Categorie

Walter Isaacson

Traduttore: P. Canton, L. Serra, L. Vanni
Editore: Mondadori
Collana: Ingrandimenti
Anno edizione: 2011
Pagine: 642 p. , ill. , Rilegato
  • EAN: 9788804616320

La biografia scritta da Walter Isaacson ha il sapore di una romantica retrospettiva moderna. Romantica perché gli ingredienti ci sono tutti: un ragazzo abbandonato dai genitori naturali, dei sogni molto grandi e tutto il mondo a disposizione per realizzarli. Moderna perché c’è di mezzo finanza, marketing, droga, microcircuiti e tutto quanto il mondo moderno ha saputo produrre di buono e di cattivo.
Fortemente voluta dallo stesso Jobs in previsione della sua prematura scomparsa, questa biografia è un racconto, il racconto di una vita. Già recente autore delle biografie di Einstein e Franklin, Isaacson aveva chiesto a Jobs, scherzando, se non si sentisse il naturale successore di questi personaggi.
A questa domanda non si conosce risposta, ma non importa. E a dire la verità non importa neanche che Jobs fosse il fondatore della Apple, l’uomo che ha rivoluzionato le telecomunicazioni, i computer. Quando nel mondo, in qualsiasi parte del mondo e in qualsiasi epoca umana nasce qualcuno come lui, allora non importa il campo in cui fiorirà la sua eccellenza, o cosa il suo genio renderà migliore dopo aver toccato. Si tratta di ispirazione, è l’ispirazione che rende speciale il gesto. Come la decisione giovanile di lasciare l’università o il suo modo di andare al lavoro: con i sandali ai piedi, pieno di convinzioni new age e di filosofie orientali, che influenzarono così fortemente la sua vita da portarlo a viaggiare in India alla ricerca di guru e santoni. E poi ci sono i difficili rapporti umani, il suo bisogno di controllo, lo scontro contro un altro colosso dell’innovazione, Bill Gates, splendidamente narrato in un frizzante capitolo della biografia dedicato all’inevitabile incompatibilità di due giganti che si contendono una terra troppo piccola. E i lati oscuri di cui tanto si parla, i demoni, quelli non hanno importanza, perdono naturalmente valore. Troverebbero dimensione e sostanza se quella di cui stiamo scrivendo fosse la biografia di un santo e William Isaacson fosse un vecchio agiografo. E invece no, Jobs non c’entra con Piazza San Pietro ma con Cupertino e Isaacson non è un martirologo ma l’ex editor del Time. Uomini che raccontano storie di uomini. E quando si parla di esseri umani, i lati oscuri sono a dir poco sottointesi.
Per questo, quando prenderete tra le mani questo libro, dovrete ricordare che si tratta di una storia. E come tale è stata scritta, come una storia. Dentro ci sono i sogni, le paure, la vita di un uomo che ha reso fatidico ogni suo gesto. Dentro ci sono anche le sue parole, i pensieri, le interviste, la malinconia che nasce dalla consapevolezza dei limiti umani e della malattia. Per il resto è tutta un’avventura, una guerra. E bisogna avere il coraggio di combattere ogni giorno senza la paralizzante paura di uscirne sconfitti, solo in questo modo si ottiene la libertà, bisogna sentire la vibrante necessità di compiere le proprie scelte: bianco o nero, buio o luce, fate voi. Avere potere perfetto sulla propria vita equivale e vivere una vita eterna. E la storia, ancora una volta, lo conferma.

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    ac

    14/08/2015 22.32.42

    questo bellissimo libro e' un affascinante viaggio alla scoperta di uno dei piu' grandi uomini della storia della tecnolia ma in assoluto. consigliato.

  • User Icon

    Leonello

    01/08/2015 10.00.10

    L'approccio giornalistico e la voglia di non fare un santino di Steve Jobs, hanno prodotto un libro lungo e a tratti non accattivante. Però ben rappresenta cosa fa di questa persona uno dei geni del nostro tempo e a costo di quali sacrifici. Da far leggere a tutti gli imprenditori e a chi ha un ruolo manageriale.

  • User Icon

    enrico

    27/04/2015 09.33.42

    Bellissimo libro che si legge tutto d'un fiato su un personaggio geniale. E' anche, direi, un affresco molto interessante sulla generazione nata negli anni'50 degli Stati Uniti. Consigliato!

  • User Icon

    Giuliano

    23/01/2015 23.17.55

    Ok la biografia svincolata dai controlli di Steve Jobs; ok il fatto che molte parti siano ben scritte e interessanti; ok l'immagine, controversa ma affascinante, che il libro traccia del personaggio. Ma, e lo dico da uno che, in generale, HA APPREZZATO il libro, alcuni capitoli, se non alcune parti, potevano essere decisamente scremate. Ovviamente, questo avrebbe comportato meno accuratezza. Si tratta di una scelta specifica dello scrittore che non mi ha trovato molto convinto. Per il resto, nulla da dire. Jobs era un genio.

  • User Icon

    emy

    27/04/2014 15.11.49

    non conoscevo bene steve jobs e nemmeno la sua lunga carriera lavorativa, questo libro scritto in modo diretto e sincero mi ha fatto scoprire un persona carismatica e volitiva che ha cambiato e "scombinato" il mondo della tecnologia.Complimenti anche all'autore per l'imparziabilita'dimostrata nella narrazione.

  • User Icon

    carlo

    29/07/2013 10.12.39

    Lettura molto consigliata. L'autore si preoccupa di non porre filtri nè di anteporre giudizi alla semplice cronaca della vita di Jobs, preoccupandosi anzi di puntualizzare quando di un fatto due persone ne danno una versione differente ("Jobs disse che... anche se Sculley ricorda in modo diverso la cosa..."). Ne emerge la figura di Jobs così come è stata nella realtà di tutti i giorni, con le sue intuizioni geniali, la grande capacità di coinvolgere persone dietro progetti, ma anche le sue fobie e la difficoltà a rapportarsi col prossimo. Bellissimo libro, consigliato anche a chi non è interessato all'Information technology.

  • User Icon

    Francesco Ongarin

    10/02/2013 09.17.24

    Ottima biografia che rende molto bene le luci e le ombre del personaggio che forse stimavo di più prima di leggere questo libro. Unica pecca è forse che è piuttosto trascurato l'aspetto cronologico.

  • User Icon

    Valentina

    16/10/2012 18.47.16

    Libro bellissimo!..Racconta la storia di un uomo geniale, folle autoritario e a volte spietato....Rimarrà nella memoria di tutti colui che ha cambiato il mondo e la comunicazione.

  • User Icon

    Elly

    01/07/2012 10.19.48

    Può una biografia far "innamorare"? A me è capitato leggendo questo fluente, dettagliatissimo, appassionante libro. Steve Jobs conquista inesorabilmente: geniale, istintivo, scaltro, istrionico, "folle", nel bene e nel male. La sua inestinguibile energia arriva pagina dopo pagina, infondendo uno straordinario approccio nei confronti del lavoro, degli ideali e della vita in genere.

  • User Icon

    grif

    20/03/2012 13.38.28

    Il Frank Zappa dell'informatica, con in più un sesto senso innato per il mercato e le sue possibili evoluzioni. C'è tutto Jobs in questo enorme librone che ho iniziato con scetticismo e concluso con la soddisfazione di chi ha letto un bel romanzo.

  • User Icon

    Margherita

    10/03/2012 23.45.46

    Finito il libro avevo l'impressione di conoscere personalmente Steve Jobs. Interessante, coinvolgente, emozionante!

  • User Icon

    taty

    05/03/2012 09.07.37

    Bellissimo libro! Racconta la vita di un genio completamente fuori dalle righe.. troppo divertenti le scene in cui davanti a qualcosa se ne usciva con "fa schifo!" oppure "è m....a!. non deve essere stato facile avere avuto a che fare con una tale personalità! Questa biografia mi ha fatto apprezzare ancora di più i prodotti della Apple e il loro design minimale ma perfetto!

  • User Icon

    Giuseppe R

    08/02/2012 19.32.17

    Per poter apprezzare appieno questa biografia ci si deve appassionare anche al personaggio e per me questo non è stato difficile dato che sono un estimatore dei prodotti Apple già da qualche anno. Il libro è comunque, a prescindere, molto interessante perché traccia non solo la storia di Jobs ma parallelamente (come è logico) anche quella di una delle aziende più importanti del mondo, dagli albori alla capitalizzazione di 338 miliardi di dollari, di un marchio conosciuto ovunque, simbolo di innovazione e bellezza.

  • User Icon

    giorgio g

    03/02/2012 10.56.27

    E' una biografia veramente monumentale di uno dei personaggi che più hanno influito sul nostro modo di vivere e di comunicare. La vita di Steve Jobs è narrata senza che lui abbia mai voluto intervenire sui contenuti: così il racconto ha potuto descrivere sia gli aspetti meno piacevoli della sua personalità sia le sue doti di genio che guardava costantemente al futuro precorrendo i tempi. L'autore ha insistito sul concetto base della filosofia di Jobs: l'integrazione tra software, hardware e contenuti che ha portato al successo l'Apple da lui creata. Come è stata creata da lui la Pixar che ci ha deliziato con le sue animazioni. In definitiva un libro da gustare anche da chi è quasi digiuno di tecnologie dell'informazione (ma ve ne sono ancora ?), nonostante le - per fortuna poche - imprecisioni della traduzione italiana. Ma, si sa, occorreva fare in fretta per non uscire troppo in ritardo rispetto alla data della scomparsa di Steve Jobs.

  • User Icon

    Enrico

    30/01/2012 16.33.51

    un libro bellissimo!!!un viaggio nella vita di steve jobs..per capire cosa c'è dietro quest'uomo che ha cambiato la vita di tutti..ha migliorato e reso più facile il modo di comunicare.. e pensare che, paradossalmente, comunicare con le persone a lui più care non è mai stato il suo forte...

  • User Icon

    Sandro Florenzo

    02/12/2011 17.03.46

    Sono letteralmente rapito e affascinato dallo Steve Jobs che è uscito da questo libro: un genio con tutti i suoi limiti esistenziali e comportamentali . Credo che Isaacson sia riuscito in pieno a cogliere la sua vera essenza; il libro non annoia mai ne vorresti che finisse ( ne il racconto ne la vita di Jobs).

Vedi tutte le 16 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione