Categorie

Mauro Marcialis

Editore: Mondadori
Collana: Omnibus
Anno edizione: 2010
Pagine: 375 p. , Rilegato
  • EAN: 9788804595243

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Erica

    12/10/2012 11.16.04

    L'inizio non è male, poi non vedevo l'ora di arrivare alla fine...perchè troppo noioso! senza colpi di scena, monotono, non lo consiglio!

  • User Icon

    claudio72

    31/05/2011 20.08.00

    il libro è godibile, ma non mi ha trasmesso particolari emozioni....

  • User Icon

    Filippo

    07/12/2010 17.45.34

    Visto i commenti positivi, mi sarei aspettato di meglio: allora cosa meriterebbero "Il grande gladiatore" di G. Russell, "Il gladiatore" di S. Scarrow, "La legione dimenticata" di B. Kane, "Imperium" di R. Harris, "Lo schiavo di Roma" di S. Saylor, "Il soldato di Roma" di C. Iggulden (solo per citarne alcuni). Qui, la descrizione ossessiva degli aspetti più truci e violenti di Roma la privano di ogni fascino e solo la comparsa di Cesare dà colore a una narrazione altrimenti cupa, apocalittica, che contempla una fine uguale per tutti i protagonisti del libro: la sconfitta, e quindi la distruzione di ogni speranza. Insomma, leggete "La guerra di Spartaco" di Barry Strauss.

  • User Icon

    Massimo M.

    30/11/2010 20.54.16

    Sto leggendo con gusto e divertimento Il romanzo di Roma di Mondadori, e devo dire che "Carthago" è in assoluto il migliore fra quelli sinora pubblicati. "Il ribelle" è affascinante perché tratta un periodo originale, quello della fondazione dell'Urbe, però la scrittura è leziosa e la storia poco avvincente. "Il mago e l'imperatrice" è il più noioso di tutti, per quanto ci siano delle buone ricostruzioni della vita nei lupanari e nei teatri della Roma di quel periodo. E poi Messalina appare completamente diversa da quella ricostruita dai lasciti storici, e questo spiazza parecchio. "Spartaco" è il più vicino, come qualità, a "Carthago", anche se l'autore non riesce a mantenere sempre viva la tensione narrativa nel romanzo. "L'aquila di sabbia e di ghiaccio" è piuttosto interessante, però come qualità di scrittura mi pare sia quello che fa più desiderare. Adesso resto in attesa dell'ultimo libro della serie per completare la panoramica.

  • User Icon

    Marco

    28/09/2010 21.25.35

    Un libro meraviglioso, lo si legge tutto di un fiato l'autore non cade mai nel banale o nelle ripetizioni, la storia è molto originale e ben strutturata, un bellissimo affresco di un momento importante nella storia della repubblica romana.I personaggi sonon ben caratterizzati e quasi mai noiosi.Lo consiglio a leggerlo sia agli amanti come me del genere storico sia a chi non piace.....di sicuro vi piacerà.

  • User Icon

    miki

    31/08/2010 19.18.38

    molto molto bello....!!!

  • User Icon

    Denis

    24/06/2010 13.52.23

    Mentre si legge questo romanzo sembra di vivere l'attualità, con tutte le astuzie e le strategie per arrivare al potere. Sono cambiati i tempi ma evidentemente il fine è lo stesso. La lettura è molto piacevole e permette di conoscere i vizi e le abitudini degli antichi romani a volte poco conosciuti.

  • User Icon

    Alessio Alessi

    11/06/2010 23.35.20

    Raccontare la storia non è certo impresa facile. L'autore di questo romanzo ne è stato capace. E' stato in grado di rappresentare la grandezza dell'antica Roma, riuscendo ad infondere nel lettore gli effetti della potenza di nobili sentimenti quali l'amore e l'odio. Un sentito ringraziamento a Mauro Marcialis per averci offerto momenti di intensa lettura.

  • User Icon

    Romano De Marco

    06/06/2010 10.56.10

    Un grande romanzo che supera i limiti del genere e ribadisce la forza prorompente della scrittura di Mauro Marcialis. La storia di Spartaco il gladiatore è lo spunto per raccontare l'attualità, attraverso la rappresentazione dell'anima nera, eterna e universale, che emerge sempre dai personaggi di questo scrittore. Una lettura appassionante, dolorosa, convincente. Una prosa potente e affilata che sembra quasi compressa all'interno di uno schema imposto dall'episodio storico ma che supera brillantemente questa ennesima prova dello scrittore romano trapiantato a Reggio Emilia. Puro talento! Assolutamente consigliato.

  • User Icon

    ElisaG

    29/05/2010 16.17.29

    Un romanzo storico che ben si inserisce nella saga di Roma, superando di diverse misure tanti storici degli ultimi anni grazie alla qualità della scrittura e alla forza dei personaggi. Le pagine scorrono insieme al sangue e alle vicende dei protagonisti, che ognuno a proprio modo raccontano uno dei periodi più drammatici e cruenti, quello della rivolta servile, rimasto nell'immaginario collettivo fino ai giorni nostri. Un libro che fa comprendere quanto il passato sia vicino e spesso combaci alla perfezione col presente, nei meccanismi e nelle contraddizioni di fondo.

Scrivi una recensione