Lo spazio obliquo - Lidia Furlan - copertina

Lo spazio obliquo

Lidia Furlan

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Edizioni Saecula
Anno edizione: 2017
In commercio dal: 10 maggio 2017
Pagine: 100 p., Brossura
  • EAN: 9788898291618
Salvato in 3 liste dei desideri

€ 8,55

€ 9,00
(-5%)

Punti Premium: 9

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

Lo spazio obliquo

Lidia Furlan

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Lo spazio obliquo

Lidia Furlan

€ 9,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Lo spazio obliquo

Lidia Furlan

€ 9,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 9,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Scrivere come gesto incondizionato, strumento di definizione del proprio scenario, con tutte le sue accezioni e sfumature, lettura obliqua di spazi e frammenti di tempo, attraverso la virtù della punteggiatura, lo studio architettonico del pensiero e lo svelarsi delle poetiche interiori. Questo è per l'autrice il valore della scrittura. Perso, tuttavia, nel gorgo denso del quotidiano, tra il detto privo di valore e il non detto che scalcia per uscire e brillare. ...come trovare, nuovamente, l'impulso per esporsi ed esprimersi? Dove scorgere la giusta angolatura? Quando sentirsi a casa, finalmente, tra punti e parole? Accade all'improvviso, inaspettatamente. Uno scambio di pensieri avvenuto ai margini del lavoro, che sfocia nell'affermazione complice di quanto scrivere sia un'arte nobile. E d'improvviso l'autrice ritrova il verbo, le vicissitudini intense e complesse dell'esistenza divengono clima fertile per la fermentazione delle emozioni. Breve è il passo perché l'inquietudine si faccia carta e inchiostro. I soli calano, le lune si levano e crescono la pace e l'autarchia nel suo mondo capovolto, fatto di segni scritti e divagazioni di periferia.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,71
di 5
Totale 14
5
10
4
4
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Loredana

    01/10/2018 16:03:31

    Leggendolo, hai la sensazione di fare: -un viaggio interiore specchiandosi senza indulgenza e infingimenti nelle parti più oscure del proprio sé; - un viaggio sofferto di fratture, costruzioni, ricomposizioni di un anima lacerata nel tentativo di restituirle un'unità, un' integrità trovando gli elementi di congiunzione fra i diversi stati dell'essere; - un viaggio tra essenza e esistenza, di raccoglimento e riflessione per comprendere il perché di un urgenza pulsante e come restituirle una traduzione: stilisticamente impeccabile nel tracciare la frammentazione dell'io più profondo, tecnicamente rigorosa con un aggettivazione ricca e puntuale che mette in luce questo travaglio, questo scandaglio meticoloso del proprio pensare; - un viaggio coraggioso che ci insegna che non è poi così periglioso inerpicarsi tra gli anfratti ispidi e spigolosi senza paura di perdersi e di affogare nel proprio mare emotivo. Una restituzione necessaria per sé, per noi, per incontrare e ritrovare il nostro nuovo volto interrogando sé stessi.

  • User Icon

    Massimo

    10/09/2018 05:48:05

    Silenzi, pensieri, parole. Questo libro è una composizione. Le note sono tutti quei pensieri che si accavallano nelle notti solitarie. L’autrice ripensa ai come, ai perché, ai quando e ai dove della propria vita. È un libro per coloro che hanno bisogno di riordinare, di ritrovarsi e per che no di sognare. La maniera elegante e delicata con la quale l’autrice ci racconta i propri intimi pensieri, fa sì che questo libro sia consigliato anche per una rilettura, perché alcuni passaggi non devono essere tralasciati. Grazie Lidia

  • User Icon

    Laila

    25/02/2018 14:57:52

    Vorrei scrivere una bella recensione , ma dopo aver letto questo splendido libro di Lidia, mi sento inadeguata. Non so trovare le parole adeguate. Preferisco citare alcuni suoi passaggi: Segni, spazi , punti, era tutto lì che emergeva, muto ma implorante, da pozzanghere di colore. ——— ...e poi delle mie dissertazioni mi innamoro follemente è irrimediabilmente. Ci condisco la vita. ——— ...ora il colore ha una diversa connotazione , un sapore: è nutrimento, ossigeno, vita. ——— Il fattore è empatico e funziona. ——— ...in attesa che emerga un pensiero da ormeggiare tra due punti d’inchiostro. ——— Colui che legge dovrebbe abbandonare la strada retta per le via obliqua.

  • User Icon

    Matt

    30/10/2017 08:37:44

    Letto tutto d'un fiato... consigliatissimo

  • User Icon

    Matteo

    18/09/2017 12:05:36

    D'un tratto si apre la porta nell'albero e cominci a cadere come Alice: un vorticare di immagini, suoni, sensazioni dove l'autrice dipana la sua interiorità attraverso sentimenti, squarci, visioni. La cosa impressionante è il modo in cui le parole studiate per il loro contenuto e la loro musicalità, si accostano le une alle altre, destabilizzando il lettore facendolo scendere nell'anima della scrittrice; dove suono, spazio e tempo sono riuniti in un unico punto: obliquo. Da leggere.

  • User Icon

    Anna Diana

    11/09/2017 08:39:31

    Una messa a nudo della nostra anima, senza compromessi, dipinta con i vividi colori della vita quotidiana. Con onestà, senza mai rischiare di scivolare nel banale, questo libro dischiude magistralmente davanti ai nostri occhi quei pensieri che a volte vorremmo chiudere a chiave in un cassetto e ci aiuta a farne i conti, ad accettare la nostra umanità.

  • User Icon

    Mariliana

    04/08/2017 10:41:57

    I pensieri sono come farfalle: bisogna lasciarli liberi. Dopo il periodo in cui stanno nel bozzolo, devi lasciarli andare e l’autrice è esattamente quello che ha fatto e nel migliore dei modi, facendoli conoscere anche agli altri. E' bello condividere tutto ciò che c’è di bello e buono e di bello e brutto, perché questa è la vita. E l’autrice con la sua dialettica lo ha saputo fare egregiamente.

  • User Icon

    Martina

    18/07/2017 11:53:53

    Mi e' piaciuto passeggiare tra i pensieri dell' Autrice. Pensieri che nascono in un contesto di periferia, di vita familiare, urbana, in cui la quotidianita' stringe e accompagna viaggi di profonda introspezione. Tra le righe ho letto la storia di un Anima che si guarda da fuori e che accompagna il lettore a visualizzarne i pensieri, a vederne le forme e i contenuti, rendendoli, così facendo, quasi tangibili e quanto mai Veri. Il linguaggio e' studiato nei minimi dettagli. Ogni parola, ogni sospensione e' scelta con dovizia, con un signor inchino alla grammatica italiana. I pensieri mi sono arrivati come immagini grazie allo splendido utilizzo di figure retoriche. E' un testo che merita una rilettura per coglierne alcuni passaggi con rispettosa attenzione.

  • User Icon

    Anna

    09/07/2017 10:23:56

    Una poesia in prosa, una musica da ascoltare e riascoltare. Questo libro ha la magia dell'intenso, del tratto umano che prende forma e la scrittrice una poeta del 2017 capace di viaggiare dal cuore dell'umanità alla mente del genere umano. Racconta il finito nel giusto modo infinito, e la sua dimestichezza con le parole è una raffinata arte che lascia senza fiato, che porta tutti ad essere la protagonista, un'introspezione che culla nel tempo libero in cui non vorresti sentire e porta a sintonizzarti con la tua verità, con la verità dell'umanità e con il suo oscillare in uno spazio obliquo. In attesa del prossimo ...

  • User Icon

    Lisa

    03/07/2017 12:11:47

    E' stato come tuffarsi in un libro di filosofia... solo che stavolta conoscevo l'autrice!!

  • User Icon

    Fede

    12/06/2017 19:21:29

    Finalmente l'opera prima tanto attesa al di qua dello spazio obliquo. Un testo originale e veramente ben scritto. In un' epoca di letteratura rimasticata, inerme e sciapa un corallo prezioso nel fondale melmoso che ci circonda. Coraggioso viaggio nei frammenti del pensiero che ammorba la quotidianità alla ricerca di ossigeno e di scopi e di quel qualcosa che, benché ci tormenti, dona vitalità alla nostra natura inquieta. Chissà in quali nuovi lidi questa autrice potrà condurci. Attendiamo con voracità.

  • User Icon

    Sebastiano

    03/06/2017 21:12:43

    Complimenti! Un viaggio pericoloso nei meandri della coscienza condito dall'arte del linguaggio dell'autrice

  • User Icon

    Elisabetta

    03/06/2017 13:33:16

    “Le parole non dette sono piombo sul fondo dell’anima” Con una lettura tutta d’un fiato l’autrice ci conduce in un viaggio bellissimo che ci porta a riflettere e indagare in noi stessi, una poesia dell’Io; pensieri, riflessioni, colori accesi o cupi, che contengono tanta intensità e densità. Un libro dove ognuno di noi può riconoscersi, un percorso di vita tra mari estesi di serenità e libertà, o montagne difficili da scalare. La costante tensione verso qualcosa che costituisce un affinamento interiore

  • Comunicare la verità è soffrire; se non soffri infatti, nemmeno comunichi la verità: una delle massime più celebri del filosofo danese Kierkegaard sembra essere il leitmotiv del libro della Furlan, ulteriore conferma -qualora aveste qualche dubbio- di come la parte più difficile e dolorosa sia comunicarla prima di tutto a noi stessi; riconoscere e accettare la verità celata nelle profondità della nostra anima, e poi coltivarla all’interno di una sorta di Aldilà interiore, quello Spazio Obliquo del titolo che altro non è che una piega del nostro quotidiano, la dimensione parallela dalla quale i nostri pensieri vanno e vengono continuamente, come insonni pendolari. C’è questo nel libro –il sogno ad occhi aperti– e c’è la consapevolezza, l’improvviso risveglio dell’Io, che dall’accettazione della verità trae forza; vediamo un bozzolo che lentamente si schiude, liberando la parte animica e lasciandola volare via da quel limbo ovattato, subdolamente confortevole. E che lo fa grazie alla scrittura, o meglio alla fatica della scrittura. Trasformando l’insoddisfazione in energia creativa, la malinconia –che pure era il tormento di Kierkegaard– in eccitazione, impeto, smania. Ulteriore conferma -qualora aveste qualche dubbio– della forza purificatrice della scrittura, della sua perizia chirurgica nella ricerca della Verum, della sua capacità di arrivare ai più oscuri abissi del pensiero per riportarlo a galla. La Furlan se ne serve elegantemente, a volte poetando altre giocando con immagini minimaliste e visioni oniriche, altre ancora con pungenti riflessioni, dimostrando –forse senza rendersene del tutto conto- che è gia farfalla: il bozzolo è ormai alle spalle, lo spazio obliquo già lontano, il volo è iniziato. Dove andrà ora la parte animica? Fin dove si spingerà? La risposta è suggerita nella straordinaria intuizione a chiusura del libro, ulteriore conferma del fatto che comunicare la verità è soffrire, ma anche un viaggio meraviglioso. Qualora aveste qualche dubbio.

Vedi tutte le 14 recensioni cliente
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali