Lo specchio attento - Silvio Raffo - copertina

Lo specchio attento

Silvio Raffo

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Elliot
Collana: Scatti
Anno edizione: 2020
In commercio dal: 22 ottobre 2020
Pagine: 160 p., Brossura
  • EAN: 9788892760271
Salvato in 2 liste dei desideri

€ 15,68

€ 16,50
(-5%)

Punti Premium: 16

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

Lo specchio attento

Silvio Raffo

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Lo specchio attento

Silvio Raffo

€ 16,50

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Lo specchio attento

Silvio Raffo

€ 16,50

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Giorgino ricostruisce con lucidità spietata una malattia dello spirito vissuta nella stagione più delicata dell'esistenza: un'infanzia e un'adolescenza irrigidite nel cerchio magico di un incantesimo, stregate da una figura materna immateriale e impenetrabile. Per il ragazzo, l'unica possibilità di sopravvivenza è la creazione di un'altra vita, una favola dell'immaginario, in cui l'io ribaltato e riflesso nel suo doppio femminile sembra poter interpretare un ruolo finalmente attivo e dinamico. Presto però il gioco degli equilibri si incrina, e la vicenda dell'alter ego si complica nelle reti dell'ambiguità e del delitto. Postfazione di Sacha Piersanti.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

5
di 5
Totale 4
5
4
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Carlo Patini

    01/12/2020 20:48:07

    Silvio, ho letto il tuo terzo romanzo. Ti ho conosciuto immerso nel mondo della poesia ed io che, lo confesso, non sono particolarmente preso dalla poesia (un mio difetto certamente) sono rimasto impressionato e curioso di approfondire. Poi ho letto le tue storie in prosa. E’ stato un colpo di fulmine. Sono cresciuto con Poe e con la letteratura gotica. Le tue storie, il tuo modo di scrivere mi hanno affascinato, … e poi Lo specchio attento. Lessi tanto tempo fa, non ricordo più dove, una leggenda nordica:… “specchiarsi nelle schegge di uno specchio infranto ci fa vedere la parte buia del nostro essere”. Ti lascio immaginare l’impressione che ho tratto da tuo racconto (permettimi di chiamarlo racconto). Hai avuto coraggio per cercare. Hai avuto coraggio per capire. Hai avuto coraggio per comunicare. E non è da tutti. Nel racconto della tua storia giovanile compare ad un tratto uno specchio doppio, sempre sul comodino di tua madre… e non è un caso. Specchio da entrambe le parti. L’occasione ti ha consentito di essere a volte protagonista e a volte spettatore di te stesso. Un privilegio? Una dannazione? Solo tu puoi dirlo. Ma i personaggi principali del tuo cammino hanno sempre una doppia luce. Tua madre, protagonista indiscussa, è la protezione, l’affetto, la guida, l’amore infinito e incondizionato, ma è anche la disperazione del vuoto, del silenzio assordante, il terrore di un cordone ombelicale che si può spezzare in ogni momento, persino il pensiero della morte. Ester, ovvero te stesso, l’alter ego di tua madre, l’amore vero, forse uno strumento vano del tuo inconscio per tentare il distacco da tua madre. Che non potrà mai avvenire. La madre di Ester. Colei che è chiamata a “mettere a posto”, a riportare alla normalità. Inutilmente. E infine Bruno. L’altro amore, altalenante, destinato a ricordare a tutti che … “al cuor non si comanda”. Ma destinato anche al fallimento. … Scrivi ancora Silvio. Trasmetti grande ricchezza interiore. Carlo

  • User Icon

    Gabriella Baldissera

    01/12/2020 09:43:35

    Silenzio, ampi orizzonti, il giardino incantato, le statue dei poeti, e poi lui, lo specchio a due facce. In questi luoghi e tra queste suggestioni si muove il protagonista, prima bimbo poi adulto sempre teso alla ricerca e alla creazione di nuove verità. È il poeta che inventa e rivive simbolicamente gli attimi dell’esistenza e le figure che lo circondano, che può scindersi in una sorta di delirio in altri da sé o in parti diverse di sé. E intuire o rivivere le verità nascoste. La scrittura stessa si fa colonna musicale di una vicenda interiore in cui fatti e personaggi reali si fanno poesia. E lo specchio, elemento riflettente e spiazzante diviene metafora delle infinite immagini di ciascuno o, alla fine, del nulla che ci circonda.

  • User Icon

    Paola

    26/11/2020 14:23:41

    Ho finito ieri sera di leggere “Lo specchio attento” di Silvio Raffo. Un racconto che resta nella pelle del lettore, si è risucchiati dall’atmosfera inquietante, sdoppiati, confusi. Attraverso lo svilupparsi del racconto onirico e poetico, affiora un sentimento doloroso di sé. Il giovane Giorgino, così incapace di vivere il reale ma straordinariamente in grado di ricrearlo nella sua fantasia, entra dentro di noi per non lasciarci più. Un libro da cui si esce diversi da come si è entrati, con la curiosità di indagare una alterità complessa che Raffo ha avuto il coraggio di offrirci, terreno di esplorazione per le zone meno conosciute di ognuno di noi.

  • User Icon

    daniela

    21/11/2020 20:26:26

    Articolo "Sfera di vetro" di Massimo Romano. Nella ristretta pattuglia dei giovani narratori italiani, in realtà assai più numerosi dei soliti 4 o 5 continuamente citati dai mass-media e strombazzati dalle sirene pubblicitarie, si può collocare sicuramente Silvio Raffo della Porta, romano di nascita e varesino di adozione, non ancora quarantenne, insegnante di lettere in un liceo classico. Dopo un esordio giovanile come poeta, esce ora nelle edizioni dello Zibaldone con un romanzo, LO SPECCHIO ATTENTO, scritto a poco più di vent'anni e premiato all'Inedito nel 1974. Il risvolto di copertina parla di 6 romanzi al suo attivo, ancora nel cassetto. Il protagonista di questa storia autobiografica, scritta con garbo e finezza di scrittura, è Giorgio, un bambino bellissimo con gli occhi azzurri come zaffiri sottratto alla mano di uno gnomo alla fiera delle meraviglie. Così gli racconta la madre nel tempo incantato della sua infanzia, un mondo rarefatto che ricorda in certe atmosfere Le Grand Meaulnes di Alain Fournier. Attratto dall'ordine e dalla quieta immobilità della morte, il bambino sente la crescita come dispersione, distruzione della vita. Per esorcizzare la solitudine parla da solo, intesse dialoghi immaginari, è attratto dalla finzione della recita. Tutto questo dipende forse dall'assenza di figure maschili nella sua infanzia e adolescenza. Avverte la distanza tra sé e gli altri, una barriera che non si può infrangere con le parole e neppure con il contatto dei corpi. Il silenzio diventa così la norma dell'esistenza popolata da pochi personaggi e tante angosce, l'idea del nulla, l'immagine del vuoto, la paura del futuro. Giorgino e la madre vivono dentro una sfera di vetro e le loro parole sembrano il boccheggiare di due pesci entro una boccia d'acqua. L'unica possibilità di sopravvivenza sta nella creazione di una vita immaginaria, di una figura amorosa che pare uscita dai versi di Emily Dickinson, Esther. Immagine della femminilità, alter ego dell'Io narrante

Vedi tutte le 4 recensioni cliente
  • Silvio Raffo Cover

    Nato a Roma, vive a Varese, dove dirige il centro di cultura creativa "La Piccola Fenice", attivo dal 1986. Traduttore, poeta e narratore, ha collaborato con radio, televisioni svizzere e italiane, e giornali, fra cui il mensile «Poesia». Nel 1997 è stato finalista al Premio Strega con il romanzo "La voce della pietra" (Il Saggiatore, 1996) dal quale è tratto il film Voice from the Stone, con Emilia Clarke e Marton Csokas, regia di Eric D. Howell 1, in uscita nel 2015. È considerato fra i massimi esperti della poetessa statunitense Emily Dickinson in Italia2.Esordisce giovanissimo come poeta con "I giorni delle cose mute" (Kursaal, 1967). Agli stessi anni risale l'amicizia con figure di primo piano nel panorama letterario italiano, quali Natalia Ginzburg, Maria... Approfondisci
Note legali