Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

La speranza di un bacio ci ha salvato. Sopravvissuti insieme ad Auschwitz. Una testimonianza - Raphaël Esrail - copertina
La speranza di un bacio ci ha salvato. Sopravvissuti insieme ad Auschwitz. Una testimonianza - Raphaël Esrail - copertina
-70%
Dati e Statistiche
Wishlist Salvato in 23 liste dei desideri
La speranza di un bacio ci ha salvato. Sopravvissuti insieme ad Auschwitz. Una testimonianza
Disponibilità immediata
5,04 €
-70% 16,80 €
5,04 € 16,80 € -70%
Disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
5,04 € Spedizione gratuita
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Librisline
16,80 € + 2,90 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Max 88
16,80 € + 4,90 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libro di Faccia
9,60 € + 5,30 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
5,04 € Spedizione gratuita
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Librisline
16,80 € + 2,90 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Max 88
16,80 € + 4,90 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Libro di Faccia
9,60 € + 5,30 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Chiudi
La speranza di un bacio ci ha salvato. Sopravvissuti insieme ad Auschwitz. Una testimonianza - Raphaël Esrail - copertina

Descrizione


«Laggiù ci dicevano che se qualcuno di noi ne fosse uscito il suo unico dovere sarebbe stato quello di raccontare» - Simone Veil

«È quasi un anno che non la vedo, dalla nostra partenza da Drancy. Intravedersi un attimo lì, in quelle condizioni apocalittiche, è un regalo che ricevo come simbolo di speranza, e sarà fonte di coraggio e ottimismo nelle settimane successive»

Raphaël Esrail ha soltanto diciott'anni quando, nel 1943, si unisce alla Resistenza francese. Dopo aver partecipato ad alcune azioni, l'8 gennaio 1944 viene arrestato dai nazisti, torturato e spedito nel famigerato campo di transito di Drancy. Qui incontra una giovane donna, Liliane Badour, ed è amore a prima vista. Deportati insieme ad Auschwitz, i due vengono separati alla «selezione»: Raphaël è assegnato ai lavori forzati, mentre Liliane è internata a Birkenau. Seppur consapevole della spaventosa efficienza della macchina di morte del campo, Raphaël non perde mai la speranza di poter rivedere Liliane e, grazie all'aiuto di altri deportati, riesce persino a stabilire un tenue, miracoloso contatto. Scampato alle camere a gas e all'impiccagione, dopo un tentativo di evasione, Raphaël sopravvive anche alle marce e ai treni della morte. Dopo la liberazione, ha un solo pensiero: mettersi alla ricerca di Liliane. Incoraggiato dalla nipote, a distanza di oltre sessant'anni, Raphaël ha deciso di raccontare la loro vicenda: una storia d'amore incredibile e commovente, una celebrazione del potere invincibile della speranza, una testimonianza importante che si aggiunge al grande affresco che i sopravvissuti hanno tracciato dell'orrore dello sterminio.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2019
17 gennaio 2019
289 p., ill. , Brossura
9788867024872

Valutazioni e recensioni

5/5
Recensioni: 5/5
(1)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(0)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

Recensioni pubblicate senza verifica sull'acquisto del prodotto.

mirta
Recensioni: 5/5

Le persone di cui si parla nel libro sono un esempio che non esiste un tempo per la resistenza e la ribellione contro il sopruso e l'ingiustizia, ma ogni momento è quel momento per chi è libero. L'autore ci porta, con la forza della testimonianza,dentro la macchina tritauomini che è stata la dittatura nazista.Il testo ci ricorda il dovere della memoria che ridà nomi, cognomi, storia e vita a queste persone, ma anche il dovere del sopravvissuto che faticosamente si fa testimone e fiaccola di verità;infine,non meno importante, è il nostro dovere di ricordare e tenere ben presente che se è stato una volta puo' essere di nuovo.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

5/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(0)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

Recensioni pubblicate senza verifica sull'acquisto del prodotto.

Conosci l'autore

Raphaël Esrail

1925

Laureato in Ingegneria all'École Centrale di Lione, partecipa alla Resistenza. Deportato ad Auschwitz, viene assegnato alla Union Werk, la fabbrica di armi. Liberato dagli americani nel maggio del 1945, torna a Lione dove riprende gli studi. Dal 1949 al 1988 lavora per Gaz de France. A partire dagli anni Ottanta decide di impegnarsi per diffondere la propria testimonianza, soprattutto ai giovani, per contrastare ogni tentativo di negazionismo. Dal 2008 è presidente dell'UDA (Union des déportés d'Auschwitz). Nel 2019 pubblica La speranza di un bacio ci ha salvato (Tre60).

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore