Stabat Mater

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Direttore: Christopher Hogwood
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Decca
Data di pubblicazione: 13 aprile 2012
  • EAN: 0028947840299
Salvato in 13 liste dei desideri

€ 5,90

Punti Premium: 6

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 5,90 €)

Disco 1
1
1. Stabat Mater
2
2. Cujus animam
3
3. O quam tristis
4
4. Quae moerabat
5
5. Quis est homo
6
6. Vidit suum
7
7. Eia Mater
8
8. Fac ut ardeat
9
9. Sancta Mater
10
10. Fac ut portem
11
11. Inflammatus
12
12. Quando corpus - Amen
13
1. Salve Regina
14
2. Ad te clamamus
15
3. Eia ergo, advocata nostra
16
4. Et Jesum
17
5. O clemens
  • Giovanni Battista Pergolesi Cover

    Compositore. Figlio di un agronomo al servizio di un architetto militare, poté studiare grazie all'aiuto di alcuni nobili di Jesi, prima nella città natale e poi nel conservatorio dei Poveri di Gesù Cristo a Napoli. Qui fu allievo di Durante per il contrappunto. Nel 1731 presentò il dramma sacro La conversione di San Guglielmo d'Aquitania; l'anno stesso esordì in teatro con Salustia, ma l'esito fu poco felice. Grande successo ebbe invece la sua prima opera buffa, Lo frate 'nnammorato (1732) su libretto napoletano di G.A. Federico. Nel 1733 presentò al teatro S. Bartolomeo Il prigionier superbo, i cui intermezzi, col titolo La serva padrona, ottennero un vero trionfo ed ebbero subito vita autonoma al di fuori del dramma cui erano destinati. Nel 1734 fu la volta dell'Adriano in Siria, del quale... Approfondisci
  • Christopher Hogwood Cover

    Clavicembalista e direttore d'orchestra inglese. Allievo di G. Leonhardt, ha fondato nel 1973 l'Academy of Ancient Music, specializzata nell'esecuzione della musica barocca e del sec. xviii. Ha esteso il recupero filologico delle prassi esecutive originali anche al repertorio classico, ripristinando organici e strumenti d'epoca nell'esecuzione di Beethoven, sia in concerto sia in disco. Ha pubblicato uno studio sulla Trio Sonata (1979) e la monografia G.F. Händel (1984, trad. ital. 1989). Approfondisci
Note legali