Categorie

Frances Mayes

Traduttore: I. Landolfi
Collana: Superbur
Anno edizione: 2001
Formato: Tascabile
Pagine: 302 p.
  • EAN: 9788817125673

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Flavia

    14/06/2009 13.59.43

    Bel libro di veloce lettura, ancor meglio se letto in estate perchè riflette i colori della Toscana e del sole. Consigliato per chei non ama le letture impegnative, ma volesse fare un viaggio nelle bellezze del panorama toscano con gli occhi di un'americana.

  • User Icon

    Riccardo Leardi

    30/01/2006 14.36.19

    E' sempre interessante conoscere le impressioni di stranieri che visitano il Paese in cui si vive. Nel caso in questione, la scrittrice e' ben piu' che una affrettata turista, dal momento che ha comprato una casa in Toscana e vi passa lunghi periodi. I suoi commenti spaziano dal geografico al gastronomico, attraversando quasi ogni aspetto della vita italiana (avendo dovuto comprare e poi ristrutturare una casa si e' fatta una bella esperienza!!!). E' molto apprezzabile il fatto che molto spesso si limita a registrare gli avvenimenti, senza voler criticare a tutti i costi usi e costumi che sono abbastanza diversi da quelli a cui una docente universitaria di San Francisco è abituata. Avendo consultato il sito Amazon, e' curioso notare come i voti su IBS (quindi dati da lettori italiani) siano decisamente piu' alti dei voti su Amazon (dati da lettori decisamente piu' "internzaionali"). Avendo letto il libro nella versione originale, ho notato con disappunto che parecchie volte i termini italiani sono citati in modo errato (es. "poco acqua", "San Biago", "tramontagna"). Con tutti gli amici italiani che ha, avrebbe benissimo potuto farseli controllare... Per questo motivo mi limito a un 4 anziche' a un 5 pieno.

  • User Icon

    Isa

    12/01/2006 14.55.52

    Se ami i ritmi lenti, contemplare la bellezza di un fiore, assaporare il profumo di un dolce appena sfornato, abbandonarti alla bellezza di una natura bucolica come quella della Toscana, questo libro ti trasmetterà molto. C'è poi il gusto e la gioia di ri-dare vita ad un casale in disuso, e quindi il recupero e la valorizzazione di un passato che non c'è più, se non nel sogno di una vita agreste, semplice e piena di meraviglia. Un esempio di come è possibile vivere in un posto, e caricarsi dell'energia che quel posto trasmette, e ancora ridargli valore con il proprio "intervento", rispettoso e armonioso.

Scrivi una recensione