamente somiglianti. Hermann ha la possibilità di avere una nuova vita, un sosia. Un omicidio senza rimorso alcuno, un inganno innanzitutto verso se stessi per dimenticare un'esistenza non gradita. Trama innovativa, scritta molto bene.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    20/09/2018 13:18:28

    Ogni volta che si ha a che fare con Dostoevskij non si può non restare stupefatti dal genio di quest'autore. Il sosia è forse meno conosciuto rispetto ai suoi grandi capolavori, ma lo ritengo una buonissima lettura per chi si voglia avvicinare all'autore. Il tema trattato è quello del doppio, - il sosia, appunto - che rimanda a una dimensione più profonda dell'essere umano, in cui il confine fra realtà e percezione distorta della realtà stessa si allarga e si riduce durante tutto il corso della narrazione.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    19/09/2018 14:44:06

    Il protagonista de "Il sosia" è "il nostro eroe", Goljadkin che, dopo esser stato cacciato dalla casa della ragazza che ama, incontra uno strano individuo. Questo personaggio è il sosia de "il nostro eroe", gli somiglia in tutto e per tutto, anche nell'abbigliamento. Condivide il suo stesso passato e proviene dal suo stesso paese. Il sosia, dopo un primo incontro, comincia a seguire Goljadkin ovunque ma soprattutto cercherà di metterlo in ridicolo con i colleghi e farà bella figura con personaggi altolocati a discapito de "il nostro eroe". Goljadkin verrà, alla fine del romanzo, trasportato in un istituto di igiene mentale allorchè si scopre che "il sosia" è una proiezione mentale delle paranoie e delle paure di Goljadkin stesso. Dostoevskij è un maestro nel descrivere l'animo umano e farne una sorta di "anatomia" rivelando quello che veramente si annida dentro ognuno dei suoi personaggi. Il degrado psicologico di Goljadkin e la sua conseguente follia vengono analizzati in questo romanzo così bene che, durante la lettura, vi chiederete se prima o poi scoprirete un vostro sosia che vi cammina accanto.

    Leggi di più Riduci