Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Lo specchio delle nostre miserie - Pierre Lemaitre - copertina

Lo specchio delle nostre miserie

Pierre Lemaitre

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Elena Cappellini
Editore: Mondadori
Anno edizione: 2020
In commercio dal: 26 maggio 2020
Pagine: 504 p., Rilegato
  • EAN: 9788804726852
Salvato in 127 liste dei desideri

€ 19,00

€ 20,00
(-5%)

Punti Premium: 19

Venduto e spedito da IBS

spinner

Disponibilità immediata

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

Lo specchio delle nostre miserie

Pierre Lemaitre

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Lo specchio delle nostre miserie

Pierre Lemaitre

€ 20,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Lo specchio delle nostre miserie

Pierre Lemaitre

€ 20,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (8 offerte da 19,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Lo specchio delle nostre miserie chiude la straordinaria trilogia inaugurata con Ci rivediamo lassù, Premio Goncourt nel 2013, e proseguita con I colori dell'incendio, confermando Pierre Lemaitre come uno dei grandi maestri della narrativa mondiale.

Aprile 1940. Louise ha trent'anni. Fa l'insegnante di scuola elementare a Parigi e il sabato dà una mano come cameriera al ristorante del signor Jules a Montmartre, dove non si parla d'altro che di quella " drôle de guerre ", quella "strana guerra" scoppiata da pochi mesi con l'invasione tedesca in Polonia e che non si pensa possa realmente coinvolgere la Francia. Nessuno dunque ha previsto la catastrofe, men che meno Louise che finirà per ritrovarsi in mezzo alla strada, costretta alla fuga come milioni di altre persone in preda al panico in un paese sprofondato nel caos. Ed è proprio nel corso del drammatico esodo dalla capitale che lei potrà ricostruire la storia della sua vita e delle sue origini e scoprirà che questa guerra, proprio come tutte le altre, porta con sé un corteo grandioso e squallido di eroi e di mascalzoni. Segreti di famiglia, grandi personaggi, amori appassionati, colpi di scena, farsa e tragedia, avventure e sventure si avvicendano con rara potenza narrativa grazie a una scrittura magnifica e a una perfetta padronanza della trama.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,1
di 5
Totale 10
5
2
4
7
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    RICCARDO

    19/04/2021 10:59:36

    Bel libro. Non mi è entrato dentro in maniera viscerale, ma Lemaitre è certamente molto più bravo di quanto sia riuscito ad appassionarmi. Fervida immaginazione; il primo capitolo ha indubbia forza. Desirè Mingault: quando un impostore diventa eroe di guerra e di "vita".

  • User Icon

    Toshiro

    21/03/2021 11:05:09

    Lamaitre non si smentisce, la sua capacità di narrare storie riempiendole di situazioni e soprattutto di personaggi a limite del credibile è formadabile. Sicuramente ha un grosso debito con una ben definita letteratura francese dell'800, che d'altronde non si perita di citare durante la narrazione. Sicuramente superiore al secondo libro della trilogia che comunque ho apprezzato, non arriva al levello del primo che considero un capolavoro. Come in "Ci rivediamo lassù" questo ramanzo ha come punto di forza alcuni personaggi memorabili. Altro punto a suo favore sono le descrizioni splendide della disfatta militare della Francia. Insomma un libro che si fa amare per il puro piacere della lettura.

  • User Icon

    Paolo Federici

    05/03/2021 14:12:41

    Siamo nel 1940 ed i tedeschi stanno per arrivare a Parigi: il risultato della guerra pare ormai deciso. Fra poco i parigini si trasformeranno in profughi che cercano di fuggire il più lontano possibile. Il personaggio che più mi piace è il signor Désiré Migault, l’avvocato. Beh, non proprio avvocato. Anche se ormai è riconosciuto come un vero principe del foro ed i suoi processi fanno scalpore. Finché, quando qualcuno sta per scoprire la verità sul suo conto, dopo aver difeso (vincendo il processo!) una giovane indifesa, sparisce e nessuno ne sa più niente. Insomma, non era avvocato. Riappare (con un altro nome) come chirurgo. Chirurgo di fama … finché la mattina in cui dovrebbe fare un’operazione alquanto delicata, sparisce e nessuno ne sa più niente. Si ricicla come conduttore di un programma radio: anche in questo campo dimostra di saperci fare, chiamando il Paese all’unità mentre la guerra è alle porte, ma quando le cose stanno per mettersi male … sparisce e nessuno ne sa più niente. Poi, per tutta la seconda parte del libro, diventa parroco e guida una comunità di povera gente. Alla fine si rivela il più altruista, disponibile, generoso, infaticabile benefattore … ed il bello è che dovrebbe uscire uno studio approfondito sulla sua vita che pare proprio non essere solo una creazione dell’autore. Come non sono create dall’autore tutte le altre figure la cui vita viene raccontata in questo libro. Una storia (o forse tante storie) veramente incredibile: chissà perché mi viene in mente il Manzoni e la sua divina provvidenza. Anche in questo libro le storie si incastrano e si combinano in un gioco di coincidenze e di connessioni per arrivare ad un incredibile lieto fine. Una boccata di ottimismo che fa bene al cuore. Una frase su tutte: “in molti di noi questo disastro ha risvegliato gli istinti più bassi, gli egoismi più neri, gli interessi più avidi. Ma in altri ha risvegliato il desiderio di aiutare, di amare, ha imposto il dovere della solidarietà.”

  • User Icon

    Massimo

    18/01/2021 21:55:06

    Lemaitre ha una straordinaria capacità di narrazione e nel terzo episodio della sua trilogia mette i personaggi che abbiamo imparato a conoscere lungo una serie di avventure e peripezie che seguite da momenti e prospettive diverse viene poi condotta a unità; Louise una maestra che serve ai tavoli del locale del signor Jules è alla ricerca delle sue origini e delle motivazioni delle sofferenze della madre; Raoul e Gabriel una coppia di commilitoni alquanto improbabili per dedizione, spirito di servizio; uno strano personaggio che cambia identità e attraverso con le sue impostore più storie e vicende; Ferdinand e Alice separati dall'amore e dalla guerra. Nel mezzo la disfatta della Francia - la strana disfatta per usare le parole di Bloch - una nazione allo sbando. Lemaitre ama così tanto i suoi personaggi e la sua storia da indulgere con un po' di paternalismo nella conclusione, l'unica ombra in un libro di bellezza e capacità narrativa non comune.

  • User Icon

    Nicoletta

    27/10/2020 13:05:52

    Questo terzo volume della trilogia non mi convince:Lemaitre ha perso l'originalità che ha caratterizzato il primo romanzo.Ci troviamo di fronte a una serie di personaggi ed episodi spesso trattati superficialmente e in modo banale.Ben descritta invece la Francia conquistata dai Tedeschi e l'esodo di massa che ne deriva.

  • User Icon

    Loris

    29/07/2020 11:47:16

    L’incipit di grande impatto è una costante nella trilogia di Lemaitre: la sequenza che repentinamente passa dal voyeurismo alla tragedia è perfettamente orchestrata, cattura immediatamente il lettore, genera interrogativi e da il là ad un indagine che sarà uno dei fili conduttori del romanzo. Il seguito della lunga narrazione è gestito con (ottimo) mestiere, non regala picchi emotivi altrettanto intensi, ma riesce a dipingere un affresco storico convincente e sfrutta tutte le risorse offerte dai generi cui attinge, passando dal racconto di guerra al feuilleton sentimentale, dalla commedia degli inganni alla satira politica. Rispetto ai volumi precedenti, non emerge un protagonista assoluto: Lemaitre preferisce un racconto pienamente corale, esercitando scopertamente (e ironicamente) il suo ruolo di deus ex machina che tira le fila (senza preoccuparsi troppo della verosimiglianza) e a tratti si rivolge direttamente al lettore. La Francia che si guarda allo specchio nella primavera del ‘40 è un Paese costretto ad abbandonare ogni illusione di grandeur bellica, un popolo in fuga che mette in scena un esodo biblico in cui tutte le migliori e peggiori caratteristiche dei singoli sono amplificate. Il finale, pur compiuto, lascia la curiosità per altre storie potenziali, cui forse un giorno l’autore metterà mano.

  • User Icon

    CPACCK

    12/07/2020 14:59:28

    Romanzo che conclude la trilogia della Francia tra le due guerre, coinvolgente descrizione del caos nel quale crollò l'esercito francese nel giugno del 1940: I protagonisti si intrecciano dando vita a storie parallele per trovare nell'epilogo il loro incontro. Forse il finale, dopo aver avvinto per tutto il romanzo, è un po' affrettato rischiando di scivolare nello scontato.

  • User Icon

    angelo

    22/06/2020 09:34:38

    Ingredienti: il terzo capitolo di una maestosa trilogia, la seconda guerra mondiale tra vita al fronte, in una Parigi assediata o da sfollati in fuga, un’umanità divisa in vari ruoli (opportunisti, altruisti, idealisti e truffatori senza scrupoli), un ritrovo concentrico di tutti i protagonisti dentro un campo profughi. Consigliato: a chi si sente accomunato agli altri uomini da un unico destino, a chi trova nel prossimo i propri sentimenti, emozioni e ideali.

  • User Icon

    Alessia

    04/06/2020 06:51:23

    Libro ben scritto, coinvolgente e pregno di situazioni improbabili. L'ho preferito al capitolo precedente, non al primo della trilogia. Peccato per la solita debolezza del finale.

  • User Icon

    mauro

    16/05/2020 21:00:32

    è un romanzo stupendo. dovreste leggerlo davvero!

Vedi tutte le 10 recensioni cliente
  • Pierre Lemaitre Cover

    Pierre Lemaitre ha insegnato per molti anni letteratura, ed è approdato tardi alla carriera di scrittore e sceneggiatore. Nel suo primo romanzo, Travail soigné, Lemaitre ha reso omaggio ai suoi maestri (Ellroy, McIvanney, Easton Ellis, Gaboriau). Il libro è stato insignito del Prix du premier roman al Festival di Cognac nel 2006. Il Dizionario delle letterature poliziesche, a proposito del libro, ha sottolineato come il "romanzo si faccia ricordare per alcune scene di estrema violenza". A questo proposito, l'autore ha avuto occasione di chiedersi "Nei fatti di assassinio, come si definisce un limite 'ragionevole'?"Il suo secondo romanzo, Robe de marié, è un thriller puro. L'autore spiega di essersi ispirato nella stesura di questo romanzo al titolo di un... Approfondisci
Note legali
Chiudi